AMD Zen 3, quali novità per l'architettura? Cosa dicono le indiscrezioni finora

AMD Zen 3, quali novità per l'architettura? Cosa dicono le indiscrezioni finora

Facciamo il punto sulle voci di corridoio riguardanti l'architettura Zen 3 di AMD: si vocifera di un aumento interessante dell'IPC, dell'unificazione della cache L3 e molto altro. Le CPU Ryzen ed EPYC basate sul nuovo progetto sono attese nell'ultima parte dell'anno.

di pubblicata il , alle 21:01 nel canale Processori
AMDRyZenZen
 

Nel corso dell'ultimo Financial Analyst Day, AMD ha ribadito che quest'anno vedremo l'arrivo sul mercato dei processori basati su architettura Zen 3. Verosimilmente si partirà dai settori server (EPYC di terza generazione Milan) e desktop (Ryzen 4000 Vermeer), per poi procedere nella prima parte del 2021 con le soluzioni per le workstation (Ryzen Threadripper Genesis Peak).

AMD finora ha tenuto la bocca cucita sulle caratteristiche della nuova architettura, lasciando però intendere che si tratterà di un importante rinnovamento di quanto abbiamo visto con Zen 2. L'unica cosa certa è che la produzione delle CPU Zen 3 sarà realizzata da TSMC con un processo produttivo a 7 nanometri migliorato rispetto all'attuale, che dovrebbe garantire un ulteriore passo avanti nel rapporto tra prestazioni e consumi. Si vocifera infatti che il TDP delle future CPU rimarrà identico o molto simile a quello dei modelli attuali.

Clicca per ingrandire

Sul web le indiscrezioni corrono veloci e qualche chiacchiericcio sulle potenzialità di Zen 3 è circolato nelle ultime settimane. Inutile dire che bisogna prendere il tutto con le pinze, ma ci sono alcune voci che si stanno riproponendo e quindi acquisiscono un peso leggermente maggiore. I canali Youtube RedGamingTech e AdoredTV riportano entrambi che l'architettura Zen 3 offrirà un miglioramento delle prestazioni IPC, quindi con carichi single-thread, dal 10 al 15% - si tratterebbe però di un dato conservativo, altri indicano di un picco fino al 17%. Un progresso notevole, a cui si sommerebbero frequenze di clock più elevate - si parla di 50-100 MHz per i Ryzen e fino a 200 MHz per gli EPYC.

Le prestazioni in multi-threading potrebbero salire persino di più, grazie a frequenze di boost più alte con un maggior numero di core sotto carico e innovazioni legate all'architettura. Secondo una slide circolata nei mesi scorsi, infatti, assisteremo a un'unificazione della cache L3 dei CCX.

Clicca per ingrandire

Gli attuali processori Zen 2 si basano su un CCX con 4 core, ognuno dotato della propria cache L3 (16 MB), accoppiato a un secondo CCX per formare un chiplet con 8 core. Con Zen 3 il CCX dovrebbe diventare "tutto d'un pezzo", garantendo 8 core e per l'appunto una cache L3 unificata. Non è da escludere anche un incremento quantitativo della cache L3, con il passaggio da 32 MB a 48/64 MB. La nuova configurazione dovrebbe garantire una riduzione della latenza rispetto all'attuale design. Sempre in tema di cache, si vocifera un aumento prestazionale della cache L1 fino al 40%.

Quanto al numero di core, al momento non sembra esserci all'orizzonte un incremento, ma non è da escluderlo a priori. L'architettura dovrebbe continuare a garantire un Simultaneous Multi-Threading "classico", ovvero due thread logici per core. Si è infatti vociferato di un possibile passaggio all'SMT4, con quattro thread per core, ma l'indiscrezione sembra essere smentita da una slide trapelata durante una presentazione di AMD alla conferenza HPC-AI Advisory Council UK. L'architettura dovrebbe inoltre continuare a supportare le istruzioni AVX-256.

Clicca per ingrandire

Quanto alle piattaforme, anche se probabilmente assisteremo all'arrivo di un nuovo chipset come l'X670, i processori Zen 3 dovrebbero continuare ad essere compatibili con le motherboard e i socket attuali, offrendo il supporto al PCI Express 4.0 e alle memorie DDR4.

AdoredTV - il quale non ha una buona nomea dopo alcune indiscrezioni sui Ryzen 3000 - ha inoltre dichiarato di aver carpito qualche indiscrezione su Zen 4, architettura prevista per il 2021 realizzata con processo produttivo a 5 nanometri: oltre alla prevedibile esigenza di un nuovo socket (supporterà a quanto pare DDR5 e PCIe 5.0), si parla di un maggior numero di core, 1 MB di cache L2, supporto AVX-512 e un ulteriore miglioramento dell'IPC.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Opteranium07 Aprile 2020, 21:28 #1
con i ccx monolitici da 8 core, come faranno con le varianti da 12? Ne affettano uno a metà..?
Poty...07 Aprile 2020, 21:43 #2
ma mi chiedo, perché devono presentare un nuovo chipset ad ogni architettura?? hanno messo sul x570 pcie 4 e altre cose nuove più che sufficienti ad oggi! perché non fare un chipset ogni 2 gen? io adesso ho un 3900x su x570 con 64gb di ram a 3600 la cpu se tra uno due anni sarà davvero molto valida la cambierei ma la scheda madre resta lì dov'è! spero non facciano cose della luna con il nuovo chipset e che un serie 4 vada al suo max anche su x570
totalblackuot7507 Aprile 2020, 22:17 #3
secondo me a sto giro non ci saranno molte novita' per AMD, il botto lo faranno gli ZEN 4 con processo a 5 nm DDR5 e PCIe 5.0..
MiKeLezZ07 Aprile 2020, 23:20 #4
Una bella bestiolina con un'architettura rodata, non vedo l'ora dell'upgrade.

