VIA annuncia il nuovo Southbridge VT8237

VIA annuncia il nuovo Southbridge VT8237

VIA presenta il nuovo chip southbridge con controller Serial ATA/RAID integrato

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:54 nel canale Schede Madri e chipset
 

VIA Technologies annuncia oggi l'introduzione del nuovo southbridge VT8237 la cui caratteristica principale è l'integrazione del controller Serial ATA/RAID per i nuovi hard disk con questa interfaccia. Ulteriori informazioni sul nuovo Southbridge potranno essere trovate a questo indirizzo.

"Taipei, Taiwan, 2 July 2003 - VIA Technologies, Inc, a leading innovator and developer of silicon chip technologies and PC platform solutions, today announced the introduction of the advanced new VIA VT8237 South Bridge, which can be coupled with the complete range of VIA core logic North Bridges for ultimate performance and connectivity across the full spectrum of Intel®, AMD and VIA processor platforms. Featuring the worlds first integrated multi-configuration Serial ATA/RAID controller, the VIA VT8237 will be key to driving the Serial ATA hard disk drive technology mainstream and facilitating the performance and data integrity benefits of RAID across a wider platform.

Serial ATA will be very important for the PC industry, as it will have a huge impact in terms of hard drive performance and platform and system level design innovation,said Richard Brown, Associate Vice President of Marketing, VIA Technologies, Inc. The sophisticated integration of both this and multi-configuration Serial RAID within the advanced VIA DriveStation Controller Suite of the VT8237 brings these key technologies to the mainstream at minimal extra cost, ensuring their much wider and much more rapid adoption by the market.

The VIA VT8237 has been designed from the ground up to meet the increasing demands of todays software while providing all the necessary headroom for the data-intensive applications of tomorrow. Previously confined to niche enterprise and enthusiast segments, the VT8237 brings to the mainstream for the first time the latest high performance storage technologies, Serial ATA and RAID, as well as a host of connectivity features such as USB 2.0 and 10/100 Mbps Fast Ethernet, as well as the Ultra V-Link chipset interconnect with over 1GB/s of bandwidth.

The VIA VT8237 extends the boundaries of South Bridge connectivity and multimedia technology, providing rich I/O functionality across the board of processor platforms for complete flexibility and scalability for our motherboard partners,said Chewei Lin, Vice President of Product Marketing, VIA Technologies, Inc. At the same time, our V-MAP pin-compatibility with the previous well-established generation of VIA South Bridges slashes product development costs and cycles, enabling a much faster time to market and giving our customers that all-important competitive edge.

The VIA VT8237 comprises four distinct application segments: the new VIA DriveStation" Controller Suite with the first native support for Serial ATA RAID, the VIA Advanced Connectivity Suite that includes support for eight USB 2.0 ports, the VIA Vinyl" Multi-channel Audio Suite for superlative onboard sound, and the VIA Modular Architecture Platform (V-MAP) providing maximum flexibility to motherboard manufacturers."

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
spedake03 Luglio 2003, 09:09 #1
avendo un supporto nativo al SATA almeno il bus pci viene sgravato da un bel carico di dati...in via teorica!
poi ai benchmark l'ardua sentenza!!
spetro03 Luglio 2003, 09:17 #2
E dovrebbe finalmente andare a 150 Mb/s invece che essere limitato ai 133 Mb/s del PCI. Chissà che giovamento incredibile ne avrà il mio Seagate SATA Sono ironico nel caso non si fosse capito
frankie03 Luglio 2003, 09:19 #3
Per saturare il bus pci ci vogliono 4 HD in raid0, cosa che puoi fare solo con i controller PCI
Attila_fdd03 Luglio 2003, 09:27 #4
cmq resta il fatto che sul pci non ci passavano solo i dati degli hd su controller sata, ma tutto il resto, sicuramente ora i dischi sata funzioneranno meglio (uno dei principali colli di bottiglia era proprio il bus pci)
spedake03 Luglio 2003, 09:29 #5
concordo! forse però avendo molte periferiche pci ome schede audio dell'ultima generazione e altre cose è meglio avere il bus dedicato e nn condiviso...che poi non si arriverà a 133mbs o 150 questo si sa!!
ciaoo
C4rino03 Luglio 2003, 10:01 #6
..beh sicuramente si avrà a costo zero un boost prestazionale...dato che i 133 teorici delle periferiche udma non sono assolutametne reali e si fa fatica ad arrivare anche i 100 con l'uso comune...
devis03 Luglio 2003, 10:08 #7
Non cambia nulla, andate a vedere i test di Bordin sul Raptor
mdc03 Luglio 2003, 10:09 #8
ma nei chipset Intel come 865 il SATA e' integrato o sfrutta i controller esterni e quindi il PCI?
Sig. Stroboscopico03 Luglio 2003, 10:48 #9
infatti

se leggete i test fatti la differenza tra controller integrato e sata via SB sono quasi irrilevanti...

sigh!

http://www.hwupgrade.it/articoli/869/index.html

Oltretutto pare che la funzione Hot Swap non sia neppure il massimo... (si può bloccare il pc... bella figura...)

Ciao!
Sig. Stroboscopico03 Luglio 2003, 10:53 #10
comnunque pare interessante

^^

2 sata + 4 pata = ottima espandibilità del pc (per hd, lettori e masterizzatori)

^________________________________^

temevo che sarebbe stato un 2 sata + 2 pata...

ciao!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^