Intel Compute Stick a 149 dollari con Windows, 110 dollari con Linux

Intel Compute Stick a 149 dollari con Windows, 110 dollari con Linux

Il nuovo dongle HDMI di Intel è disponibile al pre-order a prezzi tutto sommato molto invitanti: conterrà un intero PC al suo interno e trasformerà ogni display in computer Windows o Linux

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Sistemi
Intel
 

Lo aspettavamo a marzo 2015, ma abbiamo dovuto attendere fino a Pasqua per avere ulteriori novità su Intel Compute Stick, esponente di una nuova categoria di prodotto in grado di trasformare ogni display in un personal computer vero e proprio. Il dongle di Intel era stato svelato lo scorso gennaio e da allora anche Google ha annunciato di voler salire sul carro dei "compute-on-a-stick".

Intel Compute Stick

Tuttavia Chromebit, la soluzione di Google, integra un hardware basato su architettura ARM ed è proposto esclusivamente con Chrome OS. Limitazioni che non ha la Compute Stick di Intel, più generosa in termini di dimensioni, ma anche più capace grazie al supporto di sistemi operativi più completi: la variante con Windows avrà un listino di 149$, mentre quella con Linux si trova al preordine a 110$ (rispetto agli 89$ annunciati qualche mese fa). Entrambi i modelli verranno spediti a partire dal 24 aprile.

Sotto l'esile scocca della variante top di gamma troviamo un processore Intel Atom quad-core con architettura Bay Trail e 2GB di RAM, piattaforma supportata da una memoria flash da 32GB per l'archiviazione. Il dongle può essere collegato a qualsiasi monitor o TV attraverso HDMI e viene alimentato esternamente da una porta microUSB. Su un lato è disponibile anche una porta USB full-size, mentre mouse e tastiera possono essere collegati via Bluetooth 4.0.

La versione Linux (Ubuntu 14.04) è leggermente ridimensionata in fatto di hardware: lo stesso processore è supportato da 1GB di RAM e sono solo 8 i gigabyte destinati all'archiviazione dei file. Inalterate invece le opzioni per la connettività, con entrambe le versioni che disporranno naturalmente della possibilità di connettersi a reti Wi-Fi 802.11b/g/n. A queste versioni seguiranno nuovi modelli in futuro, basati su architetture ancora più efficienti e performanti.

I prezzi riportati sono relativi alle voci apparse su alcuni rivenditori online e, nel caso della versione con Ubuntu, non rappresentano il listino ufficializzato dalla società. È probabile che la versione con Linux verrà proposta a prezzi allineati agli annunci di Intel dello scorso gennaio, tuttavia ad oggi è impossibile trovare il dongle con il sistema operativo open-source a meno di 100$. A quel prezzo troviamo Chromebit, soluzione senza dubbio meno rifinita ma che potrebbe soddisfare esigenze puramente basilari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

48 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo08 Aprile 2015, 09:58 #1
ovviamente la versione Ubuntu hanno dovuto castrarla per non fare un torto a microsoft
bobafetthotmail08 Aprile 2015, 10:12 #2
Originariamente inviato da: acerbo
ovviamente la versione Ubuntu hanno dovuto castrarla per non fare un torto a microsoft
La versione che costa meno è più scrausa e non c'è neanche il costo della licenza di Win.

Dove sta il problema? Che non si può spendere 40 euro in più per prendere l'altra e poi installarci su quello che ti pare?

Resta il fatto che 8GB sono un pò pochi comunque.
acerbo08 Aprile 2015, 10:17 #3
Originariamente inviato da: bobafetthotmail
La versione che costa meno è più scrausa e non c'è neanche il costo della licenza di Win.

Dove sta il problema? Che non si può spendere 40 euro in più per prendere l'altra e poi installarci su quello che ti pare?

Resta il fatto che 8GB sono un pò pochi comunque.


Il problema é semplice, la versione con hardware piu' scrauso viene appunto dedicata ad Ubuntu e quindi se vuoi qualcosa di decente devi prenderti pure windows ... ... ... ... solita storia che si ripete e che solo i fanboy M$ continuano a non voler capire.
Cico the SSJ08 Aprile 2015, 10:24 #4
se sti cosi riescono a gestire flussi fullhd (e ormai anche superiori)potranno avere un buon futuro
djfix1308 Aprile 2015, 10:25 #5
non si tratta di fanboy!! Semplicemente M$ genera una lista di HW minimo per usare le sue licenze e se Ubuntu ha come caratteristiche minime 8GB e 1 di Ram loro di certo non regalano l'HW a nessuno.

