Ne ammazzano più i selfie che gli squali: ecco i risultati di un nuovo studio scientifico

Ne ammazzano più i selfie che gli squali: ecco i risultati di un nuovo studio scientifico

Secondo un nuovo studio scientifico i morti per selfie supererebbero di venti volte il numero di morti in seguito ad aggressioni di squali

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Telefonia
 

I selfie hanno mietuto 259 vittime dal 2011, e a dirlo non è l'ennesima rivista scandalistica, ma un nuovo studio medico condotto dall'Indian Journal of Family Medicine and Primary Care. Gli autori scrivono: "I selfie sono diventati un problema emergente, e abbiamo condotto questo studio per meglio capire l'epidemiologia dei decessi correlati ai selfie in tutto il mondo". I risultati, in breve: le morti relative ai selfie sono state 259 dall'Ottobre 2011 al Novembre 2017, e in paragone i selfie hanno ucciso venti volte le persone aggredite e uccise da squali nello stesso tempo.

Quello dei selfie è un fenomeno recente, scoppiato prevalentemente negli ultimissimi anni. Nel 2013 "selfie" è stata la parola dell'anno secondo l'Oxford Dictionary, e nel 2015 Google dichiarava che sul proprio servizio Foto erano stati caricati 24 miliardi di autoritratti, mentre secondo altri studi i ragazzi dai 18 ai 24 anni scattano 1 milione di selfie al giorno. Il 55% dei millennial, inoltre, ha almeno caricato un selfie sui vari servizi social presenti sul web.

Di solito il selfie è estremamente innocuo: si tratta semplicemente di un autoritratto scattato, nella stragrande maggioranza dei casi, con la fotocamera frontale di uno smartphone. Nel corso degli anni, però, è sempre più cresciuta la moda di immortalare con un selfie momenti di estremo pericolo, come una scalata, l'incontro con animali potenzialmente aggressivi, o l'arrivo di un treno in corsa. E quando un selfie è fatale, non ci vuole molto prima che diventi anche virale.

Considerando la presenza sempre più costante degli smartphone nelle vite dei ragazzi più giovani, è chiaro che quello dei selfie mortali è un trend in crescita: nel 2011 ci sono state tre vittime da selfie, due nel 2013, tredici nel 2014, cinquanta nel 2015, novantotto nel 2016 e nel 2017 il numero si è assestato a novantatre. Il 50% dei casi riguarda ragazzi dai 20 ai 29 anni, il 36% dai 10 ai 19 anni. Buone notizie per gli Over 30: il rischio di morire per selfie è considerevolmente ridotto.

Le cause principali di morte per selfie, secondo lo studio, sono: annegamento, caduta, incidenti con mezzi di trasporto e incendi (soprattutto negli USA). L'India è il paese più colpito dal fenomeno, seguito da Russia, USA e Pakistan. I numeri riportati dall'indagine potrebbero tuttavia essere influenzati dal fatto che il problema è sottostimato dalle realtà mediche di tutto il mondo: "I selfie non vengono mai riportati come causa ufficiale di morte", si legge nel documento.

"Per esempio alcuni incidenti stradali avvenuti per via della volontà di farsi un selfie vengono riportati come incidenti stradali. La vera entità del problema è sottostimata". Da segnalare che lo studio si è concentrato solamente sui casi riportati in lingua inglese nel mondo e, considerando che parecchie delle morti per selfie sono avvenute in paesi in via di sviluppo, è molto probabile che il numero complessivo dei selfie fatali in questi ultimi sei anni sia stato ben più sostanzioso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13505 Ottobre 2018, 18:09 #1
comunque mi stupisce il comportamento scorretto dei redattori...avete dimenticato di citare la fonte, ovvero novella 2000
Ultravincent05 Ottobre 2018, 18:22 #2
Darwin REGNA
KampMatthew05 Ottobre 2018, 18:26 #3
Ma poi, "studio scientifico"

E dove sarebbe la scienza nel fare la conta di tutte le notizie raccattate in giro che riguardano le morti per selfie? Sempre più patetici.
Angeland05 Ottobre 2018, 18:40 #4
Originariamente inviato da: Ultravincent
Darwin REGNA


Straquoto, si chiama selezione naturale.
pipperon05 Ottobre 2018, 18:43 #5
i selfie servono ad identificare gli stolti.
Come i gelati in fronte, ma non ancora svelati.
s-y05 Ottobre 2018, 18:53 #6
ecco la tipica notizia del venerdì sera
come si suol dire in questi casi, rutto libero

uaioming (cit)
vraptus05 Ottobre 2018, 18:54 #7
Originariamente inviato da: Ultravincent
Darwin REGNA
Originariamente inviato da: Angeland
Straquoto, si chiama selezione naturale.

Eh vabbè, uno si distrae un attimo e dite già tutto voi...
tallines05 Ottobre 2018, 18:59 #8
Non ho capito come si faccia morire facendosi un selfie...........

Se uno fa una cosa del genere, si, posso capire, ma bisogna per forza farsi un selfie cosi ???? >>>

https://www.quotidiano.net/esteri/m...elfie-1.4221050

E' da scemi, per non usare altre parole............
biometallo05 Ottobre 2018, 19:19 #9

Ah ma non è Lercio...

Grazie per la notizia, e grazie agli scemenziati per questa fondamentale scoperta, che qualcuno gli dia subito un nobel, ora spero che Hollywood o quanto meno bollywood (visto che la maggior parti delle vittime sono indiane) ne prenda atto. intanto qui un bel link con tanti grafici tante tabelle e cose belle, anche perché non posso fare a meno di notare che il link presente nella news da "file not found" che i poteri forti non vogliano farci sapere la verità?

Tornando ad Hollywood io già mi immagino il prossimo film, un terribile tornado si abbatte sul più grande Apple store mai costruito (ovviamente ci sarà lo scienziato che nell'indifferenza generale lancerà l'allarme, ma nessuno gli darà retta) decine di migliaia di Iphone xs, xx, e xyz cominciano a lievitare in una vorticosa danza, in città è il panico, una ragazza grida "E' Ian Ziering, facciamoci un selfi!" e proprio in quel momento un ipad roteante gli taglia di netto la gola, mentre su schermo appare una scritta rossa grondante di sangue "SELF-FATALITY"

“Guns Don't Kill People … Selfies Do”

ho trovato anche un link ad un articolo del Washington post intitolato:

No, selfies have not killed more people than sharks. That's ridiculous ...

Peccato che per aprirlo mi pare sia necessario registrarsi e io sono troppo pigro per farlo, quindi niente, e comunque questa notizia non può essere una bufala, cioè se uno non crede nemmeno in Nino Grasso in chi potrà mai avere fiducia?
LORENZ005 Ottobre 2018, 20:18 #10
una media di 0,1 persone al giono e voi lo definite un problema?! Tra l'altro se la gente é stupida, colpa sua: si levano d'impiccio da soli con le loro mani ed evitano di creare altri problemi all'umanitá. Non vedo alcun problema, anzi, ironicamente mi verrebbe da dire che sono ancora "troppo pochi". Mi preoccupano di più i morti per qualche malattia o quelli per l'inquinamento, quelli per le stragi di mafia o provocati da attentatori...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^