Tecnologia RAID

Tecnologia RAID

Pubblicata una guida ai sistemi RAID EIDE corredata da prove pratiche, in modo da poter scegliere il sistema più adatto alle proprie esigenze.

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:26 nel canale Storage
 
Tom's Hardware ha pubblicato la terza parte della guida ai sistemi EIDE, che prende in considerazione, in questo capitolo, le prestazioni e le configurazioni di alcune soluzioni RAID. Riportiamo alcuni grafici con le analisi prestazionali:

test


test


la tecnologia RAID è spiegata abbastanza bene, anche se qualche conclusione tratta da Tom è discutibile. Sicuramente interessante però analizzare le possibiltà offerte da tale tecnologia, sempre più diffusa grazie al costo decisamente ridotto degli hard disk EIDE e alla disponibilità di controller spesso integrati anche nelle motherboard.

Vi invitiamo a leggere l'articolo, quantomeno le conclusioni, in cui viene riassunto il succo dell'intero discorso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sig. Stroboscopico02 Settembre 2002, 11:40 #1
l'articolo mi pare molto superficiale... metà dell'argomento non viene trattato...
non parla affatto della possibilità di decidere come spezzare i pacchetti delle informazioni e come questi influiscano sull'uso del raid...

bell'analisi in più in italiano
http://www.dinoxpc.com/Tests/Articoli/Raid/raid-2.asp

veramente molto più interessante ma bochetto + complicata (ma per chi ne vuole veramente sapere tutto... e vuole sapere i vari settaggi che cambiamenti comportano...)
http://www.itcp.net/~awsh/Speed_Dem...AID/RAID_01.htm

buona lettura!

^__-
wewewe02 Settembre 2002, 11:42 #2
Favolose le prestazioni dei 3 dischi in Raid 0!!
scorpionkkk02 Settembre 2002, 13:36 #3

Re:

si ma se per caso si rompe un disco è la fine..tanto meglio il raid 5 a quel punto..
Frankino02 Settembre 2002, 13:50 #4

Re:

e cmq a me da risultati parecchio diversi un test simile fatto su una kg7 con hpt372, i diagrammi sono molto diversi, è molto scalettato l'andamento
Littleman02 Settembre 2002, 14:27 #5

Re:

Perché se si rompe un disco è la fine?
sinadex02 Settembre 2002, 14:41 #6
perchè nel raid 0 i dati vengono spartiti tra gli hd e quindi se perdi un hd è come se perdessi le tessere di un puzzle... perdi tutti i dati
Mech02 Settembre 2002, 17:33 #7

Re:

Anche se ho un disco e mi si rompe, perdo tutti i dati...
Lifeisoutside02 Settembre 2002, 17:39 #8

Re: Re:

Originariamente inviato da Mech
[B]Anche se ho un disco e mi si rompe, perdo tutti i dati...

infatti!
secondo me i raid 0 sono sottovalutati, reputo gli hd uno dei principali colli di bottiglia dei pc, anche perchè non è che si stiano facendo passi da gigante nelle prestazioni se non a caro prezzo, mah, il serial ata... non è attualmente all'altezza di un raid 0 ata 66/100/133 imho.
Sig. Stroboscopico02 Settembre 2002, 18:17 #9

Re:

difattini il sata sarà disponibile non a caso anche in raid

l'unica cosa piacevile del sata sarà il fatto di avere un cassetto estraibile a pc acceso... (senza dover prendere per forza un costosissimo usb2 o Co)

il problema rimane il solito... i controller pci saranno di facile reperibilità?

ciao!
Lifeisoutside02 Settembre 2002, 18:24 #10

Re: Re:

Originariamente inviato da Sig. Stroboscopico
[B]difattini il sata sarà disponibile non a caso anche in raid

l'unica cosa piacevile del sata sarà il fatto di avere un cassetto estraibile a pc acceso... (senza dover prendere per forza un costosissimo usb2 o Co)

il problema rimane il solito... i controller pci saranno di facile reperibilità?

ciao!

la highpoint fà già ctrl sata raid, cmq se vengono snobbati come sono stati fino ad adesso, la reperibilità è garantita.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^