Gigabyte aggiunge il supporto UASP alle schede madri USB 3.0

Gigabyte aggiunge il supporto UASP alle schede madri USB 3.0

Il noto produttore taiwanese annuncia il supporto del protocollo UASP su tutta la gamma di schede madri con connessione USB 3.0

di pubblicata il , alle 09:19 nel canale Schede Madri e chipset
Gigabyte
 

Nonostante Intel abbia deciso di non integrare i controller USB 3.0 all'interno del proprio chipset, sono oramai molti i produttori di schede madri che hanno deciso di appoggiarsi a chip di terze parti per poter avere prodotti capaci di garantire la presenza del nuovo standard di connessione. Gigabyte è uno di questi, e al momento nella propria gamma prodotto è capace di fornire oltre 30 modelli caratterizzati dalla presenza di USB 3.0.

Oggi però la società taiwanese annuncia il supporto del protocollo UASP (USB Attached SCSI Protocol) all'intera gamma di schede madri USB 3.0: per attivare tale supporto sarà sufficiente scaricare i driver adatti dal sito ufficiale del produttore.

UASP, acronimo di USB Attached SCSI è un nuovo protocollo portato avanti dall'USB Implementers Forum, che è in grado di sfruttare al massimo la connessione USB 3.0, impiegando dispositivi esterni SCSI: secondo quanto riportato dalla società, sarà possibile non solo riscontrare un aumento delle prestazioni pari al 20%, ma anche ridurre l'utilizzo della CPU e il tempo di latenza dei dati. UASP si presenta come alternativa al protocollo BOT (Bulky only transfer) utilizzato con USB 2.0 e con USB 3.0. Già diversi mesi fa avevamo riportato di un accordo tra NEC e Western Digital per spingere il supporto di UASP.

Al momento diversi produttori di periferiche esterne stanno intraprendendo il processo di validazione e di testing delle prime soluzioni capaci di sfruttare UASP, tra cui Buffalo, OCZ, Sharkoon e SuperTalent.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nziria03 Agosto 2010, 09:36 #1
l'anno prossimo sarà il vero anno dell'USB3.
il problema è dei produtori hardware che devono implementare usb3.quando tutti si adegueranno si potrà fare il salto.
non dico che comprerò un pc nuovo per usb3 ma credo che prenderò una scheda esterna.
che cosa c'è al momento in giro?c'è qualche periferica?non sono informato.chiedo qualche link,grazie
unnilennium03 Agosto 2010, 09:41 #2
Originariamente inviato da: nziria
l'anno prossimo sarà il vero anno dell'USB3.
il problema è dei produtori hardware che devono implementare usb3.quando tutti si adegueranno si potrà fare il salto.
non dico che comprerò un pc nuovo per usb3 ma credo che prenderò una scheda esterna.
che cosa c'è al momento in giro?c'è qualche periferica?non sono informato.chiedo qualche link,grazie


ci sono schede pci-ex e pci, con usb 3.0, anche se per adesso, se non hai una periferica, non ha senso comprarle... anche perchè per ora il chip del controller viene prodotto solo da nec, più avanti verrà fatto anche da altri, e di conseguenza ci sarà un ribasso dei prezzi, conviene aspettare insomma, se non si ha intenzione di cambirare sistema.
eckarth03 Agosto 2010, 09:51 #3
Felice di aver preso la mia p55a-ud7 con usb 3.0
Sicuramente col passare del tempo avra una maggiore diffusione..vedi ipod o hdd esterni,che tutt'ora sono poco diffusi in usb 3.0
max847203 Agosto 2010, 10:06 #4
Accordo tra NEC e WD per spingere su UASP? Qualcosa non mi torna. WD non produce dischi SAS...o sbaglio?
MaxArt03 Agosto 2010, 10:08 #5
Originariamente inviato da: eckarth
Sicuramente col passare del tempo avra una maggiore diffusione..vedi ipod o hdd esterni,che tutt'ora sono poco diffusi in usb 3.0
Mah, non credo che gli iPod e simili siano dotati di memorie abbastanza veloci da saturare l'USB 2.0, se fanno 30 MB/s in scrittura è grasso che cola.
Discorso assai diverso per gli HDD.
Sig. Stroboscopico03 Agosto 2010, 10:13 #6
Ma che benefici ci sono di concreto con questo nuovo driver?

Ciao
coschizza03 Agosto 2010, 10:30 #7
Originariamente inviato da: max8472
Accordo tra NEC e WD per spingere su UASP? Qualcosa non mi torna. WD non produce dischi SAS...o sbaglio?


le periferiche SAS e UASP non hanno nulla in comune

non confondere collegamenti enterprise con quelli fatti per il mercato di consumo
maste03 Agosto 2010, 10:31 #8
Originariamente inviato da: Sig. Stroboscopico
Ma che benefici ci sono di concreto con questo nuovo driver?

Ciao


non per fare il guastafeste ma basta leggere la news

sarà possibile non solo riscontrare un aumento delle prestazioni pari al 20%, ma anche ridurre l'utilizzo della CPU e il tempo di latenza dei dati.
coschizza03 Agosto 2010, 10:36 #9
Originariamente inviato da: Sig. Stroboscopico
Ma che benefici ci sono di concreto con questo nuovo driver?

Ciao


un qualsiasi collegamento è composto da 2 parti:

quella fisica che determina la massima banda trasportabile
il protocollo utilizzato per le comunicazioni

ti faccio un esempio , l'USB2 ha una velocità massima di 480Mbps che sono 60MB/sec,a livello pratico per colpa dell'overhead del protocollo si possono sfruttare circa 35MB/sec il resto viene perso

nel caso dell'USB3 la velocità massima è di 4,8Gbps ma gia le specifiche parlano di circa 3,2Gbps come velocità massima teorica al nello dell'overhead del protocollo.

usare un protocollo di comunicazione piu evoluto significa riuscire a sfruttare meglio la cpu la banda massima ridurre le latenze di comunicazione e appunto come detto prima cercare di minimizzare overhead del driver

oggi come oggi se esistesse questo protocollo per l'usb2 invece di essere bloccati ai canonici 35MB/sec potremmo arrivare a circa 40-45 che non fa certo male per chi deve trasferire grandi quantita di dati.

va anche detto che l'USB3 per ora è talmente veloce che anche se utilizzato con protocolli lenti va cosi veloce da eguagliare la velocità di un disco esterno esata, quindi i vantaggi si vedrebbero probbabilmente solo con periferiche valoci come dischi SSD.
ringway03 Agosto 2010, 10:51 #10
Originariamente inviato da: coschizza
oggi come oggi se esistesse questo protocollo per l'usb2 invece di essere bloccati ai canonici 35MB/sec potremmo arrivare a circa 40-45 che non fa certo male per chi deve trasferire grandi quantita di dati.


E magari 35MB al secondo ... Io con un sistema da poco assemblato, quindi piuttosto performante, con Win7 64 non supero il 27Mega al secondo da Sata a USB2

Per spostare 500giga di film dal disco interno a quello esterno via usb2 ci vogliono oltre 4 ore.

Ma qual'è il motivo per cui intel non si decide a integrarlo nel chipset?
Qualcuno sa se poi quelli integrati saranno piu' performanti degli attuali NEC?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^