Accordo tra AMD e Microsoft

Accordo tra AMD e Microsoft

I due colossi dell'informatica preparano la strada al debutto delle piattaforme a 64bit

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 18:13 nel canale Processori
AMDMicrosoft
 

Con il seguente comunicato stampa AMD e Microsoft annunciano la collaborazione che dovrebbe portare ad uno sviluppo, da parte di Microsoft, di sistemi operativi a 64bit in grado di sfruttare le potenzialità delle cpu AMD Opteron.

AMD E MICROSOFT COLLABORANO PER MIGLIORARE
L’ELABORAZIONE A 64-BIT

AMD e Microsoft firmano un accordo per migliorare le prestazioni ed aumentare il mercato dell’elaborazione a 64 bit-

AMD mostrerà un sistema bi-processore basato sul processore AMD Opteron™ con sistema operativo Microsoft Windows® –

SUNNYVALE, California – 24 Aprile 2002 – AMD (NYSE: AMD) ha annunciato la sua collaborazione con Microsoft per permettere al sistema operativo Windows® di supportare i processori AMD di 8a generazione AMD Athlon™ e AMD Opteron™

“Sin dalla nascita del PC, l’hardware ed il software sono sempre stati fortemente collegati. Le migliori innovazioni tecnologiche si realizzano quando l’hardware e il software sono in sincronia. L’unione della tecnologia dei processori x86-64 di AMD e di un sistema operativo Microsoft Windows, creato per supportare questa tecnologia, crea le basi per un più vasto utilizzo da parte dell’industria delle piattaforme di calcolo a 64-bit, in particolare nel settore Enterprise, e contribuisce al raggiungimento di nuovi eccezionali livelli in termini di prestazioni e produttività.” ha affermato Dirk Meyer group vice president di AMD’s Computation Products Group.

“La visione di Microsoft sull’elaborazione a 64 bit è di una piattaforma altamente scalabile, facile da utilizzare, facile da gestire e per la quale sia facile sviluppare le applicazioni.” ha affermato Dave Cutler, Sr. Distinguished Engineer of Microsoft’s Windows Team, uno dei maggiori esperti di architetture software al mondo. “L’architettura AMD x86-64 offre ai clienti elevate prestazioni a 32bit e funzionalità a 64bit sullo stesso sistema. Insieme, l’architettura x86-64 e Windows forniranno ai clienti una piattaforma flessibile che rappresenta un’ottimo investimento ”.

“Le applicazioni nel segmento Enterprise stanno diventanto sempre piu’ ampie e complesse, ed allo stesso tempo, richiedono soluzioni server piú sofisticate ed in grado di gestire un enorme quantitá di lavoro.”, ha affermato John Enck, vice president e research director di Gartner, Inc. “La sofisticata architettura di processo e gli ampi moduli di memoria che l’ elaborazione a 64bit offre, getta le basi per una soluzione in grado di gestire queste necessitá”.

Le applicazioni server come i database, business intelligence, il data warehousing ed i programmi ERP, così come le applicazioni client per la manipolazione delle immagini, l’elaborazione tecnica e scientifica e l’intrattenimento, traggono beneficio dalla potenza dell’elaborazione a 64bit. Microsoft Corp. sta sviluppando un supporto all’interno del proprio sistema operativo Microsoft Windows, per trarre vantaggio dalle caratteristiche innovative dei processori AMD di prossima generazione AMD Athlon™ e AMD Opteron™ .

AMD prevede una dimostrazione di un server bi-processore basato sul processore AMD Opteron, con una versione sperimentale di Windows a 64bit, al proprio incontro annuale con gli azionisti a New York City giovedì 25 Aprile. La dimostrazione includerà un server funzionante sia a 64bit con il sistema operativo Windows che a 32bit con un'altra applicazione software. Queste applicazioni verranno poi fatte funzionare, con accesso remoto, su un PC desktop con processore AMD Athlon di 8a generazione e con sistema operativo Windows XP a dimostrazione della compatibilità, flessibilità ed interoperabilità della famiglia di processori AMD di ottava generazione.

