Galaxy S7, sistema di raffreddamento a liquido rivelato in un primo teardown

Galaxy S7, sistema di raffreddamento a liquido rivelato in un primo teardown

I nuovi smartphone Samsung avrebbero alcune caratteristiche tecniche molto interessanti, rivelate dal sito Hi-Tech@Mail.ru

di pubblicata il , alle 12:21 nel canale Telefonia
SamsungGalaxy
 

Sono passati pochi giorni dalla presentazione ufficiale di Galaxy S7 e Galaxy S7 edge, tuttavia lo smartphone è già stato disassemblato da un blog russo incentrato sul mondo tecnologico, che ne ha rivelato parecchi segreti degli interni. Fra le caratteristiche interessanti citiamo il sistema di dissipazione a liquido utilizzato dalla società per raffreddare Snapdragon 820 o Exynos 8890 e un sistema particolarmente "coraggioso" per la resistenza all'intrusione di liquidi.

Samsung Galaxy S7, sistema di dissipazione a liquido

Il dissipatore non è altro che un piccolo sistema di heatpipe in rame contenente del liquido che parte dal SoC integrato e che serve a trasferire altrove il calore generato dai chip durante l'esecuzione di carichi computazionali importanti. Samsung ha svelato i nuovi smartphone mettendo molta enfasi sulle performance, soprattutto con i videogiochi, e il nuovo sistema potrebbe rivelarsi particolarmente utile in ambito ludico, senza dimenticarsi naturalmente delle applicazioni in realtà virtuale.

Sfruttando il liquido presente nelle piccole heat-pipe è possibile mantenere più basse le temperature durante i compiti più pesanti e, conseguentemente, mantenere il più costante possibile le frequenze operative dei chip e della GPU, evitando i fenomeni di throttling tipici sugli smartphone. Le premesse sono indubbiamente positive, soprattutto se consideriamo che i nuovi smartphone Samsung sono decisamente leggeri in relazione alle dimensioni dei display adottati. Verificheremo sul campo.

I ragazzi che hanno effettuato il teardown hanno inoltre mosso un'interessante considerazione per quanto riguarda il sistema che ha consentito di ottenere la certificazione IP-68 al dispositivo. Differentemente da altri dispositivi resistenti a liquidi e polveri, Galaxy S7 non usa guarnizioni in gomma ma esclusivamente un particolare materiale adesivo impermeabile che serve anche a mantenere unite le varie componenti estetiche dello smartphone.

Questa caratteristica fa sollevare qualche dubbio sull'effettiva efficacia nel tempo della soluzione di Samsung, con l'adesivo che potrebbe cedere in alcuni punti in seguito a riparazioni dell'unità da parte di servizi assistenziali di terze parti, o anche in seguito a prolungate esposizioni a fonti di calore. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Simonex8425 Febbraio 2016, 12:33 #1
Chiamare "raffreddamento a liquido" una heatpipe mi sembra leggermente eccessivo, ma di sicuro così attira maggiore attenzione.... Nino...
gd350turbo25 Febbraio 2016, 12:39 #2
Più che liquido, a gas...
pingalep25 Febbraio 2016, 12:49 #3
ma che dubbio è? se uno ti ripara a caso un dispositivo impermeabile cosa avresti da recriminare dopo?

cmq tutti chiamano liquid cooling le heatpipe nei cellulari e tablet. dentro le heatpipe c'è del liquido che cambia di fase. quindi non mi sembra tecnicamente sbagliato.

se uno smanettone cerca una pompa in uno smartphone è sbagliato lui lol
Krog25 Febbraio 2016, 12:54 #4
insomma se apro il mio smartphone e lo farcisco di silicone ho il telefono più impermeabile di sempre!
Italia 125 Febbraio 2016, 13:10 #5
Stesso raffreddamento del Lumia 950 in pratica.
genio8825 Febbraio 2016, 13:56 #6
Come quello dei Lumia 950 e 950XL, che devo dire funziona benissimo, io ho un 950XL che monta lo Snapdragon 810, famoso per surriscaldarsi dando problemi di stabilità, invece con questa dissipazione "a liquido" il mio 950XL anche usando applicazioni pesanti o giochi 3d non scalda mai più del normale, niente crash o throttling difrequenza della CPU
emiliano8425 Febbraio 2016, 14:28 #7
com'erano i commenti sul raffreddamento a liquido del 950xl???
Pier220425 Febbraio 2016, 14:34 #8
Originariamente inviato da: emiliano84
com'erano i commenti sul raffreddamento a liquido del 950xl???


Come vuoi che siano?
Io dico che un sistema intelligente che sfrutta per funzionare lo stesso calore prodotto dal processore da raffreddare non si può criticare. ma quando lo fa Nokia / MS partono sempre gli stessi 4 o 5 immancabilmente, adesso che lo fa anche Samsung attendo le loro cazzate
emiliano8425 Febbraio 2016, 14:35 #9
Originariamente inviato da: Pier2204
Come vuoi che siano?
Io dico che un sistema intelligente che sfrutta per funzionare lo stesso calore prodotto dal processore da raffreddare non si può criticare. ma quando lo fa Nokia / MS partono sempre gli stessi 4 o 5 immancabilmente, adesso che lo fa anche Samsung attendo le loro cazzate


rilassati pure, che stranamente oggi non arriveranno
floc25 Febbraio 2016, 14:36 #10
"a liquido"? Il raffreddamento a liquido e' un'altra cosa, questo e' un heatpipe, e' inutile tirare per i capelli la definizione, da che mondo e mondo il raffreddamento a liquido ha del liquido che circola da liquido grazie a una pompa, e basta. Chiamarla "a liquido" e' solo marketing che cerca di legare la parola liquido al concetto di alte prestazioni a cui e' normalmente legato, e' sbagliato e basta e mi piacerebbe che chi scrive nn si piegasse a certe marchettate.

Quando all'adsesivo, non scopriamo oggi che sono device fatti per NON durare, altrimenti come vendono il prossimo?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^