Uber illegale in Germania, la decisione di un tribunale tedesco

Uber illegale in Germania, la decisione di un tribunale tedesco

Uber deve sospendere il servizio con effetto immediato o, se non si mette in regola, rischia una multa fino a 250 mila euro per corsa

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Web
Uber
 

Altro duro colpo per Uber in Europa: il tribunale regionale di Francoforte ha stabilito che la società non dispone della licenza adeguata per operare nel Paese, vietando quindi le operazioni con effetto immediato. La decisione rappresenta l'esito del caso portato davanti ai giudici dall'associazione tedesca dei taxi.

In Germania e in altre parti dell'Unione Europea, Uber opera in modo differente da quanto fa ad esempio negli USA, appoggiandosi in maniera esclusiva a società di trasporto privato con i loro conducenti con licenza. Si tratta della conseguenza della decisione presa nel 2017 dalla Corte di Giustizia dell'Unione Europea, che ha vietato il servizio di ride hailing "P2P", cioè dove i comuni cittadini mettono a disposizione la loro vettura per effettuare il servizio, come avviene in USA. A fronte di ciò Uber deve ottemperare alle leggi di ciascuno Stato Membro sul trasporto privato / noleggio con conducente.

Tra le violazioni che vengono contestate a Uber vi è l'assenza di una licenza di noleggio, il fatto che i conducenti possano gestire le corse direttamente e non tramite la società che li impiega e il fatto che i conducenti non ritornino alla sede operativa dopo aver terminato una corsa. Uber potrebbe dover pagare una multa fino a 250 mila euro per corsa se non rispetta la decisione del tribunale e non apporta le necessarie modifiche per rispettare la legge. La società può comunque ricorrere in appello.

"Verificheremo la decisione della corte per determinare i prossimi passi che assicurino la continuazione dei nostri servizi in Germania. Lavoriamo con operatori professionisti e con i loro conducenti e ci impegnamo ad essere un vero partner di lungo termine per le città tedesche" ha dichiarato la società.

Quest'ultima vicenda è l'epilogo di una brutta fine d'anno per Uber. A novembre la città di Londra aveva rifiutato l'emissione di una nuova licenza per operare in città, dichiarando di aver individuato una serie di mancanzeper quanto riguarda le pratiche di sicurezza. Due tegole che giungono in un momento in cui Uber non può permettersi passi falsi: nel primo bilancio dopo la quotazione in borsa la società ha infatti evidenziato una perdita netta di 1,1 miliardi di dollari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gio2220 Dicembre 2019, 14:05 #1
La germania fra north stream e stop alle multinazionali USA sembra essere l'unica nazione occidentale capace di poter mostrare ai cowboy americani il dito medio.
tallines20 Dicembre 2019, 14:31 #2
Se non c'è la Licenza, fatto bene.........
matrix8320 Dicembre 2019, 14:59 #3
Originariamente inviato da: tallines
Se non c'è la Licenza, fatto bene.........

Il problema è che non gliela danno manco se la chiedono. Con scuse del cavolo, solo per fare gli interessi dei taxi. Di fatto è una decisione politica.
tallines20 Dicembre 2019, 15:09 #4
La Germania, sembra che non sia l' unica a negare la Licenza, forse ci sarà un perchè..........[U]forse perchè Uber fa cose non legali [/U]>

A novembre la città di Londra aveva rifiutato l'emissione di una nuova licenza per operare in città,

dichiarando di aver individuato una serie di mancanze per quanto riguarda le pratiche di sicurezza
matrix8320 Dicembre 2019, 15:58 #5
Originariamente inviato da: tallines
La Germania, sembra che non sia l' unica a negare la Licenza, forse ci sarà un perchè..........[U]forse perchè Uber fa cose non legali [/U]>

A novembre la città di Londra aveva rifiutato l'emissione di una nuova licenza per operare in città,

dichiarando di aver individuato una serie di mancanze per quanto riguarda le pratiche di sicurezza

