Final Cut Pro sui nuovi MacBook Pro 2016 non è mai stato cosi veloce

Final Cut Pro sui nuovi MacBook Pro 2016 non è mai stato cosi veloce

L'esperto di montaggi video, Peter Wiggins, non ha dubbi sulla velocità impressionante dei nuovi MacBook Pro e Final Cut Pro. I test dimostrano una superiorità incredibile delle nuove macchine nel renderizzare video con la nuova versione del software di montaggio.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 18:01 nel canale Apple
AppleMacBook
 

Se il vostro mestiere è quello del montaggio video e volete avere una macchina che vi permetta di realizzare il vostro lavoro nel minor tempo possibile, dovete acquistare allora il nuovo MacBook Pro 2016, almeno stando alle parole dell'esperto in fatto di montaggi video, Peter Wiggins. Sì perché secondo alcuni test effettuati proprio da Wiggins, il nuovo MacBook Pro in accoppiata alla nuova versione di Final Cut Pro vi permetterà di avere un vero e proprio "fulmine" tra le mani addirittura il doppio più veloce di un MacBooh Pro del 2012.

Seguendo il suo intervento si può scoprire come il rendering di un progetto con Final Cut Pro X con la stessa libreria di partenza, eseguito collegando una unità Thunderbolt per il codec ProRes 422, cancellando prima di ogni nuovo test i file di rendering, e composto da una sequenza di un minuto e mezzo con clip multicam, effetti drop shadow ed effetti in Motion ha impiegato 5 minuti e 50 secondi per il nel modello del 2012, mentre nel nuovo MacBook Pro 2016 in soli 3 minuti e 5 secondi.

Secondo Wiggins non si tratta solo di una questione di velocità ma anche stabilità visto che il modello da 15″ con gli ultimi driver Video Desktop di Blackmagic, fornisce il più stabile output broadcast HD mai visto, incluse le sequenze multicam, che hanno regolarmente la tendenza a causare crash.

Tecnicamente il test ha permesso anche di osservare un'ottima velocità delle unità SSD PCIe, del display e del trackpad evidenziando la possibilità di gestire 2000 frame al secondo ProRes 422 HQ HD o e ProRes 422 HQ HD o ProRes 422 HQ HD multicam con 80 angoli di ripresa. Da questo punto di vista i miglioramenti in termini di performance sono meno evidenti con il modello da 13 pollici ma Wiggins comunque spiega che si tratta di laptop sorprendentemente piacevoli da usare e non gira intorno al fatto che possano risultare anche una soluzione per montare in situazioni particolari soprattutto in mobilità.

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LorenzAgassi23 Novembre 2016, 18:05 #1
.
Peccato solo che negli utilizzi Pro mondiali oramai lo Standard è Avid Mediacomposer dove Final Cut in confronto è diventato quasi un giocattolo.
jägerfan23 Novembre 2016, 18:45 #2
Quello che conta veramente nel montaggio (professionale) non è solo la velocità di rendering, ma anche strumenti, interfaccia e personalizzazione dell'ambiente di lavoro, tutti aspetti su cui Apple si è tirata la zappa sui piedi.
Schwarzk23 Novembre 2016, 18:58 #3
L'esperto di montaggi video, Peter Wiggins, non ha dubbi sulla velocità impressionante dei nuovi MacBook Pro e Final Cut Pro. I test dimostrano una superiorità incredibile delle nuove macchine nel renderizzare video con la nuova versione del software di montaggio.


Na..impossibile!
Avrà usato un notebook con 32 giga di RAM lpdr4 ultramegaveloci...
LucaLindholm23 Novembre 2016, 19:20 #4

Bene

Ora lo compro così posso usare la mia nuova SDXC... OPS!

Rubberick23 Novembre 2016, 20:14 #5
Peccato che hanno usato un codec che consuma poco in termini di cpu e che mi sarebbe piaciuto vedere qualche progetto anche piccolo in after effects e ne riparliamo..

Anche ad avere un disco da 2500 MB/s c'e' un collo di bottiglia sulla cpu mica da poco..
axxex23 Novembre 2016, 23:13 #6

Cosa non si farebbe per dar credito alla propria mercanzia....

Lo sanno che l'hanno fatta grossa con questi ultimi mbp....solo gli allocchi ci credono! Se il vostro mestiere é il montaggio video😂
maxmax8024 Novembre 2016, 00:35 #7
Originariamente inviato da: LorenzAgassi
.
Peccato solo che negli utilizzi Pro mondiali oramai lo Standard è Avid Mediacomposer dove Final Cut in confronto è diventato quasi un giocattolo.


Peter può dire tutto quello che vuole,
ma i montatori puristi schifano final cut X, e stanno sempre più virando anche su Premiere+After Effects
MiKeLezZ24 Novembre 2016, 00:53 #8
Ehm.

Il sig. Wiggins lavora in Final Cut Pro.

Final Cut Pro è di proprietà Apple.

Ma di che caz.. stiamo parlando...?
Marko#8824 Novembre 2016, 08:53 #9
ha impiegato 5 minuti e 50 secondi per il nel modello del 2012, mentre nel nuovo MacBook Pro 2016 in soli 3 minuti e 5 secondi.


Forse sbaglio qualcosa ma quale sarebbe l'utilità di fare un confronto fra computer con 4 anni di differenza?
AlexSwitch24 Novembre 2016, 09:13 #10
Originariamente inviato da: Marko#88
Forse sbaglio qualcosa ma quale sarebbe l'utilità di fare un confronto fra computer con 4 anni di differenza?


E' la stessa cosa che ho pensato io leggendo l'articolo... Ma che razza di paragoni stanno facendo? Vorrei ben vedere che una macchina nuova di zecca sia più performante di una di 4 anni fa...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^