SpaceX Starship: in fase di installazione i 29 motori Raptor di Super Heavy, vicino il test orbitale

SpaceX Starship: in fase di installazione i 29 motori Raptor di Super Heavy, vicino il test orbitale

SpaceX sta correndo per il completamento di Super Heavy Booster 4 e di Ship 20 che saranno impiegati per il testo orbitale. Nelle scorse ore sono stati installati 29 motori Raptor alla base del grande razzo.

di pubblicata il , alle 07:31 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

È da qualche tempo che non si vedono volare futuribili navicelle dalle parti di Boca Chica in Texas. L'ultima volta che SpaceX provò un test di volo fu con Starship SN15 che concluse con successo l'atterraggio. Recentemente c'è stato uno static fire di Booster 3 ma il grande razzo non si è sollevato dal suolo. Del resto si trattava di prove che poi porteranno al volo di Super Heavy Booster 4 e Ship 20 nel primo test orbitale dal Texas alle Hawaii.

starship

Anche se non ci sono stati voli di prova dall'inizio di Maggio, in Texas la società di Elon Musk ha accelerato la costruzione dei vari elementi che porteranno al nuovo grande test, uno dei più complessi mai provati da SpaceX. Non sappiamo ancora quando accadrà, ma se la burocrazia non ostacolerà la prova, potrebbe avvenire entro la fine di Agosto 2021.

Uno degli ostacoli principali che potrebbe spingere il test fino all'Autunno è il completamento della environmental review da parte dell'FAA. L'ente governativo dovrà chiarire se le operazioni compiute dalla società siano in linea con gli standard di sicurezza e rispetto delle zone limitrofe. SpaceX e l'FAA stanno collaborando per completare velocemente questa parte burocratica, ma non si hanno informazioni precise sulle tempistiche.

SpaceX, installati i motori Raptor per il test orbitale di Super Heavy

Il lavoro frenetico di questi giorni ha portato all'installazione dei motori Raptor alla base di Super Heavy (Booster 4). Si tratta di 29 unità, non ancora in versione 2.0, che permetteranno di svolgere il test orbitale secondo quanto dichiarato da Musk.

spacex

È la prima volta che un razzo di SpaceX utilizza così tanti motori contemporaneamente, considerando che anche Falcon Heavy (tre booster Falcon 9) arriva fino a 27 motori Merlin per i primi stadi. Del resto si tratta di far decollare un razzo alto circa 70 metri e dal diametro di 9 metri alla cui sommità ci sarà Ship (la navicella del sistema Starship). In futuro saranno utilizzati motori in versione 2.0 che avranno migliori prestazioni e potrebbero essercene 32 o 33 contemporaneamente.

spacex

Dalle fotografie scattate dallo stesso Elon Musk si possono vedere i motori sporgere dalla zona inferiore del razzo, questo perché si è deciso di non coprirli con la carenatura. Inoltre alla sommità sono state installate quattro alette (più grandi di Falcon 9) chiamate grid fins che serviranno nella fase di discesa e atterraggio. Queste ultime sono in fase di collaudo su una struttura del genere e in futuro potrebbero essere ottimizzate.

Dalla torre di lancio a Ship 20

Nel frattempo la torre di lancio è in fase di completamento dopo che ha raggiunto l'altezza di 142 metri. Sono state installate anche le parti dedicate a supportare la base di Super Heavy con il supporto vero e proprio che ha un peso di 370 tonnellate (quello che si può vedere nella fotografia qui sotto e che era in fase di posizionamento negli scorsi giorni).

booster spacex

Per quanto riguarda invece Ship 20 (il nome della navicella di Starship), SpaceX sta consegnando i motori RVac dedicati alla propulsione nel vuoto. Serviranno tre motori di questo tipo e tre motori convenzionali per il test orbitale, ma rispetto ai 29 motori di Super Heavy potrebbe sembrare "quasi" più semplice. Grazie all'incremento della produzione dei motori Raptor però, non sarà un problema nel breve periodo (siamo a quota 100 unità costruite).

spacex

Le piastrelle per l'isolamento termico sono in fase di assemblaggio (fonte)

Altra particolarità di Ship 20 rispetto alle altre navicelle è che buona parte sarà ricoperta dalle piastrelle per l'isolamento termico (tiles) che serviranno a proteggere il metallo dal rientro atmosferico durante il test. In precedenza erano state utilizzate coperture limitate e solamente di prova (del resto a 10 km non erano fondamentali). Quanto ci vorrà prima che tutto il progetto venga completato e sia certificato per il trasporto umano? Probabilmente almeno un anno, salvo imprevisti.

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mackillers03 Agosto 2021, 08:32 #1
SpaceX sta correndo con la realizzazione della sua base di lancio e dei suoi prototipi, ma non dimentichiamo che sono prototipi appunto.

da questi ad una vera navetta in grado di trasportare umani ce ne passa un bel pò!

fra un anno saranno ancora in fase di prototipazione e test. loro usano i test pratici per accellerare lo sviluppo invece di fare lunghi test e simulazioni componente per componente.

