Un italiano su tre non ha mai usato internet: il Bel Paese nelle retrovie d'Europa

Un italiano su tre non ha mai usato internet: il Bel Paese nelle retrovie d'Europa

Ancora una volta impietosi i dati dell'Eurostat sull'uso del web in Italia. Il nostro paese insieme a Romania, Bulgaria e Grecia come tasso d'adozione della rete

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Web
 

In Gran Bretagna, il 6% della popolazione non ha mai utilizzato internet. In Svezia, Finlandia e Olanda, addirittura il 5%. In Danimarca, invece, il 97% conosce la Rete, e l'85% della popolazione ne fa uso quotidianamente. E in Italia? L'Italia, come di consueto nell'ambito tecnologico, è dietro: un italiano su tre non ha mai usato internet e solo poco più della metà di chi invece ne fruisce lo fa su base giornaliera.

In base a quanto portato alla luce dalle nuove analisi di mercato dell'Eurostat, l'Italia si trova ancora una volta fra i paesi meno forti d'Europa. I valori sono in crescita dal 2006, e ci mancherebbe altro, ma anche la crescita è inferiore alla media europea. L'Italia si manifesta ancora una volta come un paese non in grado di rinnovarsi in quegli ambiti che altrove danno una mano all'economia del paese. Noi puntiamo sulla storia medievale, invece.

Nel 2006, il 59% degli italiani non aveva mai usato internet, mentre nel 2014 nella statistica rientra solamente il 32% degli italiani. Numeri atroci se confrontati con quelli dei paesi citati poco sopra, ma inferiori anche a quelli di Spagna (21%), Lettonia (21%), Slovenia (24%), per citare alcuni fra gli Stati meno eminenti d'Europa, senza dover scomodare Svizzera (8%), Germania (11%) e Francia (12%). In media, in Europa solo il 18% della popolazione non ha mai utilizzato internet.

Dopo l'Italia solo Romania (39%), Bulgaria (37%) e Grecia (33%). Nello Stivale, nel 2006 il 29% degli utenti di internet si collegavano su base giornaliera - o quasi - numero cresciuto e arrivato fino al 58% nel 2014. Anche in questo caso, però, la crescita non è in linea con gli standard europei e vede l'Italia indietro e a rincorrere i risultati delle restanti nazioni del continente.

Eurostat ha analizzato anche le "nuove opzioni del web", ovvero i servizi in cloud: "Nel 2014, una persona su cinque (21% in Europa, 17% in Italia) da 16 a 74 anni di età dell'area dell'EU28 ha utilizzato un servizio di storage online per salvare file", recita il comunicato della società, che definisce negli utenti più giovani (dai 16 ai 24 anni) i più assidui fruitori di questa tipologia di prodotti del web. Fra gli utenti, tuttavia, solo l'11% (7% in Italia) ha scelto di affidarsi a servizi a pagamento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marco_18218 Dicembre 2014, 08:09 #1
"Salve, stiamo facendo un sondaggio. Lei usa internet?"

"No guardi, vado solo su facebook, alcune volte su youtube ma l'internette non l'ho mai usato"
Paganetor18 Dicembre 2014, 08:22 #2
Senza contare le connessioni via cellulare... secondo me molti dicono "no no, a casa non ho internet" (magari non arriva veramente una linea dati decente...), ma poi con lo smartphone fanno di tutto.
Queste statistiche mi lasciano sempre un po' perplesso...

Per il cloud, non so come sia la situazione sul rapporto up/down all'estero: da noi, con 0,4 Mbit di up, col cloud ci si fa poco (tranne che con linee DSL o fibra aziendali)
s12a18 Dicembre 2014, 08:26 #3
Correlazione con l'età media della popolazione?
Simonex8418 Dicembre 2014, 08:33 #4
e ci credo 1 italiano su 3 è nato prima della seconda guerra mondiale, è già tanto se sanno usare la TV, figuriamoci l'internet
demon7718 Dicembre 2014, 08:48 #5
Alle ultime "elezioni" ve lo ricordate vero che di fatto un italiano su tre ha votato BERLUSCONI nonostante tutto.

Il problema è davvero internet??
Simonex8418 Dicembre 2014, 08:51 #6
Originariamente inviato da: demon77
Alle ultime "elezioni" ve lo ricordate vero che di fatto un italiano su tre ha votato BERLUSCONI nonostante tutto.

Il problema è davvero internet??


davvero?? è passato così tanto tempo dalle ultime elezioni che non mi ricordo bene
roccia123418 Dicembre 2014, 09:02 #7
Beh, non mi stupisce la cosa: siamo un paese di vecchi, nel corpo e nella mente.

Inoltre, moltissimi probabilmente non sanno nemmeno cos'è internet e/o non si rendono nemmeno conto di usarlo, vista la scarsissima conoscenza tecnologica degli italiani.
Facebook, whatsapp, smartphone con le relative app... magari gente che li usa quotidianamente non si rende conto che sta comunque "usando internet".

Oppure "Internet? io non uso internet, uso firefox"
heimdall18 Dicembre 2014, 09:03 #8
In internet ci vanno tutti, e in Italia anche di più, considerato l'uso (anche sconsiderato) degli smartphone. Il problema di fondo è l'ignoranza (ed in Italia siamo diventati maestri in questo). Si fanno cose senza esserne consapevoli. L'età non c'entra. Prima chi usava PC e internet lo faceva con cognizione di causa. Ora i ragazzi usano il pc solo per le chat, FB e Youtube.

Originariamente inviato da: demon77
Alle ultime "elezioni" ve lo ricordate vero che di fatto un italiano su tre ha votato BERLUSCONI nonostante tutto.

Il problema è davvero internet??


Come ho detto, l'ignoranza.

Ora ha votato Renzi "nonostante tutto".
Eress18 Dicembre 2014, 09:10 #9
Gli italiani sono tradizionalmente più un popolo da tv che da internet, altrimenti come sarebbe arrivato dov'è arrivato quel signore di arcore?
gd350turbo18 Dicembre 2014, 09:18 #10
Qualche tempo fa, porto un computer nuovo in uno studio avvocatizio...
Faccio vedere come funziona...
Ecco qua vedi c'è la connessione ad internet...
Si, ma a me interessa la connessione a google !

E poi ci lamentiamo che la connettività in banda larga/ultralarga non decolla ?

Ma con queste cifre/mentalità chi volete che investa in connettività in banda larga/ultralarga ?

Se lo stato non ci mette dei soldi a fondo perduto, tanti soldi, è già da considerarsi un miracolo quello che è stato fatto finora !

Altro che FTTH/C/B, ma baciatevi i gomiti se avete una 7 mega in un paese del genere !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^