Acer: ottimisti ma con cautela. Nuovo design notebook Folio

Acer: ottimisti ma con cautela. Nuovo design notebook Folio

Acer presenta i primi dati di mercato per il 2004, qualche nuvola all'orizzonte ma anche cauto ottimismo. Presentati nuovi portatili con design "folio"

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 11:40 nel canale Portatili
Acer
 

Nei giorni scorsi Acer ha organizzato un incontro con la stampa dedicato all'analisi dei risultati finanziari relativi agli ultimi trimestri.
Come di consueto Gianfranco Lanci, Presidente di Acer EMEA, ha descritto lo scenario relativo a questo inizio di 2004 fornendo dati relativi al primo trimestre e qualche anticipazione in merito al trimestre appena concluso.

Contrariamente al solito atteggiamento positivista e sereno, in questa occasione Lanci è sembrato parecchio cauto; d'altra parte i numeri sembrano confermare la delicatezza del momento, con una situazione di stasi del mercato che ormai perdura da inizio anno e mai come in questi mesi gli entusiasmi del 2003 sembrano decisamente smorzati.

A preoccupare Lanci sono anche le previsioni di Merryl Linch che prospetta un'imminente rallentamento dei mercati relativi al settore dei semiconduttori, non è difficile immaginare le conseguenze negative che un tale evento potrebbe avere sul comparto dei pc e delle telecomunicazioni.

La situazione non certo positiva è stata fino ad oggi calmierata da alcuni problemi nell'area dollaro, a tale fattore sono da imputare i dati estremamente positivi del 2003, ma è lecito preoccuparsi per un eventuale futuro in cui la moneta USA riconquisterà potere...e con le presidenziali alle porte è il caso di non sottovalutare il problema.

Gianfranco Lanci ha però aggiunto che Acer, pur guardando al futuro a medio termine con una certa preoccupazione, può vantare un andamento decisamente positivo. Profittevole il segmento dei notebook che continua a crescere con tassi importanti (57% prodotto EMEA) ma "sorpresa" del 2004 è il mercato desktop che pare uscito dalla situazione di stasi in cui si trovava nel 2003 ed acquisisce una sua importanza con il 17% del prodotto a livello EMEA.

I clienti corporate e la pubblica amministrazione hanno ricominciato ad investire, sia per ampliare sia per rinnovare il parco IT installato e queste vendite sono ovviamente linfa vitale per l'economia di Acer.

Il panorama del mercato vede Acer presente sempre ai primi posti in tutta l'area EMEA sia per quanto riguarda i notebook sia per il rinnovato mercato desktop, e le prime 3 posizioni nelle varie aree geografiche sono spartite principalmente da Acer, HP e Dell (quest'ultima particolarmente attiva nel settore desktop).
Dai dati forniti da Acer si può osservare che Toshiba e Fujitsu Siemens Computer sono un pò in difficoltà ed inseguono a breve distanza i 3 player appena nominati.

Gli obiettivi di Lanci prevedono il mantenimento e miglioramento dei dati relativi all'area notebook, la continuazione dell'ottimo lavoro svolto con i desktop ed ancor più attenzione nel supporto ai clienti corporate.

L'indole di Acer non è però statica e conservatrice, quindi gli emergenti settori legati ai media center ed alla multimedialità on-demand non saranno trascurati.
Questi nuovi spazi di mercato preoccupano Acer che vede una scarsa disponibilità di broad band ed un difficile accordo in termini di copyright. Proprio in merito a questo fattore le problematiche maggiori derivano dai possibili "costi fissi aggiuntivi" da ricaricaricare sui singoli pc, costi che andrebbero ad alleggerire ulteriormente i risicatissimi margini di vendita.

Per descrivere meglio la situazione italiana è intervenuto Gianpiero Morbello, Contry manager per Acer Italy, il quale ha fondamentalmente confermato la visione globale di Lanci anche in riferimento alla nostra situazione locale.
L'euforismo del fine 2003-inizio 2004 sembra lasciare il posto ad una ripresa leggermente più moderata, a cui concorrono gli investimenti dei clienti corporate e pubblica amministrazione.

I tassi di crescita per il mercato dei notebook sono di circa il 28%, cifre lontane da quelle dello scorso anno ma forse più propense a fornire una crescita costante nel tempo, mentre nell'area desktop una crescita del 19% testimonia una rinnovata attenzione per un settore che lo scorso anno sembrava minimizzato, almeno in Italia.

