Telegram si aggiorna portando una nuova piattaforma di publishing: Telegraph

Telegram si aggiorna portando una nuova piattaforma di publishing: Telegraph

L'aggiornamento di Telegram alla versione 3.14 include numerose novità: innanzitutto Instant View per visualizzare immediatamente link esterni di pagine web, la ricerca in un giorno specifico e l'introduzione della piattaforma di scrittura proprietaria.

di pubblicata il , alle 17:31 nel canale Telefonia
 

Telegram, l'ormai famosa piattaforma di messaggistica russa capitanata da Pavel Durov, ha rilasciato un importante aggiornamento che porta con sé numerose novità. La nuova versione 3.14 introduce innanzitutto vari miglioramenti che velocizzano l’esecuzione di alcune operazioni. In particolare, l’applicazione permette di sfruttare la nuova Instant View per la visualizzazione rapida delle pagine web. Ma non solo visto che grazie all'introduzione di Telegraph chiunque avrà accesso ad una piattaforma di publishing che potrà essere utilizzata per creare storie all’interno dei canali, il tutto gratuitamente.

Con Instant View, che nella nostra versione italiana prenderà il nome di Apertura rapida, Telegram permetterà di accedere istantaneamente alle pagine web presenti nelle chat senza dover attendere il caricamento esternamente. In pratica è l’equivalente delle tecnologie Instant Articles di Facebook e AMP di Google. Nel momento in cui l’utente condivide il link ad un articolo pubblicato online, il destinatario vedrà nella parte inferiore la dicitura Apertura rapida con il relativo pulsante che consentirà la visualizzazione istantanea della pagina in formato nativo. Per il momento sono supportati ancora pochi siti come Medium e TechCrunch, ma l’azienda promette di estendere la funzionalità a chiunque.

Oltre a questo Telegram ha deciso di introdurre una novità davvero interessante che prende il nome di Telegraph. Questa non è altro che una vera e propria piattaforma di publishing, simile a Medium, ma con la differenza che gli articoli possono essere scritti in totale anonimato. Infatti per realizzare un post non si ha l'obbligo di registrarsi e quindi creare un account visto che sarà sufficiente visitare il sito telegra.ph e iniziare a scrivere. Chiaramente è previsto anche l’inserimento del nome dell’autore, oltre al titolo, e dunque nulla vieta di attribuire la paternità del post ad una persona qualsiasi. L’utente potrà aggiungere link, foto ma anche tweet, video di YouTube o Vimeo. Oltretutto è possibile anche modificare l'articolo a posteriore della sua pubblicazione.

Infine Telegram nella nuova versione 3.14 permette anche di cercare i messaggi inviati in un giorno specifico, accedendo direttamente tramite l’icona del calendario nella finestra di ricerca. E non è tutto perché in questa stessa versione è ora possibile visualizzare tutti gli stickers di un pacchetto con un tocco prolungato sull’adesivo pubblicato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tedturb023 Novembre 2016, 19:10 #1
Bello....
...A quando le secret chat su desktop?
E le (video)chiamate?
peterpaiter23 Novembre 2016, 20:20 #2
disidererei fare una correzione all'articolo, la funzione "instant view" non è stata fatta in seguito al fatto che facebook e google l'hanno introdotta, ma era una funzione già inventata precedentemente da Durov nel 2012 per il sito VK(dal quale poi facebook e google hanno preso spunto).
Sandro kensan23 Novembre 2016, 22:12 #3
Anch'io non capisco perché le secret chat su Desktop non ci siano.
Sandro kensan23 Novembre 2016, 22:15 #4
Ma poi si è capito se la piattaforma Telegram è russa oppure se è tedesca?
peterpaiter23 Novembre 2016, 23:30 #5
non è da considerarsi ne russa ne tedesca. la sede legale è in germania, il fondatore è russo.
GM Phobos24 Novembre 2016, 08:32 #6
Da quanto mi pare di capire, l'assenza delle secret chat sul desktop è una necessità.
Anzitutto quando si scambiano due messaggi tra chat private partono e arrivano solo sui dispositivi mobili perchè essendo appunto chat crittografate (e potenzialmente dotate di messaggi con autodistruzione) non vengono salvate in cloud come gli altri messaggi che sono consultabili in modalità multipiattaforma.
Il fatto poi di andare a creare una chat privata sul desktop porta con se un certo numero di pericoli, contrariamente ai desktop i dispositivi mobili sono molto più "personali" e li abbiamo quasi sempre con noi e quindi è presumibile che una chat privata venga effettivamente ricevuta dal soggetto interessato; contrariamente un sistema desktop potrebbe avere davanti al monitor anche soggetti terzi che potrebbero leggere il messaggio privato inavvertitamente (visto che non possiamo decidere quando ricevere un messaggio) si potrebbe obiettare che si potrebbe inserire un codice per poter permettere alla macchina di visualizzare ogni singolo messaggio.. ma questo perderebbe di usabilità... tanto vale tenerle solo sul dispositivo mobile...
matteop324 Novembre 2016, 16:36 #7
Comunque mantenere le conversazioni sincronizzate su più dispositivi è possibile anche con la crittografia end-to-end. Signal Protocol lo permette, ad esempio; infatti Signal Desktop rimane sincronizzato con Signal per Android/iOS pur senza cloud.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^