Google Maps come Wikipedia

Google Maps come Wikipedia

Il team di sviluppo di Google Maps ha reso disponibile agli utenti degli Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda una nuova opzione che consente di spostare la locazione dei marker laddove non si trovino nella posizione corretta

di pubblicata il , alle 17:54 nel canale Programmi
Google
 

Il team di sviluppo di Google Maps ha reso disponibile agli utenti degli Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda una nuova funzionalità che riprende in qualche modo il funzionamento di Wikipedia. La nuova interessante caratteristica, infatti, consente di spostare la locazione dei marker laddove non si trovino nella posizione corretta. Grazie a questa interessante aggiunta, se molte persone inizieranno ad aggiornare accuratamente il sistema, Google Maps potrebbe diventare il servizio cartografico più preciso e dettagliato oggi in circolazione.

Attualmente il sistema consente solamente ai proprietari di spostare i marker delle proprie attività commerciali, in seguito ad una verifica. Agli utenti è consentito solamente di editare espliciti indirizzi. Inoltre se un marker viene spostato oltre un raggio di 200 metri dalla posizione iniziale, prima che la modifica venga attuata, verrà sottoposta a verifica.

Il sistema presenta però un problema legato alla qualità delle informazioni fornite. Seth LaForge - - in merito ha dichiarato: "potreste essere preoccupati della possibilità che qualcuno giochi con i markers spostandoli a caso? Niente paura, abbiamo pensato anche a questo. Qualora vi troviate di fronte ad marker spostato di recente, si potrà vedere la posizione originale del marker. Laddove sia nella posizione scorretta, basterà spostarlo nuovamente".

Nonostante questa rassicurazione da parte di un membro del team di sviluppo, i dubbi permangono: non è previsto un sistema per impedire che un marker venga spostato in una posizione errata ripetutamente, inoltre ogni volta che ci si trova ad aver a che fare con un marker modificato di recente, sarebbe necessario controllare dove detto marker si trovava in origine, per essere certi dell'effettiva locazione.

Sebbene le intenzioni siano buone e si tratti di una opzione dall'alto potenziale, solo con il tempo sapremo dire se questa soluzione avrà successo o meno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
innaig8620 Novembre 2007, 18:03 #1
lol...bella l'immagine ^^
Fx20 Novembre 2007, 18:35 #2
si, peccato che era il marker della casa bianca

peraltro potrebbe essere un sistema più efficace per sviare le attenzioni dei terroristi rispetto a quanto messo fin'ora in atto dagli stati uniti
freeeak20 Novembre 2007, 19:16 #3
soprattutto se i terroristi esistessero.
LucaC8220 Novembre 2007, 19:23 #4
Sviare le attenzioni dei terroristi??? Fx che ti sei fumato? lol
Niiid20 Novembre 2007, 20:15 #5
omg c'e ancora qualcuno che crede nei terroristi???
magilvia20 Novembre 2007, 20:16 #6
soprattutto se i terroristi esistessero.

Beh qualcuno purtroppo esiste.
Io invece direi di usarli come indicatori delle armi di distruzione di massa
+Benito+20 Novembre 2007, 20:44 #7
un'idea demente applicata al commercio. Non esiste che un pirla può spostare l'etichetta da dove la metto io sul mio negozio. Spero che sia accorgano di questo sottile assurdo.
Manwë20 Novembre 2007, 20:59 #8
Originariamente inviato da: Niiid
omg c'e ancora qualcuno che crede nei terroristi???


Certo che esistono i terroristi, sono cattivi mangiano i bambini e vivono sotto terra.

I film come Zeitgeist sono fatti da loro, nelle loro caverne oscure tra le montagne dell'Iran.

Sono furbi! Sono scappati dall'Afganistan e attraverso GoogleMaps sono andati in Iraq, ma i portatori di pace li hanno trovati usando Windows98 (vedi SouthPark The Movie), quindi si sono spostati in Iran, sicuramente poi si sposteranno in Cina.

Idiozie da TG a parte... leggete www.nwo.it per capire cosa c'è dietro al "gioco"
pierluigi8620 Novembre 2007, 21:04 #9
non si può degenerare in questo modo.

BAHHH
FlatEric20 Novembre 2007, 21:18 #10
Oggesù i complottisti...salviamoci...

Cmq a primo acchito sembra buona l'idea...il fatto è che ad esempio per i negozi deve esserci un sistema di verifica realmente efficace...sennò appunto il primo pirla che passa mi piazza il negozio in mezzo ai binari...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^