Originariamente inviato da: Opteranium
con i ccx monolitici da 8 core, come faranno con le varianti da 12? Ne affettano uno a metà..?
Ne usano due con entrambi 2 core laserati via.
The_SaN07 Aprile 2020, 23:22 #5
Originariamente inviato da: Poty...
ma mi chiedo, perché devono presentare un nuovo chipset ad ogni architettura?? hanno messo sul x570 pcie 4 e altre cose nuove più che sufficienti ad oggi! perché non fare un chipset ogni 2 gen? io adesso ho un 3900x su x570 con 64gb di ram a 3600 la cpu se tra uno due anni sarà davvero molto valida la cambierei ma la scheda madre resta lì dov'è! spero non facciano cose della luna con il nuovo chipset e che un serie 4 vada al suo max anche su x570


Ad ogni serie esce il Chipset nuovo, è normale e fisiologico, anche per stimolare le vendite.
Il tuo 3900X (che tra l'altro ho pure io, che bomba) funziona pure con X370, quindi non vedo problemi da questo punto di vista. Quasi certamente un X370 supporterà ZEN3 (4xxx), e pure bene se la mobo è di qualità. Figurarsi un X570.

Discorso diverso per ZEN4 (5000x), dovrebbe essere a 5nm e supportare DDR5, quindi nuovo socket. Che communque non è un dramma, direi che a quel punto AM4 avrà dato parecchie soddisfazioni

Originariamente inviato da: Opteranium
con i ccx monolitici da 8 core, come faranno con le varianti da 12? Ne affettano uno a metà..?


Stesso discorso dei 6, 12 e 24 core che abbiamo dalla prima generazione. Laserano 2 core per CCX.
frankie07 Aprile 2020, 23:36 #6
Mi son perso, la serie 4xxx è Zen 3?
Quindi i processori per portatili sono già in commercio?
supertigrotto07 Aprile 2020, 23:48 #7
Non credo che amd ci farà una sorpresa con uno zen 3 compatibile con le ddr5 visto che sono già in fase di produzione,se fosse così,sarebbe un bel salto.
Per quanto riguarda il PCI Express potrebbero pure tenere il 4.0 per ora in ambito casalingo.
Però,a mio parere,se uscissero con zen 3 con ddr5 e pciexpress 5.0,arriverebbe ad aumentare un altro po' la distanza da intel,pci express utile non in ambito grafico ma utile più di tutto nell'ambito storage ad alta velocità,ovvero molti ssd nvme al posto dei sata,ormai obsoleti e arrivati al limite,ricordando che,lo standard sata si fermerà a sata 3,il 4 non è previsto e nemmeno considerato.
Per quanto riguarda l'SMT4,per ora sarebbe utile veramente solo in ambito server o workstation,per l'utilizzo home desktop sarebbe un po' troppo azzardato,pochi programmi avrebbero grossi benefici ma è solo una questione di tempo,un po' alla volta i programmi si stanno convertendo all'uso sostanzioso di core.
Credo che gli anni bui di amd abbia insegnato a questa azienda di non sedersi sugli allori e questo Lisa Su lo sa,anche perchè ormai,credo che Jim Keller sia in dirittura di arrivo con le nuove architetture intel e se tutto va bene,intel recupererà velocemente terreno.
Nautilu$08 Aprile 2020, 00:05 #8
Originariamente inviato da: frankie
Mi son perso, la serie 4xxx è Zen 3?
Quindi i processori per portatili sono già in commercio?


per le cpu portatili, AMD mette la stessa numerazione per tecnologia precedente.
calabar08 Aprile 2020, 00:27 #9
Originariamente inviato da: Poty...
ma mi chiedo, perché devono presentare un nuovo chipset ad ogni architettura??

Un nuovo chipset è auspicabile, x570 consuma un po' troppo.
Già un x670 con processo produttivo più affinato e consumi più contenuti, senza grandi cambiamenti in termini di architettura, sarebbe un'ottima cosa.
boboviz08 Aprile 2020, 00:36 #10
Originariamente inviato da: supertigrotto
Non credo che amd ci farà una sorpresa con uno zen 3 compatibile con le ddr5 visto che sono già in fase di produzione,se fosse così,sarebbe un bel salto.

La vedo dura, le dd5 sono meccanicamente incompatibili, hanno diversi voltaggi, ecc, ecc.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^