Windows 8, importanti cambiamenti nella gestione degli aggiornamenti

Windows 8, importanti cambiamenti nella gestione degli aggiornamenti

Nel futuro e nuovo sistema operativo di casa Microsoft verrà cambiato il metodo di gestione degli aggiornamenti automatici, oggi una delle croci che affliggono gli utenti Windows

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 09:46 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Riavviare il sistema operativo in seguito ad un aggiornamento è una cosa che diffonde malumore ovunque: non importa quale sia la vostra mansione e nemmeno cosa eravate impegnati a fare. L'aggiornamento automatico colpisce senza guardare in faccia a nessuno, costringendo, prima o poi, a riavviare.

Windows Update

E ogni utente Windows ne è al corrente. E, anche se dopo qualche anno, ci è arrivata anche Microsoft che, come da tradizione, il secondo martedì di ogni mese rilascia i propri aggiornamenti. Lasciare il PC in stand-by, magari con alcuni documenti non salvati in quei giorni potrebbe allora non essere una grande idea.

Microsoft cerca allora di andare a cambiare le cose con Windows 8 e lo spiega, attraverso un post sul blog ufficiale. Gli aggiornamenti automatici rappresentano un elemento fondamentale all'interno del sistema operativo di Microsoft: è attraverso questi componenti che Microsoft è in grado di risolvere bug e falle di sicurezza, garantendo così un corretto funzionamento del sistema operativo.

Secondo i dati forniti dall'azienda, oggi, l'89,3% degli utenti utilizzano gli aggiornamenti automatici: quasi la totalità. Proprio questa percentuale rappresenta una garanzia per Microsoft che, attivando di default l'aggiornamento automatico all'interno del proprio sistema operativo, riesce a mantenere la piattaforma il più possibile sicura e stabile.

In relazione agli aggiornamenti Microsoft presenta un interessante grafico, che mostra la penetrazione degli aggiornamenti sui sistemi con Windows:

Windows Update

Ecco allora che è possibile notare come l'85% degli utenti scarichino e installino gli aggiornamento entro 3 giorni dalla data di rilascio: un tempo decisamente buono che permette a Microsoft di intervenire attivamente per la risoluzione di bug e per la protezione da Malware.

Windows Update

Il problema è però legato al riavvio: essere obbligati a dover spegnere e riaccendere il proprio sistema per poter portare a compimento l'aggiornamento è il vero e unico elemento di disturbo. E in scenari estremi, che vedono l'utente lasciare il PC acceso la notte, magari con documenti non salvati, la cosa può farsi anche problematica: ritrovare il PC riavviato la mattina, con i documenti cui stavamo lavorando andati persi, non è un piacevole risveglio.

  • Per ovviare al problema dei riavvii, ecco allora come Microsoft intende approcciare la gestione dei Windows Update all'interno di Windows 8:
  • WU (Windows Update) riavvierà il computer solo dopo che si sarà effettuato il log-in, in questo modo si eviteranno problemi legati al riavvio di un sistema lasciato acceso nel corso della notte
  • WU avviserà con un messaggio molto ben visibile la presenza di aggiornamenti e il riavvio del sistema tra 15 minuti. Anche in caso di utilizzo attivo, questo messaggio verrà visualizzato
  • In caso di riproduzione video, di presentazione o di esecuzione di un videogioco non avverrà alcuna interruzione. Il sistema non si riavvierà fino a quando non saranno finite queste operazioni

Windows Update

Al momento non è però chiaro come il sistema si interfaccerà con applicazioni di terze parti, magari non riconosciute dal sistema operativo. Microsoft intende inoltre concentrare maggiormente gli aggiornamenti, raccogliendoli in un'unica release mensile. L'auto-riavvio sarà allora proposto una volta al mese, e concentrerà tutti i principali aggiornamenti. Il giorno che richiederà il riavvio automatico sarà, come da tradizione, il secondo martedì del mese: alle 3 di mattina, in base al fuso orario impostato, il sistema chiederà di riavviare.

Microsoft annuncerà inoltre il prossimo riavvio con giorni di anticipo, attraverso un messaggio nella schermata di login. Il messaggio sarà comunicato sia che Windows Update sia attivo, sia disattivato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

97 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
merlin16 Novembre 2011, 10:19 #1
io invece inserirei uno script che se rileva che un utente è andato a dormire lasciando il pc acceso con documenti non salvati, gli cancella di default tutta la cartella documenti, e la mattina seguente, al risveglio, lo riempie di insulti :-)

se c'è qualche imbecille che fa questo, come minimo si merita di perdere i documenti su cui stava lavorando
__miche__16 Novembre 2011, 10:30 #2
ma a me windows non si è mai riavviato da solo....
the_joe16 Novembre 2011, 10:33 #3
Originariamente inviato da: merlin
io invece inserirei uno script che se rileva che un utente è andato a dormire lasciando il pc acceso con documenti non salvati, gli cancella di default tutta la cartella documenti, e la mattina seguente, al risveglio, lo riempie di insulti :-)

se c'è qualche imbecille che fa questo, come minimo si merita di perdere i documenti su cui stava lavorando


Scusa, ma IO con il MIO PC pretendo di fare quello che voglio, sono gli altri che non si debbono permettere di spegnere o riavviare IL MIO PC.....