è un processo di sviluppo iterativo simile a quello del software. ed adesso siamo alle prime alpha.

fra un anno avranno migliorato motori e controllo di volo e magari proveranno qualche simulazione di volo più lungo. dubito che potranno anche solo attraccare alla ISS, sarebbe prematuro.

forse fra 1-2 saranno in grado di utilizzare starship per lanciare i loro satelliti starlink.

ma prima di provare qualche volo verso la luna dovranno riuscire ad effettuare un rifornimento in orbita, quello è il vero grande passo che permetterà il raggiungimento della luna prima e di Marte poi.. altrimenti non riusciranno mai ad arrivare così lontano con un vettore così pesante.

certamente nei prossimi mesi ed anni vedremo molti avanzamenti e prototipi e ci sarà da divertirsi a seguire lo sviluppo.
GuardaKeTipo03 Agosto 2021, 10:01 #2
Penso invece che vedremo enormi progressi in tempi molto molto brevi: al momento vi è un immane impiego di risorse per la costruzione di starbase, ma una volta completata credo che la costruzione di propulsori, booster e starship subirà un'ulteriore accelerazione. Hanno inoltre già un solido know-how, non stanno assolutamente partendo da zero... e lavorano a turni H24
Mars9503 Agosto 2021, 10:18 #3
Originariamente inviato da: mackillers
SpaceX sta correndo con la realizzazione della sua base di lancio e dei suoi prototipi, ma non dimentichiamo che sono prototipi appunto.

da questi ad una vera navetta in grado di trasportare umani ce ne passa un bel pò!

fra un anno saranno ancora in fase di prototipazione e test. loro usano i test pratici per accellerare lo sviluppo invece di fare lunghi test e simulazioni componente per componente.

è un processo di sviluppo iterativo simile a quello del software. ed adesso siamo alle prime alpha.

fra un anno avranno migliorato motori e controllo di volo e magari proveranno qualche simulazione di volo più lungo. dubito che potranno anche solo attraccare alla ISS, sarebbe prematuro.

forse fra 1-2 saranno in grado di utilizzare starship per lanciare i loro satelliti starlink.

ma prima di provare qualche volo verso la luna dovranno riuscire ad effettuare un rifornimento in orbita, quello è il vero grande passo che permetterà il raggiungimento della luna prima e di Marte poi.. altrimenti non riusciranno mai ad arrivare così lontano con un vettore così pesante.

certamente nei prossimi mesi ed anni vedremo molti avanzamenti e prototipi e ci sarà da divertirsi a seguire lo sviluppo.


Quindi stai dicendo che fanno test di lancio senza fare le simulazioni prima?
Stai scherzando vero?

Non credo che starship abbia bisogno di rifornimento per la Luna.
robweb203 Agosto 2021, 12:28 #4
Originariamente inviato da: mackillers
SpaceX sta correndo con la realizzazione della sua base di lancio e dei suoi prototipi, ma non dimentichiamo che sono prototipi appunto.

da questi ad una vera navetta in grado di trasportare umani ce ne passa un bel pò!

fra un anno saranno ancora in fase di prototipazione e test. loro usano i test pratici per accellerare lo sviluppo invece di fare lunghi test e simulazioni componente per componente.

è un processo di sviluppo iterativo simile a quello del software. ed adesso siamo alle prime alpha.

fra un anno avranno migliorato motori e controllo di volo e magari proveranno qualche simulazione di volo più lungo. dubito che potranno anche solo attraccare alla ISS, sarebbe prematuro.

forse fra 1-2 saranno in grado di utilizzare starship per lanciare i loro satelliti starlink.

ma prima di provare qualche volo verso la luna dovranno riuscire ad effettuare un rifornimento in orbita, quello è il vero grande passo che permetterà il raggiungimento della luna prima e di Marte poi.. altrimenti non riusciranno mai ad arrivare così lontano con un vettore così pesante.

certamente nei prossimi mesi ed anni vedremo molti avanzamenti e prototipi e ci sarà da divertirsi a seguire lo sviluppo.

Hai scritto un coacervo di assurdità.
mackillers03 Agosto 2021, 13:31 #5
Originariamente inviato da: GuardaKeTipo
Penso invece che vedremo enormi progressi in tempi molto molto brevi: al momento vi è un immane impiego di risorse per la costruzione di starbase, ma una volta completata credo che la costruzione di propulsori, booster e starship subirà un'ulteriore accelerazione. Hanno inoltre già un solido know-how, non stanno assolutamente partendo da zero... e lavorano a turni H24


Mi pare che già fino ad adesso Space X abbia proceduto molto speditamente, prima di loro programmi del genere richiedevano decine di anni!

dire che prima di avere una vera navicella in grado di trasportare umani serviranno degli anni non significa dire che stanno procedendo lentamente.

stanno andando molto velocemente ma anche per la crew dragon sono stati necessari moltissimi test prima di certificarla per il volo umano.

