Cpu integrata sulla scheda madre

Cpu integrata sulla scheda madre

Il concetto d'integrazione sta raggiungendo livelli estremi: ECS presenta schede madri con anche cpu integrata

di pubblicata il , alle 09:25 nel canale Schede Madri e chipset
ECS
 
Il concetto d'integrazione sta raggiungendo livelli estremi: al Cebit di Hannover ECS ha presentato schede madri con anche cpu integrata, per piattaforme AMD Socket A.

ecs_cpu_integrata.jpg


Il modello K7VMM, qui sopra raffigurato, integra on board scheda video e tutti i controller accessori, oltre ad aver saldato un processore AMD Duron. Questa soluzione verrà commercializzata ad un costo estremamente ridotto, pronta all'uso dopo aver montato la sola memoria DDR.

La scelta di saldare sulla scheda madre il processore potrà far storcere il naso a molti appassionati, ma si rivela vincente per soluzioni entry level dalle ridotte dimensioni, per le quali minimizzare il numero di componenti da assemblare rappresenta un vantaggio economico.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
XP1700+@2400+22 Marzo 2003, 10:16 #1

Che senso ha?

Posso capire integrare il reparto video per risparmiare molti soldi sfruttando l'architettura della mobo, ma la CPU costerebbe poco cmq...boh e poi se uno vuol fare un upgrade? Butta la mobo?
giruz22 Marzo 2003, 10:44 #2
chi compra mobo del genere in genere l'upgrade lo fa dopo 3 anni (come minimo)...il 99.9% della gente gli upgrade li fa molto raramente...quindi non interessa a nessuno che la cpu si possa cambiare.

ciao
giruz
lasa22 Marzo 2003, 11:38 #3
Vero, per molte persone soluzione come queste sono ottimali: solo abbassando il costo dei componenti il concetto di SOHO si diffonderà al fine della realizzazione della società dell'informazione teorizzata da Bell nel 1973. Il 99% delle persone non conosce il concetto di upgrade e usa il PC solo per produttività personale e connessione telematica (che poi sono gli elementi base della società dell'informazione), che rende inutili processori potenti e componenti costose.
andreamary22 Marzo 2003, 11:38 #4

Pc x uffici

Credo sia un soluzione molto utile ed economica quando acquistate nell'ordine di decine di computer, e quindi in ambienti lavorativi di aziende di medio grandi dimensioni.

E' difficile che in questi casi il resp. IT si metta in testa di fare l'upgrade, piuttosto rinnoverà il parco PC ogni volta che diventa palesemente obsoleto.

Ciao
asca22 Marzo 2003, 13:12 #5

Mi sembra una soluione commercialmente vincente!

Se si pensa a quanti utilizzatori di P.C. usano a stento Word e Explorer..... mi pare che sia un'idea azzeccata....quanti sanno come si apre un P.C: (Non dico com'è fatto e tantomeno come funziona !!)
baruk22 Marzo 2003, 13:17 #6

Si, Ma....

...Allora perchè usare un duron che ha un prezzo di poco inferiore ad un XP 1800 e non saldare anche 250Mb di DDR e festa finita?
{SaKuRaGi}22 Marzo 2003, 13:25 #7
si ma... allora perchè sulla ventola c'è scritto 1600+? non era la sigla di un athlon xp?
Plain22 Marzo 2003, 13:25 #8
Onestamente non capisco dove sta il risparmio.... Forse che le
cpu, comprandole in quantità notevoli, le pagano meno di noi? Non mi convince la cosa.... Ho un portatile con processore a 450Mhz e la scheda madre arriva a portare 600Mhz ma è tutto saldato!! Se voglio aumentare le prestazione devo sostituire la macchina. Dove è il risparmio?!?
Sig. Stroboscopico22 Marzo 2003, 13:33 #9
tutto sta nel prezzo a cui lo propongono...

lo slot cnr non ha un gran senso... bello il fatto dell'AGP e 2 slot pci... offrono comunque una gran varietà d'usi del pc.

non vedo l'ora di farmi il videoregistratore su pc (con anche un bel decoder pci che mi registri direttamente in mp2 su hd)

eheheheheh!
fordfocus22 Marzo 2003, 14:37 #10
e se si fotte la cpu..?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^