Vendite di CPU desktop AMD e Intel, cosa succede in attesa di Comet Lake

Vendite di CPU desktop AMD e Intel, cosa succede in attesa di Comet Lake

Mentre Intel è in predicato di annunciare le nuove CPU desktop Comet Lake a fine mese, ecco com'è la situazione delle vendite guardando ai dati del rivenditore tedesco Mindfactory e ai bestseller Amazon in Italia, Stati Uniti e Germania.

di pubblicata il , alle 15:41 nel canale Processori
IntelAMDRyZenCore
 

Mindfactory, uno dei principali rivenditori tedeschi di hardware, ha diffuso i dati di vendita delle CPU Intel e AMD per il mese di marzo. Si tratta di un singolo rivenditore e per questo fotografa solo la situazione specifica, ma è comunque interessante per farsi un'idea di come stanno andando le cose nel settore. Nel corso della notizia guarderemo anche i bestseller di Amazon in alcuni paesi, Italia inclusa.

Tornando a Mindfactory, si può vedere la situazione è pressoché stabile in termini di quote di vendita, con AMD che da quattro mesi catalizza tra l'85% e l'88% degli acquisti, lasciando a Intel il 12-15%. Nel mese di marzo le vendite sono cresciute, con AMD che ha raggiunto circa 21/22 mila unità, con Intel ferma a circa 3 mila CPU.

Clicca per ingrandire

Ad andare per la maggiore in casa AMD abbiamo i soliti Ryzen 5 3600 (Amazon) e Ryzen 7 3700X (Amazon), seguiti dal Ryzen 9 3900X (Amazon). Sul fronte Intel, i più richiesti continuano a essere i processori K, con il Core i7-9700K (Amazon), il Core i5-9600K (Amazon) e il Core i9-9900K (Amazon). In virtù di queste scelte d'acquisto da parte dei consumatori, il secondo grafico sul fatturato evidenzia per Intel una quota del 16%.

Clicca per ingrandire

Ribadiamo, si tratta di un singolo rivenditore, e per espandere un po' il discorso guardiamo i bestseller su Amazon Italia, Germania e Stati Uniti. Anche in questo caso, sappiate che le classifiche potrebbero cambiare leggermente da un'ora all'altra, perciò quanto vedete è la fotografia del momento in cui scriviamo la notizia. Nel complesso i dati consentono comunque di tratteggiare a grandi linee la situazione.

Bestseller Amazon Italia - Clicca per ingrandire

Nei bestseller italiani vediamo nelle prime cinque posizioni dei processori Ryzen, con il 3600X (Amazon) e il 2600X (Amazon) al vertice. La top 10 vede la presenza di quattro CPU Intel, tra cui notiamo il Core i3-9100F (Amazon) e il Core i5-9600KF (Amazon). Espandendo leggermente il campione, la top 12 vede un pareggio numerico tra le parti.

Bestseller Amazon USA - Clicca per ingrandire

Passando agli Stati Uniti, nel momento in cui abbiamo controllato, nove processori su dieci tra i più venduti risultano AMD, con il Core i7-9700K come baluardo Intel. Interessante come tra i più venduti vi sia anche il vecchio Ryzen 5 1600. Si tratta di un modello AF (Amazon), ossia di un processore atipico, basato su architettura Zen+ a 12 nanometri (come la serie 2000) e non su architettura Zen a 14 nanometri, come l'originale 1600. In pratica si comporta in modo molto simile al 2600.

Bestseller Amazon Germania - Clicca per ingrandire

Lo stesso quadro statunitense in termini di top 10 lo vediamo anche in Germania, rispecchiando i dati di Mindfactory. Ricordiamo che Intel, secondo indiscrezioni, è attesa all'annuncio (la disponibilità effettiva dovrebbe arrivare in seguito) della nuova gamma di CPU Core di decima generazione a fine mese, nome in codice Comet Lake.

