MotoE, primo video onboard, in sella Colin Edwards: silenziosa mica tanto!

MotoE, primo video onboard, in sella Colin Edwards: silenziosa mica tanto!

In sella troviamo l'ex pilota Colin Edwards, anche soprannominato Texas Tornado, primo tra tutti i tester d'onore, che si sono cimentati nel provare questa nuova moto da gara elettrica, che ha voluto mettere un po' alla frusta l'Energica Ego Corsa compiendo tre giri completi

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Web
MotoEEnergica
 

Dopo le conferme per il campionato MotoE della moto che vedremo in pista, e dei team che prenderanno parte il prossimo anno a queste gare con moto elettriche, in occasione del Gran Premio tenutosi negli Stati Uniti, precisamente in Texas, sul circuito COTA (Circuit Of The Americas), arriva il primo video realizzato onboard.

In sella troviamo l'ex pilota Colin Edwards, anche soprannominato Texas Tornado, primo tra tutti i tester d'onore, che si sono cimentati nel provare questa nuova moto da gara elettrica, che ha voluto mettere un po' alla frusta l'Energica Ego Corsa compiendo tre giri completi, fornendo anche qualche consiglio tecnico alla fine della sua prova.

Dal video si può notare sicuramente il suono veramente acuto prodotto dal motore elettrico e, soffermandosi sulla guida, movimenti un po' più "goffi", rispetto a quelli che si potrebbero ottenere con una moto di pari segmento ma con motore a combustione, forse dovuti ad una diversa mole del mezzo, caratteristica imposta dall'importante peso delle batterie.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lucusta24 Aprile 2018, 11:23 #1
si vede che era un pò prudente...
ha fatto staccate decenti solo all'ultimo giro.
Bivvoz24 Aprile 2018, 11:27 #2
Quando ho detto io che le FE (e quindi anche le MotoE) non sono silenziose come le auto elettriche stradali mi hanno perculato in una decina di utenti.
Chissà se ora si ricordano della figura da somari che hanno fatto
lucusta24 Aprile 2018, 11:39 #3
Originariamente inviato da: Bivvoz
Quando ho detto io che le FE (e quindi anche le MotoE) non sono silenziose come le auto elettriche stradali mi hanno perculato in una decina di utenti.
Chissà se ora si ricordano della figura da somari che hanno fatto


anche una moto standard la puoi silenziare fino a farla diventare inudibile;
dipende da quello che cerchi.
comunque al nostro capirossi la cosa piace:
https://www.youtube.com/watch?v=ieHneYNUGb4

si ritorna al concetto che a correre sono i piloti e non la macchina, come volevano i giapponesi.

Ti giuro, mi piacerebbe rivedere Cadalora su queste gare.
tra l'erogazione lineare e la sua guida sarebbe una goduria per gli occhi.
tony7324 Aprile 2018, 12:09 #4
Scusate l'ignoranza totale in materia di motori elettrici, ma le marce non ci sono o sono io che non sento gli innesti?
Falcon8924 Aprile 2018, 12:26 #5
Originariamente inviato da: tony73
Scusate l'ignoranza totale in materia di motori elettrici, ma le marce non ci sono o sono io che non sento gli innesti?


Monomarcia! e non c'è nemmeno la folle, tanto meno frizione!
emanuele8324 Aprile 2018, 12:42 #6
Originariamente inviato da: lucusta

si ritorna al concetto che a correre sono i piloti e non la macchina, come volevano i giapponesi.


Non c'è bisogno della moto E per fare un mondiale monomarca e vedere piloti e tecnici darsi battaglia a suon di capacità e esperienza
nickname8824 Aprile 2018, 12:46 #7
All'epoca attuale se uno desiderasse veramente che il pilota diventi decisivo è sufficiente rimuovere il traction control, indipendentemente che parliamo di elettrico o combustibile.

Che è assurdo che venga usato anche nelle categorie di vertice.
In teoria dovrebbe stare solo nelle categorie minori in cui far apprendistato e basta.
emanuele8324 Aprile 2018, 12:52 #8
Originariamente inviato da: nickname88
All'epoca attuale se uno desiderasse veramente che il pilota diventi decisivo è sufficiente rimuovere il traction control, indipendentemente che parliamo di elettrico o combustibile.

Che è assurdo che venga usato anche nelle categorie di vertice.
In teoria dovrebbe stare solo nelle categorie minori in cui far apprendistato e basta.


secondo me sono sottigliezze una volta che tutti possono usarlo. anche perchè le competizioni servono a provare tecnologie che nel giro di n anni arrivano sulle vetture di serie. Pensate che auto confortevoli e performanti avremmo adesso se la FIA non avesse vietato le sospensioni attive della williams del 93. ora come ora solo qualche auto supersportiva monta le semiattive e quelle con le attive si contano sulle dita di una mano (miviene in mente solo la mclaren P1)

imho basta mettere tutti nelle stesse condizioni. un po come il mio primo esame di analisi A all'università: il prof ci disse: per evitare di copiare potete usare tutto quello che volete, appunti, calcolatrici programmabili (non c'erano ancora smartphone allora), ma vi garantisco che se non sapete fare le cose non arete il tempo di finire l'esame nel tempo dato. insomma ben venga il traction control (imho necessario per le belve motogp)ma su un bel monomarca.
nickname8824 Aprile 2018, 13:30 #9
Originariamente inviato da: emanuele83
secondo me sono sottigliezze una volta che tutti possono usarlo.

Non sono sottigliezze, anche se lo usano tutti appiattisce le differenze, o quantomeno le assottiglia rendendo il mezzo più facilmente accessibile ed usabile.

Motivo per cui nelle categorie minori capita spesso di vedere competitivi personaggi che poi al salire della categoria si rivelano dei mediocri.

Pensate che auto confortevoli e performanti avremmo adesso se la FIA non avesse vietato le sospensioni attive della williams del 93. ora come ora solo qualche auto supersportiva monta le semiattive e quelle con le attive si contano sulle dita di una mano (miviene in mente solo la mclaren P1)
Le sospensioni attive sono MIGLIORI e su questo non ci piove nè deve minimamente esser messo in discussione. Il difetto di questo tipo di soluzione stà nel costo, nella messa a punto e nella manutenzione, e oltre a ciò non offrono nulla di significativamente utile lato stradale rispetto alle attuali.
Il che non li rende appetibile nel parco stradale.

Ma in F1 e nel parco sportivo in generale una sospensione attiva è chiaramente superiore per motivi aerodinamici e su questo non ci piove.
tony7324 Aprile 2018, 14:10 #10
Originariamente inviato da: Falcon89
Monomarcia! e non c'è nemmeno la folle, tanto meno frizione!


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^