C'è da vedere di cosa si parla nello specifico, per me possono esser anche pretesti per non darla. Anche perchè non vedo che misura di sicurezza può avere come requisito un tassista, se non quelle classiche di un veicolo. Sicurezza di cosa? Di non trovarti un assassino random alla guida? Ah bhe, come se si potesse prevedere. Ne abbiamo avuto un esempio lampante proprio questo mese col tassista di Roma. Tassista per loro legale, ma in realtà illegale, tra l'altro.
azi_muth20 Dicembre 2019, 17:04 #6
Chi ha vissuto un po' negli Usa sa bene quanto questi servizi sia comodi per gli utenti e un modo di guadagnare soldi per chi non potrebbe farlo in altro modo. A me sembra che più che fare l'interesse della collettività si vada incontro in Europa alle lobby dei tassisti
nickname8820 Dicembre 2019, 17:04 #7
Originariamente inviato da: tallines
La Germania, sembra che non sia l' unica a negare la Licenza, forse ci sarà un perchè..........[U]forse perchè Uber fa cose non legali [/U]>

A novembre la città di Londra aveva rifiutato l'emissione di una nuova licenza per operare in città,

dichiarando di aver individuato una serie di mancanze per quanto riguarda le pratiche di sicurezza

Non è sola, così come non sono sole anche le nazioni che la licenza gliel'han data.
Uber è un servizio superiore che però rischia di tagliare le gambe alle compagnie di taxi ed ai tassisti ( chiamaramente incapaci di competere alla pari a livello di convenienza ), peccato che si dovrebbe andare incontro agli interessi del cittadino e non a quelli nazionali.

Un po' come bandire Amazon per permettere la sopravvivenza delle piccole catene di negozi fisici, peccato che per questi ultimi il servizio reso non sia pari e nemmeno lato prezzo ( nonostante Amazon non sia spesso al top fra le offerte salvo qualche eccezione Black Friday ecc. ), senza contare che nei negozi fisici non è previsto nemmeno per legge il reso.
domthewizard20 Dicembre 2019, 17:14 #8
Originariamente inviato da: matrix83
Il problema è che non gliela danno manco se la chiedono. Con scuse del cavolo, solo per fare gli interessi dei taxi. Di fatto è una decisione politica.


Originariamente inviato da: azi_muth
Chi ha vissuto un po' negli Usa sa bene quanto questi servizi sia comodi per gli utenti e un modo di guadagnare soldi per chi non potrebbe farlo in altro modo. A me sembra che più che fare l'interesse della collettività si vada incontro in Europa alle lobby dei tassisti

la licenza di un tassista arriva a costare anche 250k€, c'è gente che ha sacrificato tutta la sua vita per potersela permettere poi arriva il primo pischello con la macchina regalata da papino che toglie il lavoro a quella povera gente. quindi le cose sono 2:

1) vietare gli uber e continuare su questa strada
2) rimborsare le licenze ai tassisti così possono fare pure loro gli uber e farsi pagare una miseria


che poi alcuni tassisti sono disonesti e scorretti è un altro paio di maniche, ciò non toglie che esistono anche tassisti perbene: ultimamente sono stato a torino, il tassista è stato gentilissimo non mi ha neanche chiesto molto (10€ per circa 10 minuti di corsa)
nickname8820 Dicembre 2019, 17:19 #9
Originariamente inviato da: domthewizard
la licenza di un tassista arriva a costare anche 250k€, c'è gente che ha sacrificato tutta la sua vita per potersela permettere poi arriva il primo pischello con la macchina regalata da papino che toglie il lavoro a quella povera gente. quindi le cose sono 2:

1) vietare gli uber e continuare su questa strada
2) rimborsare le licenze ai tassisti così possono fare pure loro gli uber e farsi pagare una miseria


che poi alcuni tassisti sono disonesti e scorretti è un altro paio di maniche, ciò non toglie che esistono anche tassisti perbene: ultimamente sono stato a torino, il tassista è stato gentilissimo non mi ha neanche chiesto molto (10€ per circa 10 minuti di corsa)


La licenza di taxista vale molto ora e rischia di non valere più ?
Così come molte altre cose nel corso della vita .... non sarebbe la prima e non è l'ultima.

L'acquisto di una licenza è un investimento alla fine, così come il lavoro di tassista, e come tutti gli investimenti possono valere oggi e non valere un domani.
Titanox220 Dicembre 2019, 17:19 #10
.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^