Come abbiamo già spiegato, vedremo CPU Core i9 fino a 10 core e 20 thread e tutte le altre serie guadagneranno l'Hyper-Threading. Le nuove CPU Comet Lake cambieranno la situazione? Non sarebbe corretto esprimersi per noi in assenza di un quadro completo - prove dirette, prezzi - ma certamente è ciò a cui punta Intel. Staremo a vedere.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto03 Aprile 2020, 18:14 #1

@Manolo

Tendo a pensare che Intel avrà clock alti e consumi più alti per pareggiare le prestazioni dei Ryzen,sapendo che tra una manciata di mesi uscirà la serie 4000 di AMD desktop.
Finché Intel non presenterà una nuova architettura e un nuovo processo produttivo,il rapporto prestazioni/consumi/prezzo è a favore di AMD.
Se fossi in AMD punterei sul marketing con un sacco di pubblicità su questo,ci sono pseudo esperti (tipo l'amico salumiere esperto di informatica) che consigliano ancora Intel a prescindere,solo per la nomea del marchio e non per le prestazioni/consumi/prezzo effettivi,quindi ci vorrebbe un po' di sana informazione anche per gli ignoranti del settore.
dirac_sea03 Aprile 2020, 18:45 #2
Originariamente inviato da: supertigrotto
...
ci sono pseudo esperti (tipo l'amico salumiere esperto di informatica) che consigliano ancora Intel a prescindere,solo per la nomea del marchio e non per le prestazioni/consumi/prezzo effettivi,quindi ci vorrebbe un po' di sana informazione anche per gli ignoranti del settore.

Pur se da prendere con cautela, le classifiche bestseller amazzoniche di USA, Germania e Italia sembrerebbero comunque indicare come in questo momento pure il famigerato salumiere esperto di informatica stia consigliando AMD...
Lithios03 Aprile 2020, 19:58 #3
Quadro inevitabilmente corretto per il mercato retail alla luce delle attuali prestazioni/consumi/costi.

Tuttavia nei PC pre-assemblati, anche desktop, Intel la fa da padrona, ha una catena di distribuzione e patnership avanti anni luce su AMD
MikkiClock03 Aprile 2020, 22:34 #4
Beh, i numeri sono difficilmente contestabili e opinabili in quanto rappresentano una fetta percentualmente rappresentativa delle scelte di assemblatori e utenti. Avendo smesso di comprare Intel fin dai tempi in cui bloccarono il moltiplicatore del Pentium 233MMX, non posso che essere contento del balzo tecnologico e prestazionale di AMD, questo porterà solo vantaggi a noi consumatori e utilizzatori finali sia in termini di risparmio che in termini di migliori prestazioni. A breve- medio termine uscirà sul mercato l' architettura Ryzen di terza generazione, con miglioramenti sia in IPC che in frequenza massima, e non vedo Intel pronta a immettere sul mercato un silicio in grado di competere ne sul rapporto prezzo x core ne su quello watt/prestazioni. Che dire in più? Good job AMD !!
gerko04 Aprile 2020, 17:02 #5
Originariamente inviato da: MikkiClock
A breve- medio termine uscirà sul mercato l' architettura Ryzen di terza generazione, con miglioramenti sia in IPC che in frequenza massima,


Esce sempre su AM4?
lucusta05 Aprile 2020, 04:35 #6
amazon jp https://www.amazon.co.jp/gp/bestsel...rs_2_2151901051
amazon singapore: https://www.amazon.sg/gp/bestseller...av_4_6436272051
amazon turchia: https://www.amazon.com.tr/gp/bestse...v_3_17486328031
amazon australia: https://www.amazon.com.au/gp/bestse...av_2_4913306051

nei paesi "emergenti" è poi difficile trovare una scelta ampia (la cina non è un paese emergente da diversi anni), e si finisce sulle solite CPU budget di Intel (soprattutto di passate generazioni).

quindi, sì, Intel vende perchè ha un nome.
un nome che le ha garantito, in questi ultimi 15 anni, di estendere e fortificare la propria rete di distribuzione in qualsiasi luogo.
... e, se non hai offerta, non ti rimane che acquistare quello che trovi al prezzo che trovi.

quindi stiamo vedendo un riflesso, molto brillante, su un settore di mercato (retail) in poche macroregioni, ma non va ovunque così...
AMD ha davanti ancora molto lavoro per riaffermarsi in maniera stabile ed arrivare a quote di mercato simili ad Intel sulla vendita globale.

in pratica sta ottenendo il meglio che può ottenere oggi, ossia oltre l'80% del retail su europa e USA, con un mercato retail che è massimo del 30-35%, ma che non rispecchia la medesima suddivisione per l'intero globo.
in cina non si fanno assemblati, in india si fanno solo assemblati, ma esiste praticamente solo Intel e AMD sta cercando di entrare anche in quei mercati (in India un i3-8100 costa 11.800 rupie mentre un ryzen 2400G ne costa 9.700, eppure, anche con prezzi più accessibili, sembra che stenta a guadagnare quote).

quindi questi articoli forniscono un quadro molto vago e ben poco accurato, e servono solo per porre il link con affiliazione al prodotto che si cita.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^