M$ vende Win8.1 OEM per questi HW a circa 5$ quindi cosa cavolo risparmieresti?

io tra l'altro l'ho presa a 120 euro e quindi non vedo dove sia qusto divario...poi sulla versione castrata ci metti un win8 embedd che occupa si e no 1.2GB di disco e 260MB di ram e ci fai quel che vuoi lo stesso.

Sembra sempre che qui tutti vogliano farci girare Crysis su stì cosi ma lo scopo di certo non è quello! e cmq una CPU del genere nel 2007 faceva girare windows Vista, non so se mi spiego!
acerbo08 Aprile 2015, 10:32 #6
Originariamente inviato da: djfix13
non si tratta di fanboy!! Semplicemente M$ genera una lista di HW minimo per usare le sue licenze e se Ubuntu ha come caratteristiche minime 8GB e 1 di Ram loro di certo non regalano l'HW a nessuno.

M$ vende Win8.1 OEM per questi HW a circa 5$ quindi cosa cavolo risparmieresti?

io tra l'altro l'ho presa a 120 euro e quindi non vedo dove sia qusto divario...poi sulla versione castrata ci metti un win8 embedd che occupa si e no 1.2GB di disco e 260MB di ram e ci fai quel che vuoi lo stesso.

Sembra sempre che qui tutti vogliano farci girare Crysis su stì cosi ma lo scopo di certo non è quello! e cmq una CPU del genere nel 2007 faceva girare windows Vista, non so se mi spiego!


http://wiki.ubuntu-it.org/Installaz...uisitiDiSistema
Seph|rotH08 Aprile 2015, 10:34 #7
Originariamente inviato da: Cico the SSJ
se sti cosi riescono a gestire flussi fullhd (e ormai anche superiori)potranno avere un buon futuro

Se il modello con CPU Intel riesce a gestire la transcodifica del materiale 1080p via Plex, potrebbe essere un ottimo acquisto rispetto al molto più costoso NUC.

Ma ha un alimentatore o deve per forza essere attaccato a un pannello/USB per alimentarsi?
Cappej08 Aprile 2015, 10:57 #8
da sostituire negli uffici ai classici PC... per le operazioni Office hanno anche troppo potenza! Unico Neo, per quanto capisco l'invadenza del connettore, la porta ethernet...
Appena esce ufficiale in Italia, una la prendo per Prova.

PLEX? giusto... mica male... anche se il Synology J210 non se la cava male, a confronto è la più lenta delle lumache!
Cappej08 Aprile 2015, 11:02 #9
Originariamente inviato da: Seph|rotH
Se il modello con CPU Intel riesce a gestire la transcodifica del materiale 1080p via Plex, potrebbe essere un ottimo acquisto rispetto al molto più costoso NUC.

Ma ha un alimentatore o deve per forza essere attaccato a un pannello/USB per alimentarsi?


teoricamente lo attacchi con qualsiasi alimentatore "telefonico" microUSB-rete elettrica che esce con 5V, per gli Ampheraggi minimi non ho idea.
Seph|rotH08 Aprile 2015, 11:23 #10
Originariamente inviato da: Cappej
da sostituire negli uffici ai classici PC... per le operazioni Office hanno anche troppo potenza! Unico Neo, per quanto capisco l'invadenza del connettore, la porta ethernet...
Appena esce ufficiale in Italia, una la prendo per Prova.

PLEX? giusto... mica male... anche se il Synology J210 non se la cava male, a confronto è la più lenta delle lumache!

Io ho un 413J e la transcodifica via Plex... semplicemente non funziona perchè la CPU è ARM. L'unico apparecchio che funge è il televisore Samsung, che evidentemente transcondifica per i fatti suoi e non ha bisogno della CPU del NAS. Peraltro in caso di librerie molto grosse come la mia, usare l'APP di Plex per il NAS è una pena, tempo che il televisore ha renderizzato le copertine dei film ed è già ora di andare a letto. Col senno di poi avrei preso un Synology con la CPU Intel, ma all'epoca costavano ancora più un botto di oggi. Varei proprio bisogno di un robo tipo il NUC di Intel da tenere sempre acceso per fargli fare da Plex Media Server, ma completo con i3, disco e RAM a non più di 299 e adesso siamo sopra di molto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^