A Las Vegas per lavoro senza la reflex, solo smartphone - parte 1

A Las Vegas per lavoro senza la reflex, solo smartphone - parte 1

Si può lavorare da reporter solo con lo smartphone? Scendendo a quali compromessi? Sono queste le risposte che cercherò di dare in questa trasferta impegnativa, per capire se è stata una buona idea oppure un grosso errore

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Multimedia
CES2020
 

Chi scrive, sia chiaro fin da subito, è uno che negli ultimi viaggi ha sempre viaggiato portando la reflex, a prescindere che la trasferta fosse di piacere o di lavoro. Una premessa (insieme ad un'altra molto importante che arriva fra poco): sono molto appassionato di fotografia e senza reflex mi sento per certi versi nudo. Mi recherò (insieme ad altri colleghi) a Las Vegas in veste di reporter per il CES 2020, l'evento più importante dell'anno sulla tecnologia a livello mondiale, facendo questa scelta un po' folle e che mai avrei fatto fino a qualche tempo fa. Ma è bello anche mettersi in gioco e cercherò di raccontare, come in un diario, la mia esperienza.

La seconda premessa, estremamente importante: questo non è un contenuto sponsorizzato, per dire ad esempio quanto è bello questo o quel modello di smartphone. A dire la verità è un'idea nata su Facebook da uno scambio di post fra amici, dopo che avevo comunicato questa scelta anomala. Se avrò fatto uno degli errori professionali più grandi degli ultimi anni lo dirò, così come pregi e difetti, in base a come mi si presenteranno.

Come lavora un reporter di Hardware Upgrade / Fotografi Digitali? Si tratta di un tour the force vero e proprio, che inizia con un viaggio intercontinentale a cui seguono le pre-conference (conferenze ufficiali di molte aziende di primo piano che precedono l'apertura ufficiale), appuntamenti fitti fissati nel mese precedente, fiera (dislocata in tre zone completamente diverse della città), per dedicare poi la serata a scrivere quanto visto, fare upload di eventuale materiale da spedire in uffcio. Da affiancare al lavoro puramente testuale ci sono foto e video, che tradizionalmente per quanto mi riguarda significava cavalletti, reflex, videocamera dedicata, schede memoria, adattatori, caricatori di vario tipo, senza dimenticare il peso dello zaino (circa 15Kg, contando anche il PC e i diversi obiettivi). Una reflex mi ha sempre permesso di portare a casa foto e anche video da qualsiasi situazione di luce mi trovassi di fronte, e una fiera è spesso una grossa sfida fra spintoni, angoli bui, vetrine, spazi ristretti, obiettivi da cambiare.

Il grosso della strumentazione audio/video per quest'anno è quello che mi vedete in mano: un piccolo cavalletto, un aggancio per smartphone, un microfono (nella bustina) e lo smartphone (è un Huawei P30 Pro ma non è così importante, dalla fascia media degli smartphone in su valeva la pena rischiare anche con altri modelli e sono consapevole che la qualità e la versatilità di una reflex/mirrorless con più obiettivi me la scordo comunque). Avrò anche un cavalletto leggermente più grande, già in valigia. Nello zaino il PC, in testa la voglia di raccontare l'esperienza. Sarà l'occasione anche di parlare un po' di Las Vegas e di quello che mi capiterà attraverso immagini, video e riflessioni fotografiche. A presto!

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor03 Gennaio 2020, 16:28 #1
DAJE!

Resto "sintonizzato" perché l'argomento mi intriga parecchio: mi porto in giro la reflex da tempo, sto "annusando" le mirrorless ma non ho ancora capito se voglio più la qualità dell'immagine (e allora resto con la reflex) o la compattezza (ma le nuove ML di Canon sono poco più piccole delle reflex, poi agganciandoci le lenti EF con l'adattatore siamo sempre lì.

Ho un collega che usa ML Sony e Olympus molto compatte, sono più confuso che mai!
Alessandro Bordin03 Gennaio 2020, 16:33 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
DAJE!

Resto "sintonizzato" perché l'argomento mi intriga parecchio: mi porto in giro la reflex da tempo, sto "annusando" le mirrorless ma non ho ancora capito se voglio più la qualità dell'immagine (e allora resto con la reflex) o la compattezza (ma le nuove ML di Canon sono poco più piccole delle reflex, poi agganciandoci le lenti EF con l'adattatore siamo sempre lì.

Ho un collega che usa ML Sony e Olympus molto compatte, sono più confuso che mai!




Mirrorless: stessa perplessità. Ok se metto ottica "pancake", con un corredo "standard" non cambia nulla, non è quel cm e mezzo a cambiare le cose. E ha anche molta meno autonomia, quindi via di batterie di scorta. Tanto vale restare con reflex per l'uso che ne faccio io ma è del tutto personale. Vedremo!
porradeiro03 Gennaio 2020, 16:45 #3
Da reflex a ML il salto in termini di comodità e abissale. Io comunque ho sempre una compatta 'premium' da 1" in tasca... lo smartphone e la qualità mi da prurito (ho un 11 pro)
Paganetor03 Gennaio 2020, 16:52 #4
porradeiro, io però per le mie vacanze non vorrei rinunciare alla flessibilità di controllo dei parametri di una reflex: quindi ok la ML (molto compatta, possibilmente), meno con smartphone e compattina.

