chiudi X
Age of Empires Definitive Edition in DIRETTA

Segui la diretta sui nostri canali YouTube - Twitch - Facebook

Intel supporterà memorie DDR 400

Intel supporterà memorie DDR 400

Il colosso delle CPU ha annunciato che dal prossimo anno supporterà ufficialmente le memorie DDR400

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:49 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

Intel ha in programma di introdurre sul mercato, nel prossimo anno, un chipset con supporto alla memoria DDR 400 per cercare di dare una spinta all'adozione di questo tipo di standard. All'inizio dell'anno, infatti, quando Intel ha dato l'annuncio del supporto alla memoria DDR-333, la maggior parte dei produttori di memorie hanno intensificato i propri sforzi per produrre notevoli quantità di questo tipo di memorie.

Attualmente vi sono già due produttori di terze parti che hanno sviluppato chipset con supporto DDR-400, stiamo parlando di VIA e di SiS, ma l'adozione da parte di Intel di questo tipo di memorie porterà i produttori ad aumentare notevolmente la produzione.

Samsung ha recentemente annunciato di aver iniziato le consegne in volumi di moduli DDR400, e altri produttori, Naya ed Infineon, dovrebbero presto seguire gli stessi passi di Samsung.

Fonte: The Inquirer

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marci21 Novembre 2002, 15:51 #1
sigh...sigh..rambus...addio.....
WhiteParty21 Novembre 2002, 16:21 #2

Alla faccia di quelli che dicevano.....

.... la DDR 333 sarà lo standard del 2003!
falcon.eddie21 Novembre 2002, 16:32 #3
OOOOOh ma la vogliamo finire o no????Mi sono stufato di cambiare mobo e ram ogni 5 mesi sul PIV!E prima le 133,poi le 266,poi le 333 e ora le 400...E tra meno di sei mesi?ovviamente le 433!
enrico21 Novembre 2002, 16:33 #4

Alla faccia di quelli che.......

......si son comprati la DDR 333 come me e ke adesso se la tengono e mandano in c*lo le DDR 400 per tutto il 2003!!
Piemo21 Novembre 2002, 16:43 #5
Originariamente inviato da falcon.eddie
[B]OOOOOh ma la vogliamo finire o no????Mi sono stufato di cambiare mobo e ram ogni 5 mesi sul PIV!E prima le 133,poi le 266,poi le 333 e ora le 400...E tra meno di sei mesi?ovviamente le 433!


Che ci vuoi fare è la classica evoluzione tecnologica, così come i processori si evolvono e diventano sempre più potenti (sia di bus che frequenza effettiva) anche le RAM devono stare al loro passo, altrimenti farebbero un gran collo di bottiglia, come i P4 fino a prima dei controller a doppio canale (es. Granite Bay) che usavano memoria a 266MHz o 333MHz massimo con un bus di 533MHz.....
sidewinder21 Novembre 2002, 16:44 #6
ed il bello e' che lo standard ddr400 non e' ancora ufficializzato dal JEDEC mentre il DDR333 si.
Dreadnought21 Novembre 2002, 18:15 #7
Che ci vuoi fare è la classica evoluzione tecnologica, così come i processori si evolvono e diventano sempre più potenti (sia di bus che frequenza effettiva) anche le RAM devono stare al loro passo, altrimenti farebbero un gran collo di bottiglia, come i P4 fino a prima dei controller a doppio canale (es. Granite Bay) che usavano memoria a 266MHz o 333MHz massimo con un bus di 533MHz.....


Sul P4 fanno collo di bottiglia, su gli athlon molto meno!

Cque non è l'evoluzione della tencologia è l'involuzione dei portafogli di chi ancora compra intel e vuole tenersi il parco macchine aggiornato.
cdimauro21 Novembre 2002, 22:49 #8
Per la maggior parte delle applicazioni di utilizzo comune l'attuale banda erogata dalle memorie è più che sufficiente... Francamente non vedo il perché di questa irrefrenabile corsa a memorie sempre più performanti, se non da parte dei produttori di chipset, motherboard e delle suddette...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^