AMD pianifica di iniziare la commercializzazione dei propri processori di 8a generazione AMD Athlon nel quarto trimestre. La commercializzazione del processore AMD Opteron è prevista per la prima metà del 2003.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mirus26 Aprile 2002, 18:17 #1
Quindi l'hanno fatto ieri? Se ne sà qualcosa?
ImPeTo26 Aprile 2002, 18:26 #2
Chissà gli Intelisti come la prenderanno? Pensare che una volta c'era il nomignolo WINTEL
erupter26 Aprile 2002, 19:09 #3
Come dicevo ad un amico: la AMD sul 64 bit è davanti alla Intel nonostante la grande I ci si stia sbattendo da 10 anni
La M$ non poteva lasciarsi sfuggire una cosa di tale portata
cacchione26 Aprile 2002, 19:24 #4
...in effetti è curioso come AMD, con un progetto relativamente recente (qualcuno non sa quando hanno inizato a lavorare su una cpu a 64 bit?) riesca a proporre qualcosa che un pò a tutti, per ora, sembra più valido della piattaforma a 64 bit Intel, sviluppata in quasi un decennio con HP (come mai poi i 64 bit Intel vengono chiamati 7° generazione e quelli di amd 8°? ). Forse il vantaggio di AMD è proprio quello di esser partita nel progetto in ritardo senza quindi doversi trascinare studi partiti diversi anni fa in un momento tecnologico diverso..
Billabong26 Aprile 2002, 20:05 #5
Bof, a me piace di più come concezione l'Itanium, che mette in pratica 20 anni di teorie di calcolo computazionale... l'x86 è ormai un freno e penso che questo scelta, sul lungo termine, potrbbe dare risultati migliori rispetto alla proposta Amd (ovviamente nel campo dei maxiserver, cui è destinato Itanium).

CiaoZ
frankie26 Aprile 2002, 20:42 #6
si ma con IA64 devi proprio cambiare tutto!!! con x86-64 puoi ancora usare gli applicativi a 32bit, e questa la cosa più importante
biskot8426 Aprile 2002, 21:04 #7
e a te che te frega dei server?
non lavoriamo mica tutti per la silicon graphics e penso che nessuno di noi sia disposto a buttare la propria collezione di programmi perchè intel decide così.
c'è invece bisogno di un passaggio graduale, fino a quando i processori a 64bit saranno talmente veloci da poter far girare al massimo le ultime applicazioni a 32 prodotte in emulazione. allora il passaggio si potrà completare.
skynetman26 Aprile 2002, 21:38 #8
biskot64 ha colto nel segno. Fra un paio d'anni forse avremo le applicazioni mission critical a 64bit native e i programmi vecchi a 32 che gireranno almeno come su un 2GHz su sistema operativo a 64bit.
Non come su un p200mmx come Itanium adesso.....
biskot8426 Aprile 2002, 21:42 #9
non sapevo di avere 37 anni..... ero convinto di averne solo 17
Lud von Pipper26 Aprile 2002, 23:03 #10
Qualcuno sa dirmi a cosa serve un OS a 64 bit?

Forse può essere utile per i grandi server di sistema, ma per quelli, di processori e di OS a 64 bit, ce ne sono stati di disponibili per 15 anni almeno (Unix e i vari Mips, Alpha, Sparc, HP...).

A che cosa servirebbe un sistema a 64 bit per PC?

I 32 bit erano critici (si sapeva e li si aspettava con ansia già all'uscita del 286) per il supporto di un Multitasking degno di questo nome, eppure si è dovuto attendere l'uscita di NT 3.5 per vederlo applicato.

Quali sono i vantaggi di un supporto a 64 bit (vantaggi che l'utente medio possa apprezzare)?

LvP

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^