Vodafone acquisisce Tele2

Vodafone acquisisce Tele2

775 milioni di euro verrano sborsati da Vodafone per l'acquisizione di Tele2 Italia e Spagna. L'accesso alla rete fissa è così garantito per Vodafone

di pubblicata il , alle 10:22 nel canale Telefonia
Vodafone
 

L'accordo era nell'aria da tempo, ma fino a sabato erano ancore molti quelli che esprimevano forti dubbi. Vodafone e Tele2 hanno raggiunto l'accordo definitivo e le controllate del gruppo svedese Tele2 in Italia e Spagna passeranno sotto il controllo dell'azienda britannica.

L'operazione comporterà un esborso complessivo per Vodafone di 775 milioni di euro e sarà sottoposta al vaglio delle autorità di vigilanza competenti, vedendo una probabile conclusione entro la fine dell'anno.

Con questa mossa Vodafone si assicura l'accesso alla rete fissa nei due paesi dove attualmente Tele2 fornisce telefonia e banda larga in modalità ULL (Unbundling local loop). Questa è la modalità che permette, in Italia, agli utenti di accedere alla rete senza pagare il canone Telecom.

Vodafone prevede un piano di investimenti che aumenterà i nodi di accesso alla rete e oltre alla conversione della rete alla tecnologia IP. Con questa acquisizione Vodafone potrà ora ampliare il suo portafoglio di offerte, puntando ancora di più sull'integrazione fisso-mobile.

Riportiamo qui di seguito alcune dichiarazioni di Pietro  Guindani, amministratore delegato di Vodafone Italia, che aiutano a comprendere meglio le prospettive future del gruppo:

"Vodafone realizza la sua prima acquisizione in Italia, un passo in  avanti importantissimo nella attuazione della strategia di crescita  focalizzata su due nuove aree di sviluppo: i servizi integrati  fisso-mobile e la banda larga fissa e mobile", ha dichiarato Pietro  Guindani, amministratore delegato di Vodafone Italia, commentando l'acquisizione di Tele2 Italia.

"L'acquisizione di un operatore telefonico dotato di una propria rete  infrastrutturale, unita al lancio commerciale di Vodafone Casa,  concretizzano la nostra strategia di diventare un operatore in grado di  offrire servizi di comunicazione totale. Con queste due iniziative,  Vodafone Italia disporra' di un ampio portafoglio di tecnologie tra loro  complementari che includono sia la telefonia fissa con accesso via  radio, con l'offerta di Vodafone Casa, sia la rete fissa DSL."

La notizia relativa all'acquisizione segue di poco la presentazione del prodotto Vodafone Casa, citato anche da Pietro  Guindani, attraverso il quale l'utente ha la possibilità di utilizzare anche su telefono mobile il proprio numero di rete fissa. Il nuovo pacchetto Vodafone Casa presenta anche interessanti novità sul fronte dei costi, infatti, permette in alcuni casi di accedere ai piani di tariffazione propri della rete fissa utilizzando il telefono mobile.

Vodafone ha praticamente attuato un processo che porterà alla convergenza tra telefonia mobile e telefonia fissa e, con buona probabilità, il prossimo passo sarà portare verso l'offerta Vodafone Casa l'attuale clientela con servizio voce di Tele 2. In buona sostanza le utenze fisse di tele 2 potrebbero divenire nuove utenze mobili di Vodafone.

A rendere interessante questo scenario sono i numeri: Tele 2 al 30 giugno scorso contava 2,6 milioni di clienti. In tale aliquota sono compresi anche i 400 mila clienti dei servizi a banda larga. Vodafone porterà nel campo della telefonia residenziale anche le proprie soluzioni legate al wireless, con i prodotti UMTS/HDPA che già in passato furono proposti come alternativa per la connessione broadband domestica.

