AMD rivede la partecipazione in The Foundry Company

AMD rivede la partecipazione in The Foundry Company

Scende a poco più del 34% la quota azionaria di AMD prevista in The Foundry Company, complice una svalutazione delle proprie fabbriche di Dresda

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:58 nel canale Processori
AMD
 

I cambiamenti, ormai giornalieri, dell'economia internazionale legati alla crisi finanziaria internazionale hanno portato AMD e Mubadala a rivedere in parte i propri piani di creazione di una nuova società, attualmente indicata con il nome di The Foundry Company, specializzata nella produzione di chip.

Nel mese di Novembre AMD aveva annunciato i primi piani operativi legati alla propria strategia "asset light": la parte produttiva dell'azienda, composta dalle fabbriche di Dresda e dai diritti per la costruzione di una nuova fabbrica nello stato di New York, sarebbero confluiti in una nuova azienda, in società con Mubadala.

Se inizialmente AMD avrebbe dovuto detenere il 44,4% del capitale sociale della nuova società, The Foundry Company, le mutate condizioni economiche globali hanno portato ad un ridimensionamento del valore degli assets che AMD farà confluire come partecipazione. La conseguenza è una riduzione al 34,2% della partecipazione societaria di AMD. Alla base di questo cambiamento una riduzione del valore stimato per i beni conferiti da AMD, con moltiplicatore a questi riferiti portato dal precedente 1,1x all'attuale 0,85x rispetto al valore netto inserito in bilancio.

Mubadala ha confermato l'intenzione di voler acquistare 58 milioni di azioni AMD come parte dell'accordo, ma questo avverrà ad un valore rivisto rispetto alle iniziali previsioni: del resto negli ultimi 2 mesi le azioni AMD hanno subito un dimezzamento di valore. Il nuovo prezzo di acquisto sarà calcolato prendendo il minimo tra la media dei 20 giorni di contrattazione prima del 12 Dicembre, oppure quello medio dei 20 giorni precedenti la chiusura dell'accordo. Confermato anche il futuro impegno di Mubadala di acquistare altre azioni AMD, sino a 35 milioni.

L'operazione non è stata ancora conclusa ma dovrebbe andare in porto nel corso dei primi mesi del 2009, così come inizialmente anticipato. Resta invariato il numero di voti che AMD avrà a disposizione nel consiglio di amministrazione dell'azienda, sempre pari al 50% del totale così come inizialmente fissato. Il comunicato stampa rilasciato da AMD è accessibile a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
2012comin09 Dicembre 2008, 09:10 #1
Interessante un 50% dei voti a disposizione con "solo" il 34,2% delle azioni.
Sembra evidente il rapporto molto stretto tra le due aziende a prescindere dalle carte. In effetti forse, è ancora presto parlare di due realtà totalmente distinte.

Sarà interessante, secondo me, vedere gli sviluppi quando The Foundry Company comincerà a produrre conto terzi.
Ma AMD avrà diritto ad una percentuale dei guadagni della fonderia?
keglevich09 Dicembre 2008, 09:27 #2
be essendo prprietaria per il 34%, di sicuro gli aspettera' una fetta pari al 34% degli utili. Piuttosto non sono riuscito a capire quale sia il nesso tra Mubatala e AMD. Sono cosi' fiduciosi in AMD da compranre quasi 90 milioni di azioni?
2012comin09 Dicembre 2008, 09:43 #3
Forse per loro 90 milioni di azioni (spalmate nel tempo) non sono un investimento così impegnativo. O forse sanno cose che noi umani non possiamo immaginare

Cmq da una rapida ricerca in Google ho visto che Mabatala, solo in italia, sponsorizza Ferrari e ha siglato un accordo con Finmeccanica... (sarebbe carino se anche il nostro stato si muovesse così attivamente).
Spellsword09 Dicembre 2008, 09:54 #4
mubadala è solo la finanziara + grande della terra.. ovvio che 90 milioni fanno ridere per loro.. guardate come spendono i soldi nel calcio (manchester city), se possono fare offerte di decine e decine di milioni per un calciatore (che non ti fa guadagnare nulla), cosa mai saranno i soldi per una società che poi ti produrrà degli utili? ah è cmq come capitale si parla di un paio di trilioni di dollari...
2012comin09 Dicembre 2008, 10:03 #5
Originariamente inviato da: Spellsword
mubadala è solo la finanziara + grande della terra.. ovvio che 90 milioni fanno ridere per loro.. guardate come spendono i soldi nel calcio (manchester city), se possono fare offerte di decine e decine di milioni per un calciatore (che non ti fa guadagnare nulla), cosa mai saranno i soldi per una società che poi ti produrrà degli utili? ah è cmq come capitale si parla di un paio di trilioni di dollari...


non sono nemmeno sicuro di sapere quanti sono... Forse non voglio saperlo
Mparlav09 Dicembre 2008, 10:22 #6
E come ogni buona società che si rispetti, la Foundry Co. ha posto la sua base societaria alle isole Cayman :-)
http://biz.yahoo.com/e/081022/amd8-k_a.html

Allo stato attuale, Amd avrà il 34.2% della Foundry Co., quindi riceverà in quella percentuale, sia il finanziamento per la Fab nello stato di New York, sia gli utili che ne deriveranno da questa e dalle Fabs di Dresda.
zerothehero09 Dicembre 2008, 11:50 #7
Mubadala sarebbero gli arabi del Katar?

Edit: ajh si.


http://www.mubadala.ae/
MiKeLezZ09 Dicembre 2008, 12:13 #8
edit.
SwatMaster09 Dicembre 2008, 14:15 #9
Azzo, si parla di un 10.2% di riduzione. Mica ricotta e spinaci.
Quantomeno, le spetta comunque il 50% dei voti nel CDA.
Rufus8609 Dicembre 2008, 15:25 #10
Originariamente inviato da: 2012comin
Interessante un 50% dei voti a disposizione con "solo" il 34,2% delle azioni.
Sembra evidente il rapporto molto stretto tra le due aziende a prescindere dalle carte. In effetti forse, è ancora presto parlare di due realtà totalmente distinte.


Se è per quello Tronchetti Provera, se non erro, controllava Telecom Italia con appena lo 0,8% delle azioni.

Sarà interessante, secondo me, vedere gli sviluppi quando The Foundry Company comincerà a produrre conto terzi.
Ma AMD avrà diritto ad una percentuale dei guadagni della fonderia?


Ovviamente sì, avrà diritto ad una quota, pari alla sua percentuale azionaria, sui dividendi e avendo posto nel CdA potrà anche decide le politiche che attuerà la società.

Comunque ad AMD sono stati proprio sfigati, questo è il periodo peggiore per vendere azioni per raccimolare liquidità. Se solo lo avessero fatto un trimestre prima..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^