CPU AMD Zen 4 Raphael, supporto DDR5 dual-channel e PCI Express 5.0 snobbato

CPU AMD Zen 4 Raphael, supporto DDR5 dual-channel e PCI Express 5.0 snobbato

A fronte di una Intel pronta a supportare il PCI Express 5.0 con i processori Alder Lake previsti per l'autunno, AMD non sembra scomporsi: le CPU Zen 4 Raphael, previste per fine 2022, continueranno a supportare solamente il PCI Express 4.0 secondo un diagramma trapelato online.

di pubblicata il , alle 09:25 nel canale Processori
ZenRyzenAMD
 

AMD non integrerà il PCI Express 5.0 sulle piattaforme client per diverso tempo, lasciando a Intel il primato nel supporto a questa versione della tecnologia, previsto già per quest'anno con le prime CPU Alder Lake. Una slide diffusa da Techpowerup sembra confermare infatti che AMD continuerà a supportare il PCI Express 4.0 anche con le CPU AMD Zen 4, nome in codice Raphael, previste verso la fine del 2022 e compatibili con il nuovo socket AM5.

Le future CPU AMD dovrebbero garantire un totale di 28 linee PCI Express 4.0: 16 linee saranno destinate alla grafica, suddivisibili su due slot come x8-x8, mentre ci saranno altre 8 linee - quattro per lo storage e altrettante per l'I/O (USB4, DisplayPort 2.0, ecc.). Anche il chipset della piattaforma dovrebbe offrire linee PCI Express 4.0 (sarà collegato alla CPU da quattro linee 4.0). Un altro aspetto che emerge dalla slide è che le CPU AM5 continueranno ad avere un controller di memoria dual-channel, anche se in questo caso compatibile con le DDR5.

Le CPU Raphael dovrebbero dare vita alle soluzioni commerciali Ryzen 7000, sempre che AMD mantenga la denominazione corrente e chiami 6000 le CPU Zen 3 dotate di tecnologia 3D V-Cache in arrivo all'inizio del 2022, per poi essere seguite entro la fine dell'anno proprio dalle soluzioni Zen 4.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
io78bis23 Agosto 2021, 09:43 #1
Mmmmhh che incominci a centellinare le innovazioni tecnologiche????

bongo7423 Agosto 2021, 09:50 #2
io speravo nell'introduzione ai core misti tipo intel 12esima
demon7723 Agosto 2021, 10:41 #3
Originariamente inviato da: bongo74
io speravo nell'introduzione ai core misti tipo intel 12esima


Curioso.. Io spero vivamente di no.
Intel ha scelto questa cosa delle cpu miste, lasciamola fare e vediamo se la cosa funziona ma in ambito desktop per me sarà sempre preferibile avere solo cores full power.
nickname8823 Agosto 2021, 11:09 #4
Va bene le DDR5 ma lo standard jedec da 6400Mhz lo supporterà oppure sarà castrato come Alder Lake ?

Considerando che ci saranno moduli con velocità ben superiori ....
quartz23 Agosto 2021, 11:29 #5
Originariamente inviato da: demon77
Curioso.. Io spero vivamente di no.
Intel ha scelto questa cosa delle cpu miste, lasciamola fare e vediamo se la cosa funziona ma in ambito desktop per me sarà sempre preferibile avere solo cores full power.


Mah..., big.LITTLE o big.big, alla fine quello che conta e' che ci siano sempre dei bei salti prestazionali e miglioramento dell'efficienza energetica.

Come ho scritto altrove, non mi piace molto questa tendenza sempre crescente dei TDP di CPU e GPU degli ultimi anni.

PC freschi, silenziosi e piu' ecologici sono un valore aggiunto non da poco.
ghiltanas23 Agosto 2021, 11:38 #6
l'importante sono le ddr5 (vediamo con che frequenza) in ambito consumer.

io cmq intanto aspetto di vedere gli zen 3+, aggiorno il 3600, metto 32giga di ram e sono apposto per anni
StylezZz`23 Agosto 2021, 11:50 #7
PCI 5 snobbato? E ora come faremo i benchmark con i prossimi nvme?
demon7723 Agosto 2021, 12:11 #8
Originariamente inviato da: quartz
PC freschi, silenziosi e piu' ecologici sono un valore aggiunto non da poco.


Senza dubbio. E ci sono.

E' vero che il TDP di CPU e GPU è aumentato ma sono anche aumentate parecchio di più le prestazioni.
Queste sono comunque problematiche relative ai PC top di gamma, di fatto il lato positivo è che fare un pc di ottima potenza ed al contempo consumi ridotti è piuttosto semplice.
supertigrotto23 Agosto 2021, 14:00 #9
Per ora il 4.0 basta e avanza in ambito consumer,Intel è andata avanti un bel po' con il 3.0 e non mi pare di aver letto lamentele a riguardo,se c'erano differenze era solo per le prestazioni delle CPU più che per il PCI Express.
Schede video con bandwith improponibili non ne ho ancora viste e nemmeno schede madri con 8/10/20 slot per SSD nvme.
Probabilmente il PCI Express 5.0 servirà veramente fra 4 anni,e 4 anni è una era geologica per l'informatica,già la CPU e la giù dopo 4 anni si potrebbe considerare obsoleta per gli standard informatici.
Quindi capisco la scelta di AMD,come ho capito quella di Intel nell'ultimo periodo.
nickname8823 Agosto 2021, 14:45 #10
Originariamente inviato da: demon77
Senza dubbio. E ci sono.

E' vero che il TDP di CPU e GPU è aumentato ma sono anche aumentate parecchio di più le prestazioni.
Queste sono comunque problematiche relative ai PC top di gamma, di fatto il lato positivo è che fare un pc di ottima potenza ed al contempo consumi ridotti è piuttosto semplice.
Non esageriamo, la performance è cresciuta abbastanza è vero, ma il performance/watt no, appena di 15% per Ampere.
AMD invece ha mantenuto un TDP simile ed è cresciuta tanto, peccato fosse alto già da prima.

Probabilmente il PP Samsung ha comportato ciò e le GDDR6X hanno completato l'opera.
Aldilà del PP spero la prossima volta che Nvidia almeno adotti una soluzione analoga all'infinity cache di AMD con GDDR6 lisce.

Le GDDR6X sono ottime solamente da usare all'interno dei tostapane.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^