SuSE Linux 9.1 con kernel 2.6

SuSE Linux 9.1 con kernel 2.6

SuSE Linux è stata recentemente aggiornata con il nuovo kernel (2.6) e le recenti release di Samba, GNOME e KDE. Questa è la prima versione di SuSE Linux dopo il passaggio a Novell

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 14:13 nel canale Programmi
 

La distribuzione SuSE Linux è stata recentemente aggiornata alla versione 9.1, caratterizzata da un nuovo kernel (2.6) e dall'adozione delle recenti versioni di GNOME, KDE e Samba.

La release 9.1, la prima dopo il passaggio di SuSE a Novell, viene fornita in versione professional, che comprende anche una versione a 64 bit per AMD 64 e IA32e, oppure in versione Personal, al cui interno viene fornito un cd che consente l'utilizzo di SuSE senza installazione su disco.

Come già accennato, la nuova SUSE 9.1 utilizza il recente Kernel 2.6 e in virtù di tali tecnologie viene offerto un incremento prestazionale del 5%.

La versione Personal sarà venduta a circa $30, mentre quella Professionale sarà commercializzata a $90; la data prevista per la disponibilità del prodotto sul mercato è il 6 maggio

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fsdfdsddijsdfsdfo19 Marzo 2004, 14:29 #1
ma non c'è gratis per amd64?
stanno uccidendo lo spirito di linux
andamus19 Marzo 2004, 14:44 #2
Che io mi ricordi la suse ultimamente dava come "free" solo la versione live, tutte le altre erano a pagamento.
Cimmo19 Marzo 2004, 14:44 #3
Linux e' gratis, poi ci sono delle distribuzioni che offrono delle distribuzioni piu' corpose (piu' software) e anche l'assistenza e quindi paghi un tot che e' sempre di meno di windows.
Ad ogni modo fedora core 1 e' disponibile gratuitamente anche per AMD64. Anche la Mandrake 9.2 credo esista per AMD64
Fan-of-fanZ19 Marzo 2004, 14:55 #4
Io credevo che ci fosse una versione gratuita...
LASCO19 Marzo 2004, 15:00 #5
Tutte le distribuzioni di Linux, anche quelle che si pagano, è possibile copiarle e distribuirle ad altre persone, anche attraverso i peer-to-peer, che io sappia.
Anche se tra un decreto legge e l'altro chissà dove si va a finire.
gigi8219 Marzo 2004, 15:41 #6
SuSE è gratis come tutte le altre e lo è sempre stata, non sono messe a disposizione per il download le immagini dei CD ma solo l'intera distribuzione come directory ftp.
MaskedPork19 Marzo 2004, 18:12 #7
Originariamente inviato da gigi82
SuSE è gratis come tutte le altre e lo è sempre stata, non sono messe a disposizione per il download le immagini dei CD ma solo l'intera distribuzione come directory ftp.

Ma scaricarle da una rete p2p è legale?
DioBrando19 Marzo 2004, 18:16 #8
Tutte le distribuzioni di Linux, anche quelle che si pagano, è possibile copiarle e distribuirle ad altre persone, anche attraverso i peer-to-peer, che io sappia.
Anche se tra un decreto legge e l'altro chissà dove si va a finire.


il diritto d'autore esiste "da qlc anno"...cosa c'entra il nuovo decreto? mah...

SuSe così come Redhat NON è gratis come Gentoo, Mandrake, Fedora, Sorcerer, Debian, Slackware

Può essere scaricato gratuitamente e legalmente solo la versione live che è un'evaluation e dura un anno ma che ovviamente n comprende tutto il parco software che puoi avere acquistando i cd/DVD
DioBrando19 Marzo 2004, 18:21 #9
Originariamente inviato da MaskedPork
Ma scaricarle da una rete p2p è legale?


ma sei sicuro di aver dormito bene stanotte?

Usare dei p2p è perfettamente legale, il problema è come si utilizzano...certo se vai a scaricarti prodotti crackati che andrebbero pagati, film ecc rischi le stesse sanzioni che rischieresti scaricando quel tipo di materiale da un sito o da un ftp ( e questo con o senza nuovo decreto)...rimah
LASCO19 Marzo 2004, 18:44 #10

x DioBrando

il diritto d'autore esiste "da qlc anno"...cosa c'entra il nuovo decreto? mah...


Certamente, addirittura non cambieranno molto neanche le leggi attuali, a parte il ruolo che si vorrebbe svolgessero i provider ecc..
La mia frase:
Anche se tra un decreto legge e l'altro chissà dove si va a finire.


voleva essere nell'intenzione provocatoria, nient'affatto un'affermazione, così come si può intuire dalla forma in cui è scritta, e come può intuire chi si è informato per bene sulla questione.


Può essere scaricato gratuitamente e legalmente solo la versione live che è un'evaluation e dura un anno ma che ovviamente n comprende tutto il parco software che puoi avere acquistando i cd/DVD


Rimane il fatto che se qualcuno COMPRA la versione NON live può farne una copia e darla a chi vuole, può farne una copia e condividerla su un p2p, almeno a quanto ne so.


Usare dei p2p è perfettamente legale, il problema è come si utilizzano...certo se vai a scaricarti prodotti crackati che andrebbero pagati, film ecc rischi le stesse sanzioni che rischieresti scaricando quel tipo di materiale da un sito o da un ftp ( e questo con o senza nuovo decreto)...rimah


Per adesso è così. Ma se si applicasse alla lettera il decreto Urbani in pratica non potrebbero più esistere p2p a causa della struttura di internet ed a come sono organizzati i provider in Italia. Non continuo su questo argomento altrimenti vado fuori topic.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^