Elpida: ultimato il processo a 40nm

Elpida: ultimato il processo a 40nm

Il produttore giapponese annuncia di aver concluso lo sviluppo del processo a 40nm per la produzione di chip DDR3 SDRAM da 2Gb

di pubblicata il , alle 08:56 nel canale Memorie
 

Il produttore di memorie Elpida ha annunciato di aver condotto a termine lo sviluppo della tecnologia produttiva a 40 nanometri da impiegare per la realizzazione di chip DDR3 da 2 gigabit. In questo modo Elpida potrà accedere ad una produzione più conveniente, migliorando al contempo la competitività sul mercato.

Le nuove SDRAM DDR3 2Gb sono caratterizzate da chip di più piccole dimensioni in modo tale da ottenere una resa maggiore del 44% per wafer rispetto a quanto possibile con il processo a 50 nanometri, e una resa del 100% per i prodotti DDR3 che operano a 1600MHz. Le nuove SDRAM DDR3 da 2Gb supportano tensioni operative di 1,2V e 1,35V così come gli 1,5V degli standard DDR3, riducendo il consumo energetico del 45% circa rispetto alle soluzioni prodotte a 50nm.

Le consegne dei primi sample delle memorie SDRAM DDR3 2Gb 40nm prenderanno il via nel corso del mese di Novembre, con l'avvio della produzione in volumi a seguire e verosimilmente entro la fine dell'anno. Inizialmente l'azienda avvierà la produzione presso il proprio stabilimento giapponese mentre in un secondo momento potrebbe anche decidere di avvalersi della collaborazione dei partner taiwanesi.

In aggiunta alle tecnologie di processo affinate, Elpida sta inoltre sviluppando il processo 65nm XS, in grado di poter competere con il processo a 50nm di altre compagnie. Lo scopo è la produzione di die più piccoli utilizzando comunque il processo a 65 nanometri. In questo modo Elpida ha a disposizione diverse strade di sviluppo, che le consentiranno di mantenere un'elevata flessibilità di adattamento agli eventuali mutamenti delle condizioni di mercato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
unnilennium10 Ottobre 2009, 09:40 #1
speriamo di vederle a prezzi umani, e magari con elevate tolleranze all'overclock...
jokerpunkz10 Ottobre 2009, 12:33 #2
prima o poi devo ampliare la ram del portatile a 4gb.....dove potrei trovare queste fentomatiche a 40nm? cioè: Elpida produce chip, ma chi monta poi i moduli ram? un 45% di risparmio energetico su ram è interessante....
mika48010 Ottobre 2009, 13:06 #3

,,,,,,,,,,,,,,,,

proclami!
poi il 40...diventa 4...
il 30 3...
e via di seguito...
Hal200110 Ottobre 2009, 13:09 #4
Originariamente inviato da: unnilennium
speriamo di vederle a prezzi umani, e magari con elevate tolleranze all'overclock...


Speranza vana riguardo il prezzo. Fin quando non vi sarà produzione di massa, il prezzo resterà quello deciso dai cartelli.

Per l'overclock invece avere chip più avanzati e con voltaggi più bassi significa poter scalare bene
Gian9210 Ottobre 2009, 18:01 #5
Originariamente inviato da: jokerpunkz
un 45% di risparmio energetico su ram è interessante....


Non credo sia troppo interessante, con GPU e CPU mostri mangia-watt. Se questi componenti fossero davvero efficienti non avrebbero bisogno di dissipatori di calore, o almeno non di certe dimensioni.
johnp198310 Ottobre 2009, 20:00 #6
speriamo non siano fallate come le prime serie di elpida hyper.
zago11 Ottobre 2009, 08:26 #7
Originariamente inviato da: Gian92
Non credo sia troppo interessante, con GPU e CPU mostri mangia-watt. Se questi componenti fossero davvero efficienti non avrebbero bisogno di dissipatori di calore, o almeno non di certe dimensioni.


smettiamo di fare i guru elettronici ...
la potenza elaborativa richiede potenza elettrica il che implica di doverla dissipare in qualche maniera ...
sono molto più che efficienti i processori nostrani ...
prendi un vecchio pentium a 133 e un moderno i7 e downcloccalo a 133MHz e poi controlla quale consuma di meno (sempre che un i7 a 133 riesca a funzionare)
User11111 Ottobre 2009, 09:04 #8
Originariamente inviato da: unnilennium
speriamo di vederle a prezzi umani, e magari con elevate tolleranze all'overclock...


soprattutto
Pleg11 Ottobre 2009, 09:46 #9
Originariamente inviato da: zago
smettiamo di fare i guru elettronici ...
la potenza elaborativa richiede potenza elettrica il che implica di doverla dissipare in qualche maniera ...
sono molto più che efficienti i processori nostrani ...
prendi un vecchio pentium a 133 e un moderno i7 e downcloccalo a 133MHz e poi controlla quale consuma di meno (sempre che un i7 a 133 riesca a funzionare)


Ho trovato questo interessante articolo della Intel:
http://www.intel.com/pressroom/kits...ends-final2.pdf

purtroppo arriva solo a qualche anno fa, ma i risultati sono molto interessanti: dopo l'esplosione di potenza consumata dai P4, i core duo a 65 nm avevano un'energia/istruzione pari ai 486! Notevolissimo, considerando la superiore potenza di calcolo.
CountDown_012 Ottobre 2009, 01:40 #10
Bel link, Pleg! Beh, a questo punto sarei curioso di vedere anche i Nehalem e gli Atom. E i Phenom 2, ma è difficilotto, data la provenienza dell'articolo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^