Per il lavoro è diverso: ormai da qualche anno per le fiere all'estero scato foto alle persone (perché solo le foto mi servono, al momento) con uno smartphone, e pure lì tra faretti, gamma dinamica e zoom è sempre uno show
demon7703 Gennaio 2020, 17:03 #5
La potenza degli attuali smartphone è nota. Soprattutto in condizioni di luce favorevoli tipo il CES di Las Vegas.
Diffcilmente sentirai la mancanza di una macchina seria in questo contesto.

E' come usare un fuoristrada per girare su strade asfaltate, la differenza c'è ma la si vede in altro contesto!

PS:
Ale lo sai che hai una discreta somiglianza con l'orso Bernard?
https://images.app.goo.gl/gBd3BRJhXxhexUqa9
porradeiro03 Gennaio 2020, 17:18 #6
Originariamente inviato da: Paganetor
porradeiro, io però per le mie vacanze non vorrei rinunciare alla flessibilità di controllo dei parametri di una reflex: quindi ok la ML (molto compatta, possibilmente), meno con smartphone e compattina.

Per il lavoro è diverso: ormai da qualche anno per le fiere all'estero scato foto alle persone (perché solo le foto mi servono, al momento) con uno smartphone, e pure lì tra faretti, gamma dinamica e zoom è sempre uno show


ti dirò... io le compattine le ho sempre snobbate, ma ora sto giocando con una canon g5x (mkI, la II non mi convince per form factor) e come esperienza è molto vicina ad una reflex. Ovviamente per gli scatti 'seri' non sostituirei mai la ML.
nickname8803 Gennaio 2020, 23:00 #7
Originariamente inviato da: demon77
La potenza degli attuali smartphone è nota. Soprattutto in condizioni di luce favorevoli tipo il CES di Las Vegas.
Diffcilmente sentirai la mancanza di una macchina seria in questo contesto.

A non sentire la mancanza sono i neofiti della fotografia dalle basse pretese che si accontentano.

Stesso discorso si estende anche su altre aree come ad esempio mondo audio, video, videoludico e chi più ne ha più ne metta. E' la cassica distinzione fra la massa dei casual users e la nicchia.

Cosa vuol dire "condizioni di luce favorevoli" ?
Posso avere una buona foto solo quando c'è l'illuminazione perfetta e totale ? Così sono buoni tutti.
E se volessi scattare una foto di qualità appositamente in condizione notturna o di assenza di luce non posso ?

Senza contare che la qualità di immagine anche in ottime condizioni di luce non è pari ad una reflex, finchè ti limiti a guardare la foto sul display minuscolo del cellulare può anche andar bene, se la piazza su un monitor professionale e ad alta risoluzione saltano fuori le imperfezioni, sicuramente di più rispetto ad una foto scattata con una reflex.
marco_iol04 Gennaio 2020, 09:06 #8
Un sistema non deve necessariamente escludere l'altro: in funzione del contesto, del tipo di foto, di eventuali vincoli che non possiamo controllare, ecc., si usa o la reflex o lo smartphone o qualunque altro sistema in quel momento a noi più congeniale.
das04 Gennaio 2020, 12:58 #9
Originariamente inviato da: nickname88
A non sentire la mancanza sono i neofiti della fotografia dalle basse pretese che si accontentano.

Stesso discorso si estende anche su altre aree come ad esempio mondo audio, video, videoludico e chi più ne ha più ne metta. E' la cassica distinzione fra la massa dei casual users e la nicchia.

Cosa vuol dire "condizioni di luce favorevoli" ?
Posso avere una buona foto solo quando c'è l'illuminazione perfetta e totale ? Così sono buoni tutti.
E se volessi scattare una foto di qualità appositamente in condizione notturna o di assenza di luce non posso ?

Senza contare che la qualità di immagine anche in ottime condizioni di luce non è pari ad una reflex, finchè ti limiti a guardare la foto sul display minuscolo del cellulare può anche andar bene, se la piazza su un monitor professionale e ad alta risoluzione saltano fuori le imperfezioni, sicuramente di più rispetto ad una foto scattata con una reflex.


Se fotografi una donna nuda hai ragione, ma al CES, per fare fotografare una scheda madre, un cel può andar bene.
nickname8804 Gennaio 2020, 13:28 #10
Originariamente inviato da: das
Se fotografi una donna nuda hai ragione, ma al CES, per fare fotografare una scheda madre, un cel può andar bene.

Ovviamente dipende da che tipo di servizio devi fare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^