GPU e Cuda per l'engine PhysX di Ageia

GPU e Cuda per l'engine PhysX di Ageia

NVIDIA sta completando il porting dell'engine Ageia all'interno delle proprie GPU della serie GeForce 8 e successive, grazie all'utilizzo di CUDA

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:31 nel canale Schede Video
NVIDIAGeForceCUDA
 

Negli scorsi mesi NVIDIA ha annunciato di aver completato l'acquisizione di Ageia, azienda americana specializzata nello sviluppo sia hardware che software di componenti per l'elaborazione della fisica nelle scene 3D, e in particolare dei giochi 3D. L'acquisizione di Ageia ha spinto NVIDIA la lavorare immediatamente ad una conversione della tecnologia software di Ageia all'interno di un codice adatto all'elaborazione con le GPU NVIDIA della serie GeForce.

NVIDIA ha quindi messo all'opeera le potenzialità di CUDA, il proprio tool software con il quale gli sviluppatori possono creare applicazioni che vengano eseguite in modo nativo dalle GPU al posto di richiedere per questo l'utilizzo di CPU.

Un approccio di questo tipo permetterà ad NVIDIA non solo di non dover utilizzare architetture hardware di Ageia per elaborare fisica via PhysX engine, ma anche di rendere questa tecnologia immediatamente compatibile con i milioni di schede video della serie GeForce 8, oltre a tutte quelle successive che verranno presentate in futuro, che sono ora disponibili in commercio.

E' evidente come una base di utenti potenziali così elevata sia estremamente appetibile per gli sviluppatori di software, sempre dibattuti tra la volontà di implementare nuove funzionalità che accrescano il realismo delle scene con la necessità di rendere le proprie creazioni compatibili con il maggior numero di sistemi in commercio.

NVIDIA ha effettuato alcune dimostrazioni pratiche delle potenzialità dell'engine PhysX quando elaborato, via CUDA, direttamente dalle proprie GPU. Nel corso di una dimostrazione, NVIDIA è stata capace di eseguire un demo di fisica con 50.000-60.000 particelle, paragonabile quindi a quella utilizzata da Intel in occasione dell'IDF Spring 2008 di Shanghai a inizio Aprile per mostrare le potenzialità di elaborazione delle proprie cpu della famiglia Nehalem.

Se nel demo Intel venivano raggiunti circa i 20 frames al secondo di media, ben differente è stato il risultato con le soluzioni NVIDIA, capaci di frames al secondo nell'ordine dei 300.

Fonte: TGdaily.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

49 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor17 Aprile 2008, 08:50 #1
ennesima dimostrazione del fatto che non serve un altro processore per gestire la fisica, ma è sufficiente sfruttare meglio l'hardware (di per sé molto potente!) già presente

comunque è un'ottima notizia! vediamo se anche gli sviluppatori di software si muoveranno in questa direzione!
Taz8317 Aprile 2008, 09:16 #2
Non è solo quello.. Una volta scaricati i driver appositi sarà possibile usare l'accellerazione fisica in hardware in tutti i giochi scritti per sfruttare la scheda aggiuntiva PhysX(vedi graw 1 e 2, ecc..). Quindi ci sarà una retrocompatibilità totale su tutto quello già scritto.
farinacci_7917 Aprile 2008, 09:23 #3

se non ho capito male...

... in pratica basta programmare i driver opportunamente e poi avere applicazioni che beneficino di tale features, quindi sia programmi professionali, sia giochi, ecc...

Perfetto, quindi chi possiede da una GF8 (sicuri che con la serire 7 o anche più vecchie non si possa fare???) in poi a breve avrà questo upgrade gratis.

Tutto questo conferma il fatto che ogni nuova idea in ambito informatico che inizialmente richiede schede e cooprocessori separati, col tempo (brevissimo ormai), può essere gestita dalle attuali Multi-CPU e GPU (e Multi-GPU direi anche).
Ma allora perchè non cambia l'approccio all'innovazione? Nel senso, invece di creare un nuovo hardware per gestire le funzionalità nuove che si vogliono implementare, bisognerebbe pensare "allora ho a disposizione n-core nella CPU e n-core nella GPU, posso programmare driver e software per fargli gestire il tutto o serve davvero una scheda/coprocessore separato?"

