Moto X: ecco l'interno di uno smartphone Made in USA

Moto X: ecco l'interno di uno smartphone Made in USA

iFixit ha provveduto a realizzare il tradizionale teardown anche per l'innovativo Motorola Moto X.

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:22 nel canale Telefonia
Motorola
 

Moto X è un dispositivo di Motorola interamente personalizzabile per quanto riguarda le sue parti estetiche. È possibile scegliere i colori di ogni elemento ed anche il materiale, fra cui un'esclusiva finitura in legno che probabilmente la società americana disporrà con un costo aggiuntivo nei prossimi mesi.

Motorola Moto X internal teardown

Il nuovo innovativo smartphone è passato, come da tradizione, sotto i ferri dei ragazzi di iFixit, portale che si basa su servizi d'assistenza di dispositivi mobile e sulla vendita di attrezzature e accessori per la riparazione "in casa" degli stessi. Nella pagina del cosiddetto teardown è possibile notare la disposizione delle varie componenti interne del Moto X e conoscere come smontare il dispositivo.

Come sappiamo, Moto X non ha una batteria rimovibile e per accedere alla stessa si ha la necessità di fare uso di strumenti specifici. La batteria nasconde alla vista tutta la componentistica elettronica su una scheda logica sensibilmente più grande rispetto a quella di altre soluzioni sul mercato. Al suo interno troviamo il processore proprietario X8 di Motorola, basato su uno Snapdragon S4 Pro in versione dual-core, in cui altri due chip funzionano da DSP per gestire le funzioni vocali in tempo reale e senza accesso fisico al terminale da parte dell'utente. Moto X ha a disposizione 2GB di RAM e un display AMOLED da 4,7" e 720p. Le fotocamere sono rispettivamente da 10 e 2MP ed entrambe saranno in grado di registrare video a 1080p.

Nel teardown troviamo i chip utilizzati all'interno del dispositivo: per quanto riguarda lo storage i 16GB sono garantiti dal Toshiba THGBMAG7A2JBAIR NAND Flash, mentre all'interno dello SKhynix H9TKNNNBPDA, formalmente un chip di memoria, potrebbe trovarsi lo Snapdragon S4 Pro. Di Qualcomm troviamo anche l'audio codec e quello relativo alle connessioni Wi-Fi e Bluetooth e quello per la radio FM. Le connessioni di rete cellulare sono invece garantite da due chip Skyworks, uno per le bande LTE 12/17 e il restante per le GSM, EDGE, WCDMA, HSDPA, HSUPA, HSPA+ e le altre bande LTE. Un amplificatore in classe-D NXP TF9890 si occupa di gestire le uscite audio.

Il processo di smontaggio del Moto X si è rivelato semplice, ma non troppo. Il punteggio finale è stato di 7, su una scala che ha il suo massimo in 10 punti. La scelta di aver inserito una batteria non rimovibile non ha di certo giocato a favore di Moto X nella decisione del punteggio, ma comunque si tratta di un buon risultato, nemmeno paragonabile all'1 fatto registrare in passato da HTC One.

In questo articolo è possibile trovare altre informazioni su Moto X, mentre i prezzi fuori contratto del nuovo dispositivo Motorola si trovano in questa pagina.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^