Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

SpaceX e il suo piano per il volo orbitale di Starship: dal Texas alle Hawaii

SpaceX e il suo piano per il volo orbitale di Starship: dal Texas alle Hawaii

SpaceX ha inviato un documento all'FCC statunitense per mostrare quello che dovrebbe essere il piano di volo orbitale. In circa 90 minuti sarà possibile vedere la Starship partire dal Texas, dirigersi verso est e raggiungere le Hawaii.

di pubblicata il , alle 10:55 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

Con il primo atterraggio riuscito di Starship grazie al prototipo SN15, sembra che SpaceX voglia continua a ritmo serrato a portare avanti il suo progetto di navicella che porterà in futuro l'essere umano sulla Luna e su Marte. Per farlo bisognerà ovviamente puntare a superare i 10 km di quota attualmente raggiunti e per farlo ci sarà bisogno di voli orbitali.

starlink

Fino a questo momento non era ancora chiaro quali sarebbero stati i piani della società di Elon Musk ma ora, grazie a dei documenti sottoposti all'FCC statunitense, si può avere una visione più chiara di quali siano le intenzioni per le prossime fasi di sviluppo di Starship.

Il volo orbitale di SpaceX Starship, con partenza dal Texas

Secondo quanto riportato nel documento ufficiale della società, il piano di volo prevede la partenza dal Texas per poi volare ad alta quota, in direzione est, fino alle Hawaii. Per riuscirci però non sarà sufficiente la sola Starship ma bisognerà ricorrere anche all'utilizzo di Super Heavy, il grande razzo alto 70 metri che sta venendo assemblato a Boca Chica.

starship

Nella descrizione si può leggere come SpaceX abbia intenzione di effettuare il lancio dalla zona dove attualmente effettua i test (chiamata Starbase). Dopo 170" (poco meno di 3 minuti), Super Heavy si separerà da Starship con il primo stadio che dovrà cercare di atterrare nel Golfo del Messico a circa 32 km dalla costa (dopo 8,25 minuti). Su questo punto non c'è alcuna informazioni su dove atterrerà: le piattaforme petrolifere adattate per l'atterraggio potrebbero non essere ancora pronte mentre le droneship non sono abbastanza grandi per questo razzo.

starship

starship

La Starship continuerà il suo volo orbitale fino ad arrivare nei pressi dell'isola di Kauai (Hawaii). In questo caso non ci sarà atterraggio vero e proprio ma una simulazione d'atterraggio con un ammaraggio. Lo scopo non è recuperare il prototipo ma piuttosto raccogliere moltissimi dati. Dal lancio all'ammaraggio dovrebbero passare circa 90 minuti.

Come specificato dalla società "SpaceX intende raccogliere quanti più dati possibile durante il volo per quantificare le dinamiche di ingresso e capire meglio cosa sperimenta il veicolo in un regime di volo che è estremamente difficile da prevedere con precisione o replicare computazionalmente". Non ci sono informazioni precise per quanto riguarda le tempistiche. Sicuramente qualcosa inizia a "muoversi" andando oltre il solo volo ad alta quota e molto dipenderà anche dai test di Super Heavy (che non ha mai volato) e sull'integrazione tra i due stadi.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
io78bis14 Maggio 2021, 12:21 #1
Quindi sarà più un test di Super Heavy che non Starship.

Bene speriamo che l'atterraggio abbia successo al primo tentativo
rigelpd14 Maggio 2021, 14:22 #2
Originariamente inviato da: io78bis
Quindi sarà più un test di Super Heavy che non Starship.

Bene speriamo che l'atterraggio abbia successo al primo tentativo


sarà un test per Super Heavy tanto quanto per Starship, Anzi direi che la parte più cruciale è di quest'ultimo perchè dovrà riuscire a rientrare dall'atmosfera senza frantumarsi in mille pezzi per l'attrito e il calore, quella dello scudo termico di Staship è una delle due parti più critiche del progetto, la seconda è il rifornimento in orbita (che però verrà testato nei lanci successivi)
ronthalas14 Maggio 2021, 15:47 #3
quindi fracasseranno una manciata di superHeavy nel tentativo di farlo rientrare correttamente, e un'altra manciata di SN per farlo ammarare decentemente alle Hawaii...
Pearl Harbor potrebbe preparare una Starship-pad per l'arrivo... sperando non ci siano giapponesi intorno
albatros_la14 Maggio 2021, 16:37 #4
Per farlo bisognerà ovviamente puntare a superare i 10 km di quota attualmente raggiunti e per farlo ci sarà bisogno di voli orbitali.

Questa frase è priva di senso. Potrebbe, stiracchiata, averne se quel 10 fosse un 100. Al che sarebbe stato sufficiente scrivere che "per farlo ci sarà bisogno di voli orbitali".
zoomx15 Maggio 2021, 16:55 #5
Come ha fatto notare un commentatore sul blog di Attivissimo il lancio è suborbitale e non orbitale, in altre parole un lancio dove non si raggiungerà la velocità orbitale .
Questo per evitare che eventuali malfunzionamenti del motore facciano cadere il gigantesco scaldabagno in un punto a caso sulla Terra.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^