Evidentemente se anche in MS si sono posti il problema, la cosa non disturba solo me che poi ho impostato di avvisare e non scaricare gli aggiornamenti in automatico...


PS - ricordati che a seconda delle circostanze imbecille può essere ognuno di noi quindi potresti risparmiare gli insulti gratuiti.
Vellerofonte16 Novembre 2011, 10:46 #4
Originariamente inviato da: __miche__
ma a me windows non si è mai riavviato da solo....


Fidati, prova a fare un aggiornamento e non riavviare nonostante i continui avvisi (magari perchè stai finendo un lavoro molto urgente), dopo qualche tempo scatta il riavvio coatto...

Comunque lo dico così, tanto per ricordarlo, che c'è un 1% circa della popolazione mondiale che non deve MAI riavviare il sistema a meno di aggiornamenti del kernel, e tutto questo da tipo 17 anni......meditiamo...
NicoMcKiry16 Novembre 2011, 10:54 #5
Originariamente inviato da: merlin
io invece inserirei uno script che se rileva che un utente è andato a dormire lasciando il pc acceso con documenti non salvati, gli cancella di default tutta la cartella documenti, e la mattina seguente, al risveglio, lo riempie di insulti :-)

se c'è qualche imbecille che fa questo, come minimo si merita di perdere i documenti su cui stava lavorando


beh, magari qualcuno lascia il pc a copiare dei dati per un back-up, lascia il pc a fare dei rendering, a convertire dei video.....insomma, non mi sembra una circostanza così rara usare il pc di notte (esclusi i server ovviamente)
illu16 Novembre 2011, 10:56 #6
scusate una domanda....
chi usa windows 7 non avrà piu aggiornamenti?
è gia da buttare W7 ? diamine
Raghnar-The coWolf-16 Novembre 2011, 10:57 #7
Originariamente inviato da: Vellerofonte
Comunque lo dico così, tanto per ricordarlo, che c'è un 1% circa della popolazione mondiale che non deve MAI riavviare il sistema a meno di aggiornamenti del kernel, e tutto questo da tipo 17 anni......meditiamo...


Cacchio spiegare agli studenti che "Linux non si spegne, sloggatevi senza spegnere, se spegnete mi scombinate la rete e vi devo strozzare personalmente utilizzando la sciarpina della vostra fidanza" è traumatico.

Comunque troppo rumore per nulla, sembra la procedura di accensione dell'acceleratore di particelle... semplicemente verificare che non ci siano documenti e applicazioni aperte prima di riavviare e magari farlo durante un periodo di inattività? O_o'

A me il vecchio avviso andava benissimo, bastava non farlo uscire in presentazione/film/gioco...

Inoltre personalmente Windows Vista sul desktop si rifuta di spegnere se i documenti non sono salvati, windows 7 non lo so..
bejita16 Novembre 2011, 11:00 #8

Windows Server

Il problema è sopratutto sopra i sistemi server. Dove possono esserci centinaia di utenti loggati a qualsiasi ora e un riavvio non è mai ben visto
PhysX16 Novembre 2011, 11:05 #9
io ho sempre impostato che mi notifica soltanto gli aggiornamenti, poi glieli faccio scaricare e installare (ed eventualmente riavviare) quando va bene a me.

cmq gli aggiornamenti che richiedono un riavvio non capitano molto spesso mi pare

Originariamente inviato da: illu
scusate una domanda....
chi usa windows 7 non avrà piu aggiornamenti?
è gia da buttare W7 ? diamine


?

gli aggiornamenti per seven e vista ci saranno per almeno una decina di anni, come è stato per XP.
frankie16 Novembre 2011, 11:06 #10
Mia esperienza:

PC desktop che spengo e riaccendo, gli aggiornamenti li vedo appunto allo spegnimento.

Portatile e HTPC, iberno sempre, per rapidità al ripristino.

Sul portatile ogni tanto riavvio.

Sull'htpc (uso mediaportal) mi è capitato di un film interrotto a metà per un riavvio coatto. Difatti l'interfaccia di windows non la vedo quasi mai. Gira tutto su MP.

Spero facciano una cosa migliore, Io vedrei bene un avviso continuo che indichi di riavviare, ma non durante una presentazione. Se mi avvisi 10 volte alla fine riavvio solo per togliere il messaggio, ma lo faccio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^