Mi sembra che abbiamo tra le mani dei PC con un potenziale enorme, castrati poi da un substrato software che lo sfrutta veramente poco... non è certo una novità, ma il caso nVidia/Ageia dovrebbe far riflettere
Mercuri017 Aprile 2008, 09:24 #4
Originariamente inviato da: Paganetor
ennesima dimostrazione del fatto che non serve un altro processore per gestire la fisica, ma è sufficiente sfruttare meglio l'hardware (di per sé molto potente!) già presente

comunque è un'ottima notizia! vediamo se anche gli sviluppatori di software si muoveranno in questa direzione!


Originariamente inviato da: Taz83
Non è solo quello.. Una volta scaricati i driver appositi sarà possibile usare l'accellerazione fisica in hardware in tutti i giochi scritti per sfruttare la scheda aggiuntiva PhysX(vedi graw 1 e 2, ecc..). Quindi ci sarà una retrocompatibilità totale su tutto quello già scritto.

Piano con l'entusiasmo

Nel test di nVidia c'era anche la CPU a funzionare, e per molti calcoli del PhysX la CPU sarà la miglior scelta. Forse i calcoli come simulazione di particelle (appunto il test demo) saranno più adatti per le GPU.

Inoltre la GPU per ora è già tanto impegnata a gestire la grafica, e potrebbe non avere "tempo" per la fisica. L'accelerazione fisica sulla GPU è prossima, ma non imminente.

Bella comunque l'umiliazione di nVidia nei confronti del Nehalem di Intel (ma Intel se l'è proprio andata a cercare )
Paganetor17 Aprile 2008, 09:25 #5
farinacci, quello che auspichi tu avviene nelle console (e solo in quelle, purtroppo)... l'hardware è "fisso", non c'è possibilità di upgrade e quindi ci si ingegna al meglio.

con i pc ci sono migliaia di combinazioni diverse di hardware, e ogni 3 mesi esce qualcosa di più potente. Ormai si tende a programmare giochi capaci di girare al massimo dei dettagli con hardware che uscirà un anno dopo...
Taz8317 Aprile 2008, 09:28 #6
Originariamente inviato da: Mercuri0
Piano con l'entusiasmo

Nel test di nVidia c'era anche la CPU a funzionare, e per molti calcoli del PhysX la CPU sarà la miglior scelta. Forse i calcoli come simulazione di particelle (appunto il test demo) saranno più adatti per le GPU.

Inoltre la GPU per ora è già tanto impegnata a gestire la grafica, e potrebbe non avere "tempo" per la fisica. L'accelerazione fisica sulla GPU è prossima, ma non imminente.

Bella comunque l'umiliazione di nVidia nei confronti del Nehalem di Intel (ma Intel se l'è proprio andata a cercare )



per ora la potenza di calcolo potrebbe essere insufficente.. nel futuro non si a cosa le schede video sapranno fare.. sopratuttto cosa impedisce a nvidia di mettere un chip 8400 per esempio a fianco del nuovo gt-200 solamente per gestire la fisica? un 8400 con processo produttivo a 55 nm occuperebbe talmente poco che la scheda avrebbe le dimensioni standard e un 8400 sarebbe comunque molto piu veloce di una scheda ageia commerciabile.
monsterman17 Aprile 2008, 10:05 #7
Alla fine bastava solo aspettare che ageia venisse acquisita da qualcuno piuttosto che acquistare un'inutile scheda addon (con relativa ventola inutile). Quando sostituirò la mia 7800GT sò già che mi si aprirà un mondo nuovo con le schede G200.
!fazz17 Aprile 2008, 10:05 #8
le gpu sono enormemente più veloci rispetto alle cpu nei calcoli vettoriali e a virgola mobile in quanto il loro hardware è ottimizzato per questi calcoli. sui calcoli normali invece perdono nei confronti delle cpu.

questo spiega l'enorme differenza tra cpu intel e gpu nvidia, la gpu sarà si + veloce ma solamente in certi ambiti
demon7717 Aprile 2008, 10:32 #9
OH!
Finalmente un discorso sensato!!

Sfruttamento migliore delle GPU che hanno un potenziale mostruoso senza dover ricorrere ad assurdi hardware aggiuntivi!

Cosa davvero ottima è oltretutto la compatibilità che così aumenta in modo praticamente universale!

Attendo con ansia il momento in cui un set simile a cuda potrà essere usato da tutte le applicazioni per sfruttare la GPU in modo continuativo..
Damy0617 Aprile 2008, 10:38 #10
boh...io un una recensione avevo letto che le 8800gtx avevano la capacità di calcolare la fisica,mi pare sulla recensione di Gmc...e viene fuori solo ora questa possibilità ? Chi mi può illuminare ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^