Sempre più schede video in un sistema per elaborare criptovalute grazie a Biostar

Sempre più schede video in un sistema per elaborare criptovalute grazie a Biostar

Biostar mostra una nuova scheda madre che, attraverso alcune raiser card, permetterebbe di gestire un elevatissimo numero di schede video per l'elaborazione di criptovalute

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:31 nel canale Schede Madri e chipset
Biostar
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
floc10 Agosto 2017, 17:17 #11
hai fatto un esempio completamente sballato visto che è un pezzo che i bitcoin non si minano praticamente più
goku4liv10 Agosto 2017, 17:18 #12
CRIPTOVALUTA : La NUOVA CORSA ALL'ORO !! chi si arrichhira ?
sintopatataelettronica10 Agosto 2017, 17:48 #13
..mi domando più che altro quando (o anche SE, a sto punto) sarà possibile ancora comprarsi una scheda video di fascia media (che ne ho bisogno da quando è scoppiata tutto 'sto folle delirio del mining)
Vash8810 Agosto 2017, 17:50 #14
sintopatataelettronica10 Agosto 2017, 17:51 #15
Originariamente inviato da: Vash88
Se una scheda costa 200 dollari..


sì.. ma dopo che è iniziata sta insensata corsa collettiva al mining... schede da 200 dollari (all'inizio della fascia media, che è anche quella che purtroppo serve per minare, schede al di sotto non servono a niente) a 200 dollari non se ne trovano più da nessuna parte.
DarkmanDestroyer10 Agosto 2017, 20:12 #16
la soluzione è interessante, ma qui in italia ci si fa poco...
già con un rig da 3-4 schede 24/7 ti viene un conto salato, pensa un rig da 100...
no, queste saranno ottime soluzioni per il mining, ma finchè nel bel paese importiamo energia e la paghiamo come l'oro, per noi comuni mortali è più facile trovare le pagliuzze in miniera che nelle criptovalute
quanto al reale guadagno delle crypto... dipende sempre dal proprietario.
se le usa per comprare beni è un fatto
se le usa per comprare dollari nel momento di massimo valore è un altro.
PietroGiuliani10 Agosto 2017, 22:47 #17
Originariamente inviato da: Jopi
eh si proprio in calata netta, il bitcoin varia tra i 3200 ed i 3400 dollari.
1 settimana fa era a 2400


Per i bitcoin il valore sul mercato è più o meno stato sempre in crescita, ma è anche stato progressivamente più difficile minare.
Questo rende il calcolo dell'ammortamento di un investimento abbastanza difficile.
Alekx11 Agosto 2017, 09:08 #18
Con il costo dell'energia in ITALIA e' impossibile fare mining.

In altri paesi dove tanto arriva da fonti rinnovabili ed energia nucleare allora si puo' incominciare a fare due conti.
aqua8411 Agosto 2017, 09:29 #19
Originariamente inviato da: Alekx
Con il costo dell'energia in ITALIA e' impossibile fare mining.

In altri paesi dove tanto arriva da fonti rinnovabili ed energia nucleare allora si puo' incominciare a fare due conti.

no, e poi no.

bisognava "svegliarsi" prima a fare mining.
solare/eolico/carbone/nucleare o quello che volete, la complessità a cui sono arrivate per trovare un blocco richiede tanto di quel tempo e di quella "energia" consumata che non vale la spesa.

ovviamente quelle mega-farm che si vedono in giro non sono nate in questi giorni ma mesi/anni fa.


io attualmente consiglierei di fare mining solo SE:
- hai dei pannelli solari che rendono almeno 6 kW che ti hanno REGALATO
- hai un (o +) pc con vga / card dedicate al mining che ti hanno REGALATO

insomma se NON hai pagato nulla per la parte hardware e NON paghi nulla per l'energia, allora puoi pensare di perdere un (bel) po' di tempo a fare mining.
HackaB32111 Agosto 2017, 10:12 #20
Le criptovalute sono una nuova industria basata sulla creazione,conservazione e trasferimento di un valore economico. Come tale si mettono in diretta concorrenza sia con i sistemi finanziari tradizionali (di emissione monetaria e suo trasferimento), sia con i beni finiti ai quali per "convenzione" è stato attribuito un valore (come i metalli preziosi) di cui le criptovalute sono l'analogo digitale.
L'aspetto curioso è che sia i sistemi finanziari tradizionali, sia le attività di estrazione mineraria dei metalli preziosi sono industrie che consumano molta più energia e inquinano molto di più, cosa che raramente viene considerata.
Riguardo all'utilità, quella facciamola decidere al mercato, che se solo le attività presunte "utili" dovessero consumare energia immagino che le server farm di facebook dovrebbero essere chiuse domattina.

Tralasciando poi il fatto che sono in fase di avanzato studio forme di mining virtuale che non richiedo hardware e consumo di energia.

Originariamente inviato da: emb
...e dopo un bel periodo di rialzi ora è in fase calante piuttosto netta per "colpa" proprio dell'incremento di valuta data dai processi di mining.



l'incremento è dell'hashrate, la valuta emessa resta costante. Inoltre è il prezzo che influenza l'hashrate non viceversa

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^