A questi tassi di crescita positivi concorre ovviamente anche il fenomeno di espansione della grande distribuzione, come spiega Morbello, il territorio italiano mai come in questo periodo sta subendo una "colonizzazione" da parte di centri commerciali e similia, al cui interno si trovano i punti vendita delle grandi catene distributive.
Ovviamente tali nuove realtà commerciali portano ad un positivo aumento di fatturato per Acer, ma Morbello interpreta tale fattore come elemento "fisiologico" del mercato che non deve creare false illusioni.

La cautela e l'allerta lasciano però spazio ad un briciolo di ottimismo, infatti Acer Italy rivede i propri obiettivi per il 2004 spostando il target dai 550 milioni di Euro annunciati ad inizio anno ai 600 milioni di Euro.

Il futuro per Acer Italy vedrà una costante presenza ed attenzione nel mercato dei notebook e desktop ma anche una rinnovata attenzione al settore server, tale scelta risulta strategica per acquisire nuovo market share anche nell'area dei clienti corporate.

A livello di prodotti Acer Italy si prepara alle sfide dei Media Center, con le preoccupazioni esposte da Lanci ben in vista, ma non dimentica la sfida lanciata qualche anno fa... con i tablet pc. Forse (e finalmente!) Microsoft è prossima a rilasciare una release di sistema operativo che supporterà il riconoscimento della lingua italiana, quando ciò accadrà Acer potrà proporre con maggiori energie le soluzioni che fino ad oggi hanno subito una forte battuta di arresto.
Acer stima che a regime il mercato dei tablet pc potrà raggiungere il 20% dei notebook, una cifra decisamente interessante.

A margine di numeri, percentuali e previsioni...l'incontro di ieri è stato anche l'occasione per presentare alcuni interessanti prodotti del catalogo notebook.
Acer in questa occasione ha voluto fare uno sforzo decisivo, proponendo non un aggiornamento o un utilizzo di nuove tecnologie ma un prodotto nuovo e completamente ripensato.

Il concetto che ha ispirato i designer è quello del "folio", della cartelletta porta documenti, quindi un prodotto sottile, leggero ed ergonomico.
La scelta delle linee arrotondate e del colore nuovo sono un tentativo di proporre un prodotto elegante e moderno, a tale obiettivo concorre anche il logo rinnovato.

La novità del "concept Folio" non è solo nel design, ma anche in uno studio sull'ergonomia e sul posizionamento dei vari pulsanti e delle varie porte di interfaccia.
Il card reader è posizionato frontalmente, vicino ai pulsanti per il controllo del lettore cd rom, mentre sui lati sono collocate le porte usb.

Altra novità riguardano la funzionalità E-Key, un'utility che permette di effettuare con facilità le principali configurazione del notebook, ad esempio in merito a power management o impostazioni video. Una soluzione che con le dovute proporzioni ripercorre quanto fatto da IBM ormai da qualche anno.

Il design "folio" e le funzionalità E-key sono state utilizzate nelle nuove serie Aspire 1600, Aspire 1800, Travelmate 4000 e Travlemate 3200, dedicheremo a tali prodotto uno spazio dedicato non appena saranno disponibili maggiori informazioni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Zerk19 Luglio 2004, 11:40 #1
Carino!!
atomo3719 Luglio 2004, 11:50 #2
bella macchina davvero, sembra molto solido.
Tetros19 Luglio 2004, 12:59 #3
non mi piace molto..
Sig. Stroboscopico19 Luglio 2004, 13:09 #4
ma come sono i monitor che usano?
tipo quelli della serie 8000...

Ciao e grazie!
PentiumII19 Luglio 2004, 13:22 #5
Dalla foto non mi sembra un granchè neppure a me...
SENTINELLA19 Luglio 2004, 13:33 #6
Certo che i portatili a prescindere dalla marca li fanno sempre più belli, eleganti. Speriamo che prima o poi si possano eleiminare i computer da tavolo.
lappaz19 Luglio 2004, 14:31 #7
... e fanno anche gli incontri con la stampa per far vedere ste ca..te.
Dubio che saranno contenuti i prezzi per queste, come dicono loro, "innovazioni. Chissà poi che cambia dai modelli precenti... Acer, zero più d'incoraggiamento!
lappaz19 Luglio 2004, 14:41 #8
Dubito... volevo scrivere!
tohni19 Luglio 2004, 23:33 #9
Bello ma niente a che vedere con la serie 2000.
Cely20 Luglio 2004, 01:10 #10

ma veramente....

Dalle foto il card reader e' di fianco alle porte usb sui lati del notebook frontalmente ci sono solo i tasti di controllo del cd.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^