Vodafone ha ora a disposizione una completa gamma di prodotti che le permetteranno di competere con Telecom Italia. Nello scenario italiano vi è da considerare anche la coppia di brand Wind-Infostrada anche se tale terzo competitor pare, ultimamente, un po' lontano dai giochi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GIAN.B08 Ottobre 2007, 10:29 #1
Ma dove avra` trovato un po` di soldini per questa operazione?....semplice esternalizzando 914 dipendenti in tutta Italia...vergogna!
Ratatosk08 Ottobre 2007, 10:30 #2
Nel mondo delle telecomunicazione l'integrazione e la convergenza sono gli imperativi per la competitività dell'offerta, speriamo di guadagnarne qualcosa...
monsterman08 Ottobre 2007, 10:41 #3
tele2 perchè pagare di più?

per carità farla dalle mie parti equivale ad una truffa legalizzata
Deuced08 Ottobre 2007, 10:42 #4
Originariamente inviato da: GIAN.B
Ma dove avra` trovato un po` di soldini per questa operazione?....semplice esternalizzando 914 dipendenti in tutta Italia...vergogna!


non credo proprio,Vodafone è un colosso internazionale presente in molti paesi europei,non ha trovato quei soldi con quelle estrenalizzazioni per lo più di contratti a tempo determinato o a progetto.La colpa è dei politici e di certe leggi che hanno permesso di fare questi scempi sui lavoratori chiamandola "flessibilità".Vodafone ha colpe morali,ma finchè glielo permettono di fare purtroppo non possiamo farci nulla.Siamo noi che siamo diventati un paese barzelletta.


Ps:Chi ha seguito Report di Giugno scorso penso ricordi che gli operatori di call center egiziani sono trattati meglio di quelli italiani nonostatnte siano entrambi sotto l'egida della wind.Perchè questo?Perchp gli egiziani sono più ferrei di noi sui contratti di lavoro.

jpjcssource08 Ottobre 2007, 10:42 #5
Dopo tutti questi anni e speranze infrante sembrava oramai utopia, ma con l'arrivo di Swiss telecom (che ha comprato Fastweb) ed ora Vodafone sul fisso, penso che il monopolio di Telecom Italia nella banda larga abbia i giorni contati, finalmente ci sono due concorrenti che hanno capitali da investire sufficienti per crearsi la loro rete proprietaria e gareggiare ad armi pari.

Questa notiezia è molto più importante che quella della presunta futura separazione delle reti.
danyroma8008 Ottobre 2007, 10:47 #6
e aggiungo al commento di jpjcssource , senza prendere soldi pubblici.
Okiya08 Ottobre 2007, 10:49 #7
Originariamente inviato da: jpjcssource
Dopo tutti questi anni e speranze infrante sembrava oramai utopia, ma con l'arrivo di Swiss telecom (che ha comprato Fastweb) ed ora Vodafone sul fisso, penso che il monopolio di Telecom Italia nella banda larga abbia i giorni contati, finalmente ci sono due concorrenti che hanno capitali da investire sufficienti per crearsi la loro rete proprietaria e gareggiare ad armi pari.

Questa notiezia è molto più importante che quella della presunta futura separazione delle reti.


concordo!
jpjcssource08 Ottobre 2007, 10:49 #8
Originariamente inviato da: danyroma80
e aggiungo al commento di jpjcssource , senza prendere soldi pubblici.


Precisazione sacrosanta
MaxP408 Ottobre 2007, 10:51 #9
Originariamente inviato da: monsterman
per carità farla dalle mie parti equivale ad una truffa legalizzata


Ho ricevuto varie chiamate da parte dei call-center di Tele2 che mi hanno fatto proposte al limite (ma anche oltre) del truffaldino, spacciandosi per operatori Telecom, inventandosi storie assurde e offerte fantasmagoriche, spesso insistendo anche con prepotenza dandomi quasi del "coglione" perche non approfittavo dei loro vantaggi.

Da dimenticare.
Deuced08 Ottobre 2007, 10:54 #10
Originariamente inviato da: MaxP4
Ho ricevuto varie chiamate da parte dei call-center di Tele2 che mi hanno fatto proposte al limite (ma anche oltre) del truffaldino, spacciandosi per operatori Telecom, inventandosi storie assurde e offerte fantasmagoriche, spesso insistendo anche con prepotenza dandomi quasi del "coglione" perche non approfittavo dei loro vantaggi.

Da dimenticare.


ma con me ha fatto lo stesso anche fastweb,telecom e infostrada/wind.Questo perchè così come non sono tutelati i lavoratori non sono tutelati nemmeno i consumatori.Di recente hanno fatto una legge per la disabilitazione delle telefonate a fini commerciali.Ci fosse una,dico una,società che l'abbia rispettata.Tanto nessuno controlla e nessuno prende provvedimenti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^