Da SGI un supercomputer con Intel Atom

Da SGI un supercomputer con Intel Atom

SGI mostra il prototipo di un sistema HPC economico, compatto e dal basso consumo energetico, basato sui processori Atom di Intel

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:48 nel canale Sistemi
IntelAtom
 

In occasione dell'evento Super Computing 2008 che si sta tenendo ad Austin, in texas, Silicon Graphics Inc ha avuto modo di mostrare un prototipo di un sistema HPC (High Performance Computer) basato esclusivamente su processori Atom dual-core N330 alla frequenza di 1,3GHz.

Il sistema HPC dal nome in codice di Project Molecule rappresenta la volontà di SGI di realizzare un sistema supercomputer dall'ingombro contenuto, a basso prezzo e con consumi energetici inferiori a quelli di supersistemi comunemente intesi. Ed è proprio per questi motivi, fa sapere l'azienda, che la scelta è caduta sui processori Atom di Intel.

Il sistema occupa lo spazio di un comune server rack a 3 unità e dispone di 90 blocchi logici, ciascuno dei quali è costituito da due CPU Atom ed un totale di 8 chip di memoria per una quantità di 2GB per ciascun blocco o modulo. Ne consegue un sistema da 180 CPU e 360 core che è in grado di consumare meno di 2 kilowatt.

Il prototipo è già oggetto di uno studio di sviluppo: SGI sta infatti ponderando la possibilità di implementare un sistema di raffreddamento a liquido per incrementare la densità dei moduli, in modo tale da poter realizzare un sistema che consenta di disporre di 10 mila CPU per ogni singolo armadio.

Non sono disponibili purtroppo informazioni circa il livello prestazionale di questo particolare sistema e la stessa SGI non ha ancora dato il via libera per la produzione commerciale del prodotto. L'azienda è comunque piuttosto fiduciosa nella possibilità, una volta eventualmente avviata la produzione, di portare sul mercato "Project Molecule" nel giro di 15-18 mesi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
FrancoFiocco24 Novembre 2008, 14:52 #1
bellooooooo!!!!!
SwatMaster24 Novembre 2008, 14:53 #2
Ma... Non hanno pensato che mettendo delle cpu più prestanti, non sarebbe stato necessario utilizzare un numero così alto di processori per ottenere gli stessi risultati?
Quantomento potevano fornire delle info riguardo i confronti e gli studi effettuati prima della scelta dell'Atom.
supertigrotto24 Novembre 2008, 14:57 #3

molti atom=bomba atomica?

Sinceramente non saprei,l'efficenza reale di atom è stata messa in dubbio svariate volte,ma con dei processori normali e con meno processori,non si riuscirebbe ad ottenere gli stessi risultati?
polkaris24 Novembre 2008, 14:59 #4
Interessante...certo il sistema di raffreddamento deve essere bello cazzuto per sostenere una simile densita' di processori...Una stima indicativa del costo?
Marok24 Novembre 2008, 15:10 #5
E pensare che già nei nostri computer 4 core sono malamente sfruttati!!!
GByTe8724 Novembre 2008, 15:16 #6
"E pensare che già nei nostri computer 4 core sono malamente sfruttati!!!"

Qua parliamo di supercomputer da calcolo bruto però... vorrei vedere un bench
gabi.243724 Novembre 2008, 15:25 #7
Originariamente inviato da: Marok
E pensare che già nei nostri computer 4 core sono malamente sfruttati!!!


Se vuoi aiutare la ricerca, conosco un modo per sfruttare tutti e 4 i core
dotlinux24 Novembre 2008, 15:31 #8
Mi auguro non sia marketing@home.
gabi.243724 Novembre 2008, 15:33 #9


Non girano soldi purtroppo (se no avremmo le code fuori)

Ma che so, qualche Q9550 per un totale di 2kw siamo sicuri che non facciano tanto come tutti quegli atom?
Eraser|8524 Novembre 2008, 15:36 #10
Originariamente inviato da: Marok
E pensare che già nei nostri computer 4 core sono malamente sfruttati!!!


che commento

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^