Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Le ultime novità dalla missione Artemis I: nuove immagini e video in alta definizione

Le ultime novità dalla missione Artemis I: nuove immagini e video in alta definizione

Dopo il lancio del 16 novembre 2022, la missione Artemis I sta procedendo come previsto in orbita retrograda intorno alla Luna. Nel corso delle ultime ore sono stati diffusi nuovi video e immagini in alta definizione oltre che alcune novità.

di pubblicata il , alle 15:49 nel canale Scienza e tecnologia
NASAESA
 

Dopo il lancio del 16 novembre 2022, la missione Artemis I sta procedendo come previsto, con la capsula Orion che ha eseguito nelle scorse ore il flyby della Luna per sfruttare l'attrazione gravitazionale del satellite e entrare così in un'orbita retrograda che la porterà fino a circa 65 mila chilometri di distanza, più lontano di quanto mai fatto dalle missioni Apollo. La NASA fornisce uno strumento aggiornato per seguire il viaggio in diretta (attraverso una grafica digitale basata sulla telemetria).

Nelle scorse ore sono stati diffusi anche alcuni video in alta risoluzione catturati sia durante il lancio del grande razzo NASA SLS sia della navicella mentre si trovava già vicino alla Luna. Ricordiamo che ricevere un segnale di questo tipo da quella distanza è ancora complesso nonostante le nuove tecnologie e le potenzialità del Deep Space Network. L'agenzia fornisce quindi i video in alta definizione non in diretta ma a distanza di qualche ora o giorno consentendo di fare il download e il successivo upload sulle piattaforme social o negli archivi pubblici. Ecco le ultime novità sulla missione Artemis I.

Le ultime novità sulla navicella Orion e la missione Artemis I

Durante una conferenza tenutasi nelle scorse ore sono state fornite alcune informazioni aggiuntive sul lancio e sui risultati ottenuti finora, oltre che sul suo proseguo. Secondo quanto riportato il lancio di NASA SLS è riuscito ad avere una deviazione dalla traiettoria ideale di solo lo 0,3% (un ottimo risultato pari a 3 miglia nautiche o 5,5 km). Ci sono stati però alcuni danni alla Mobile Launch Platform, la piattaforma di lancio mobile che permette sia l'assemblaggio del razzo all'interno del VAB sia il suo lancio vero e proprio.

artemis

Per esempio le porte degli ascensori integrati nella Mobile Launch Platform sono state divelte dalla partenza di NASA SLS. Sono state anche danneggiate alcune tubazioni mentre altri danni minori alla struttura dovrebbero essere riparati entro il lancio di Artemis II (previsto per il 2024). Mike Sarafin ha dichiarato in proposito "Mobile Launcher ha un po' di danni, ma sarà pronto per Artemis II". Del resto si è trattato di resistere a 4 milioni di kg di spinta generati dai booster e dai quattro motori RS-25.

artemis

Secondo alcune indiscrezioni però i danni sarebbero maggiori rispetto a quanto preventivato. Attualmente dovrebbero essere in corso alcune ispezioni per verificare a quanto siano gravi e le tempistiche di riparazione. Eric Berger (di ArsTechnica) ha scritto che "ora le fonti dicono che sì, la torre del Launch Complex-39B è stata danneggiata durante il lancio di Artemis I mercoledì mattina. Fondamentalmente, c'erano perdite e danni dove non avrebbero dovuto esserci perdite e danni. Tutto questo non è ancora confermato". In parte una visione indipendente della torre di lancio è stata impedita dalla NASA in quanto video e immagini da giornalisti e fotografi sono stati vietati a causa di un ITAR (International Traffic in Arms Regulations).

artemis

Howard Hu (a capo della gestione di Orion) ha dichiarato poi che la capsula non presenta allo stato attuale segni di impatti con micrometeoriti permettendo un rientro sicuro sulla Terra. Una buona notizia in vista dei futuri lanci con equipaggio. Judd Frieling (direttore di volo) ha anche aggiunto che nel futuro flyby di Orion sulla via del rientro, atteso per il 5 dicembre, ci dovrebbe essere la possibilità di sorvolare le zone degli allunaggi delle missioni Apollo che erano invece in ombra durante il precedente passaggio ravvicinato.

Per quanto riguarda i Cubesat, EQUULEUS sta procedendo con la propria missione come previsto così come ArgoMoon e BioSentinel. OMOTENASHI invece non è riuscito a compiere correttamente la manovra ed è considerato "perso". Siamo solo all'inizio delle missioni Artemis e, se tutto andrà come previsto, l'essere umano potrà tornare a mettere piede sulla Luna nel 2025 (anche se c'è un certo scetticismo circa questa data). Si tratta però di missioni che non saranno finalizzate solo a raccogliere alcuni campioni ma missioni che permetteranno all'essere umano di stabilire attività permanenti sul nostro satellite.

Aggiornamenti continui nel nostro articolo sulle migliori offerte della Black Friday Week Amazon! Ogni giorno offerte nuove fino al 50% reali! Guardale tutte.

Idee regalo, perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?
REGALA UN BUONO AMAZON
!

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rockrider8124 Novembre 2022, 08:47 #1
Chissà come il terrapiattista medio sta commentando l'evento ...
demonsmaycry8424 Novembre 2022, 10:05 #2
è chiaramente tutto girato nello studio di mio cuggino....non ci vuole molto basta cercare la risposta più idiota che possono dare

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^