TeleAtlas lancia le mappe 3D

TeleAtlas lancia le mappe 3D

In arrivo modelli tridimensionali delle principali città e dei principali monumenti

di pubblicata il , alle 09:10 nel canale Portatili
 

Dopo le anticipazioni che vi avevamo riportato dal CeBit, è arrivata finalmente l'ora delle mappe in tre dimensioni. Non stiamo parlando in questo caso di semplici 'visuali' in 3D, ma di veri e propri modelli in scala delle principali città europee.

TeleAtlas infatti ha annunciato che fornirà a breve mappe 3D delle maggiori città del nostro continente e ha ne mostrato alcuni esempi sul proprio sito. Questo dovrebbe rivoluzionare il mondo della navigazione, rendendo nel contempo più facile orientarsi all'interno delle mappe, che riprodurranno in modo fedele la realtà che circonda l'utente.

Se i palazzi vedranno una modellizzazione più semplice, i principali monumenti e attrazioni utilizzaranno texture per rendere in modo fedele la visuale reale. Alla prima release, prevista per luglio, saranno coperti circa 40 chilometri quadrati per città, in pratica tutto il centro e i principali monumenti al di fuori di esso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Fra_cool04 Maggio 2007, 09:15 #1
Una nuova generazione di navigatori? Fico!

Però immagino il peso in Gb delle mappe!
Paganetor04 Maggio 2007, 09:22 #2
se ne sentiva proprio il bisogno...
ziozetti04 Maggio 2007, 09:23 #3
Sicuramente fico, ma secondo me resta sempre più comoda la visuale standard in 2D... anche se, guidando, il display si guarda (o quantomeno si dovrebbe guardare) ben poco.
Skynet*J4F*04 Maggio 2007, 09:23 #4
Mai o penso che il problema con questi dispositivi non solo la dimensione delle mappe, ma anche il consumo della batteria, xkè richiederanno non solo un processore piu potente ma una controparte grafica capace di gestire il 3d.
WhiteR@bbit04 Maggio 2007, 09:24 #5
Ho come la sensazione che tra qualche anno anche il più 'modesto' dei navigatori avrà come minimo un processore da un paio di ghz e almeno 1 gb di ram...e ovviamente sarà collegato in rete per aggiornare costantemente le mappe...e dire a tutto il mondo dove siamo.. :-(
antarex04 Maggio 2007, 09:27 #6
Immagino che come prima applicazione avverrà nei navigatori già presenti installati nelle auto che non hanno problemi (relativamente) di consumi di corrente, più difficile sarà per i cellulari... povero mio n70...
ziozetti04 Maggio 2007, 09:30 #7
Originariamente inviato da: Skynet*J4F*
Mai o penso che il problema con questi dispositivi non solo la dimensione delle mappe, ma anche il consumo della batteria, xkè richiederanno non solo un processore piu potente ma una controparte grafica capace di gestire il 3d.


Già un Geosat 5 non tiene più di un'oretta... il cavo è quasi obbligatorio. Se la batteria durasse molto sarei d'accordo con te, ma visto come stanno le cose la durata della batteria non mi sembra un grande problema.
Crux_MM04 Maggio 2007, 09:40 #8
Ma non avete capito niente!!
Costerrano 2000 euro: 500 il navigatore 1500 il generatore a diesel!
Feanortg04 Maggio 2007, 09:50 #9
Alla fine metteranno il navigatore collegabile al vetro anteriore:
invece che guidare guardando la strada si guarda una simulazione
della stessa. Utile per la nebbia... Quando ti vogliono ammazzare
ti cancellano da matrix-tomtom come pedone e ti fanno finire
sotto il camion hiihihihih
Feanortg04 Maggio 2007, 09:51 #10
Ma il 3DLABS visualizzato non era quello della 3DFX?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^