poi sicuramente una volta finito l'ampliamento della base potranno procedere più velocemente, ma forse non così tanto di più, gli operai che adesso si occupano delle costruzioni "edilizie" non saranno gli stessi che solitamente si occupano dei prototipi.

a far guadagnare molto in termini di tempistiche di costruzioni saranno il nuovo Highbay che dovrebbe essere più del doppio dell'attuale e dotato di due gru interne.

oltre a quello mi pare sia in programma anche una nuova fabbrica per i motori raptor sempre in texas. ma credo che per quella ci sarà da aspettare un po di più.
mackillers03 Agosto 2021, 13:35 #6
Originariamente inviato da: Mars95
Quindi stai dicendo che fanno test di lancio senza fare le simulazioni prima?
Stai scherzando vero?

Non credo che Starship abbia bisogno di rifornimento per la Luna.


Non esageriamo, forse mi sono espresso male. sicuramente faranno delle simulazioni. il punto è che sperimentano per gradi costruendo dei prototipi e selezionano le idee verificandole sul campo più che in laboratorio.

per i passati lanciatori si assisteva spesso a dei processi di sviluppo molto più lenti ma con molti meno prototipi fisici.

poi ovviamente ci saranno tantissime differenze e scelte progettuali che noi dall'esterno non possiamo vedere.

da quel che ho letto uno dei motivi che ha spinto verso la scelta dell'acciaio è stata anche la rapidità con il quale è possibili costruire i prototipi (oltre ai tanti altri vantaggi).


per quanto riguarda il rifornimento sono quasi sicuro che servisse anche per arrivare sulla Luna, ma potrei sbagliarmi. sicuramente è uno dei punti che più interessano alla Nasa e per la quale Space X ha ricevuto un supporto sia in termini economici (indipendente dal bando riguardo il lunar landing) che tecnico scientifici.

speriamo davvero che riescano a breve a gestire il rifornimento in orbita, quello ha davvero il potenziale di essere un nuovo balzo in avanti come lo è stato il riutilizzo dei booster con i falcon 9.
mackillers03 Agosto 2021, 13:36 #7
Originariamente inviato da: robweb2
Hai scritto un coacervo di assurdità.


puoi motivare per cortesia? altrimenti una frase così risulta inutile alla discussione ed anche irritante per chi è oggetto delle tue affermazioni.
Mars9503 Agosto 2021, 13:44 #8
Originariamente inviato da: mackillers
Non esageriamo, forse mi sono espresso male. sicuramente faranno delle simulazioni. il punto è che sperimentano per gradi costruendo dei prototipi e selezionano le idee verificandole sul campo più che in laboratorio.

per i passati lanciatori si assisteva spesso a dei processi di sviluppo molto più lenti ma con molti meno prototipi fisici.

poi ovviamente ci saranno tantissime differenze e scelte progettuali che noi dall'esterno non possiamo vedere.

da quel che ho letto uno dei motivi che ha spinto verso la scelta dell'acciaio è stata anche la rapidità con il quale è possibili costruire i prototipi (oltre ai tanti altri vantaggi).


per quanto riguarda il rifornimento sono quasi sicuro che servisse anche per arrivare sulla Luna, ma potrei sbagliarmi. sicuramente è uno dei punti che più interessano alla Nasa e per la quale Space X ha ricevuto un supporto sia in termini economici (indipendente dal bando riguardo il lunar landing) che tecnico scientifici.

speriamo davvero che riescano a breve a gestire il rifornimento in orbita, quello ha davvero il potenziale di essere un nuovo balzo in avanti come lo è stato il riutilizzo dei booster con i falcon 9.


Non credo che i lanciatori precedenti abbiano richiesto meno prototipi e test, semplicemente allora erano meno seguiti e facevano meno notizia.
rigelpd03 Agosto 2021, 14:16 #9
Il rifornimento in orbita serve anche per la Luna, molti pensano che serva meno propellente per andare sulla luna che per andare su Marte...in realtà è l'opposto e ne è la prova (almeno in parte) il numero di missioni che la NASA ha fatto su Marte rispetto a quella fatte sulla Luna. Il motivo è che per atterrare sulla Luna bisogna perdere tutta la quantità di moto usata per raggiungerla e questo si può fare solo consumando propellente, mentre quando atterri su Marte la maggiorparte della velocità viene dissipata con l'attrito dell'atmosfera (aerobraking).
GuardaKeTipo03 Agosto 2021, 15:06 #10
Appunto perchè realizzano già la dragon sanno dove hanno sbagliato e cosa bisogna fare, i tempi di collaudo penso saranno molto più ristretti. Poi appunto avranno molto più spazio nel sito di produzione, non dovendo più costruire i vari gse etc... giustamente i "muratori" non potranno costruire starship, ma la società potrà concentrare i capitali verso la produzione dei vettori.
Attendo comunque con ansia di sentire il boato che faranno 29 raptor accesi contemporaneamente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^