Da LaCie nuovo monitor da 26 pollici

Da LaCie nuovo monitor da 26 pollici

LaCie annuncia la prossima commercializzazione di un monitor LCD da 26 pollici caratterizzato da una elevata saturazione dei colori

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:44 nel canale Periferiche
 

LaCie ha annunciato nella giornata odierna un nuovo monitor da 26 pollici che, secondo le dichiarazioni della compagnia, dovrebbe essere caratterizzato da una saturazione dei colori particolarmente aderente al gamut Adobe RGB.

LaCie 526, questo il nome del nuovo monitor, è un pannello di tipo H-IPS (Horizontal In-Plane Switching) in grado di offrire una risoluzione nativa di 1920x1200 pixel con una diagonale effettiva di 25,5 pollici in formato widescreen. I dati di targa dichiarano il 95% dello spazio colore Adobe RGB e il 98,5% dello spazio colore ISO-coated.

Le specifiche elencano inoltre un dot ptich di 0,287 millimetri, una luminanza di 400 nits (candele su metro quadro) e un rapporto di contrasto massimo di 800:1. L'angolo di visione orizzontale e verticale è attstato sui 178 gradi. Le connessioni disponibili sono VGA, DVI-I e DVI-D

LaCie comunica che il monitor sarà immesso sul mercato entro la fine di aprile ad un prezzo suggerito di 1,999 dollari. Sarà inoltre possibile acquistare, con un sovrapprezzo di 300 dollari, il monitor comprensivo di colorimetro LaCie Blue eye pro.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito ufficiale di LaCie.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dexther13 Aprile 2007, 11:47 #1
prezzo notevole, ma considerando il tipo di clientela professionale a cui si indirizza penso che il prezo possa starci....
yume the ronin13 Aprile 2007, 11:57 #2
chissa i tempi di risposta.. 6,8,10 ms?
yume the ronin13 Aprile 2007, 11:58 #3
stocastico:

Response Time : 16 ms (typ rise + fall); 8 ms gray to gray
ultimate_sayan13 Aprile 2007, 12:14 #4
Questo non è un monitor per giocare... non servono tanto i tempi di risposta quanto la fedeltà cromatica. E' assurdo che non ci siano ancora soluzione davvero all'altezza per poter lavorare nel campo della grafica con monitor LCD... questo sembra interessante nelle caratteristiche ma bisogna aspettare delle prove per capire quanto possa essere affidabile.
Tasslehoff13 Aprile 2007, 13:00 #5
Originariamente inviato da: ultimate_sayan
Questo non è un monitor per giocare... non servono tanto i tempi di risposta quanto la fedeltà cromatica. E' assurdo che non ci siano ancora soluzione davvero all'altezza per poter lavorare nel campo della grafica con monitor LCD... questo sembra interessante nelle caratteristiche ma bisogna aspettare delle prove per capire quanto possa essere affidabile.
Niente di personale eh, ma a me pare che questa sia l'ennesima leggenda metropolitana sfatata da ormai un sacco di tempo...

Ormai è passato un anno e mezzo da quando sono passato ad un display LCD, quando acquistai il mio Eizo S1910 mi ero parecchio informato e già allora da test approfonditi risultava che la fedeltà cromatica era eccellente, e si trattava di un display "generico", figuriamoci i modelli pensati per l'ambito grafico (dai prezzi decisamente stellari eh...).
Ho un carissimo amico che lavora nell'ambito della stampa in grandi formati e plotter e testando con diversi colorimetri professionali mi aveva confermato che i risultati erano decisamente ottimi, figuriamoci ora...

Per carità, rimangono tanti problemi legati alla tecnologia lcd, l'angolo di visione in primis, però quello della fedeltà cromatica è un mito che non ha più ragione di esistere...

Teniamo presente un altro dettaglio poi, voi pensate che i cosidetti "grafici" stiano sempre a lavorare su postazioni dedicate iperstellari, con fanta-hardware e display Barco?
Certamente ce ne saranno di fortunati che hanno a disposizione tutto questo popò di hw, ma credetemi se vi dico che la stragrande maggioranza dei grafici si trova a lavorare su postazioni modeste, pc normalissimi spesso con scheda grafica integrata e display iperbanali, insomma i display grafici Eizo, Barco o LaCie li vedono col binocolo...
nellosamr13 Aprile 2007, 13:01 #6
cos'è il colorimetro LaCie Blue eye pro?

cmq è un bel monitor x ki fa grafica professionale, ma 1200 dollari eliminano tutti quelli che fanno grafica a livello amatoriale.... vabbè ci sono i crt 21"
ligabuz13 Aprile 2007, 13:45 #7
Per carità, rimangono tanti problemi legati alla tecnologia lcd, l'angolo di visione in primis, però quello della fedeltà cromatica è un mito che non ha più ragione di esistere...
Eccome se ha ragione di esistere, non c'è confronto con i crt.
Tasslehoff13 Aprile 2007, 13:52 #8
Originariamente inviato da: ligabuz
Eccome se ha ragione di esistere, non c'è confronto con i crt.
Finchè si continua con i "non c'è confronto" basandoci su pseudoimpressioni personali non andiamo da nessuna parte.
Un colorimetro è uno strumento che da un risultato oggettivo, le impresioni personali sono soggettive per definizione e quindi in larga parte influenzate dai preconcetti (tra cui le famose leggende metropolitane ).
ulk13 Aprile 2007, 14:09 #9
Monitor semi-professionale o professionale, ne esistono di più costosi. Certamente destinato ad un pubblico di nicchia e certamente destinato a scomparire molto presto dal mercato.. sempre che arrivi da noi in volumi.
magilvia13 Aprile 2007, 14:22 #10
Per carità, rimangono tanti problemi legati alla tecnologia lcd, l'angolo di visione in primis, però quello della fedeltà cromatica è un mito che non ha più ragione di esistere...

Infatti hai perfettamente ragione. E questo traspare da prove tecniche fatte con mezzi elettronici e non dalle impressioni dell'occhio come sempre "guidate" dal cervello...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^