Pipeline più lunghe per Intel Prescott

Pipeline più lunghe per Intel Prescott

La ricerca di frequenze di clock più elevate passa anche attraverso l'adozione di pipeline di rendering più lunghe. Ma questo non è sempre necessariamente un elemento positivo, in termini di performance

di pubblicata il , alle 09:49 nel canale Processori
Intel
 
Stando ad un report pubblicato sul sito ZDnet.com a questo indirizzo, l'architettura delle nuove cpu Intel Pentium 4 basate su Core Prescott integrerebbe non solo nuove istruzioni proprietarie e un quantitativo di cache L2 superiore, ma anche pipeline più lunghe rispetto a quelle a 20 stadi dei processori Pentium 4 basati su Core Northwood.

L'utilizzo di una pipeline più lunga, anche se al momento non è dato sapere quanto questa sia stata incrementata, permette di ridurre il numero di calcoli richiesti per ogni stage della pipeline. Questo ha quale riflesso diretto la possibilità di aumentare più facilmente la frequenza di lavoro del processore, un trend che Intel ha da sempre perseguito sin dal debutto delle prime cpu Pentium 4, nel mese di Novembre 2000.

Pipeline lunghe, tuttavia, possono anche rappresentare un ostacolo alle prestazioni velocistiche. Nel momento in cui vi fossero errori di branch prediction in uno degli stage, infatti, l'intera pipeline dovrebbe essere ricaricata dei dati, generando un delay che allunga i tempi di completamento dell'operazione.

Intel, ovviamente, ha nel corso degli anni affinato la propria architettura NetBurst cercando di introdurre dispositivi che minimizzassero gli errori di branch prediction, e la conseguente operazione di reimmissione dei dati corretti nella pipeline. Anche l'aumento delle dimensioni delle cache, in modo particolare quella di secondo livello, ha un impatto positivo in quanto permette di avere a disposizione i dati necessari già all'interno del Core del processore, piuttosto che doverli ricercare accedendo al più lento bus di sistema.

Alla luce di queste differenze, sarà molto interessante poter verificare quali siano le prestazioni velocistiche dei due Core Northwood e Prescott a parità di frequenza di clock. Il debutto delle cpu Prescott è atteso per il prossimo mese di Febbraio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

84 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cjcavin22 Gennaio 2004, 10:08 #1
Questo ha quale riflesso diretto la possibilità di aumentare più facilmente la frequenza di lavoro del processore, un trend che Intel ha da sempre perseguito sin dal debutto delle prime cpu Pentium 4, nel mese di Novembre 2000


metrino22 Gennaio 2004, 10:12 #2
E sì, e tra un po' vedremo l'80% della potenza di calcolo del processore impiegata per il branch prediction e l'impiego delle pipeline. :-)
E allora che me ne faccio di un processore di 10GHz di clock?
Secondo me la rincorsa al GHz sta ottenebrando le menti di quelli di Intel! ... o forse hanno degli stock di ventoline tipo reattore di jet che devono fare fuori ;-)

AMD ha già dimostrato che fare le pipeline più larghe invece che lunghe (passatemi i termini non proprio corretti) rende di più.
permaloso22 Gennaio 2004, 10:21 #3
QUOTO
Anche l'aumento delle dimensioni delle cache, in modo particolare quella di secondo livello, ha un impatto positivo in quanto permette di avere a disposizione i dati necessari già all'interno del Core del processore, piuttosto che doverli ricercare accedendo al più lento bus di sistema
Su di un sito concorrente(dinocoso)esiste un interessante articolo in cui si evidenzia che quasi mai l'aumento di cache porta benefici se non in casi specifici...
peterpan7022 Gennaio 2004, 10:23 #4
In effetti pare che tengano piu' ai MHz che alla potenza di calcolo, che aumentino le pipeline e ottimizzino l'architettura interna piuttosto, su questo sono molto piu' indietro rispetto ad AMD visto che un procio AMD tiene testa ad un procio intel pur lavorando a frequenze largamente inferiori!!!
paulgazza22 Gennaio 2004, 10:37 #5
Per cortesia, basta dire che AMD è migliore per il clock inferiore, che il P4 è più figo perchè sale di più... Se volete fare un confronto tra architetture diverse dovete usare un metro comune: prestazioni? ok... costo? ok... consumo? benissimo... ma dire che il P4 fa schifo perchè per avere prestazioni decenti deve arrivare a 3GHz non ha senso... l'hanno progettato perchè salisse così!

PS. In merito alla news, penso anch'io che comincino ad essere un po' lunghine
^TiGeRShArK^22 Gennaio 2004, 10:47 #6
si ma si arriverà a un punto in cui allungare ancora le pipeline porterà a una diminuzione di prestazioni e non più a un miglioramento ... e mi sa ke col prescott siamo proprio "on the edge"
Mr.Luca.t22 Gennaio 2004, 11:06 #7
(si ma si arriverà a un punto in cui allungare ancora le pipeline porterà a una diminuzione di prestazioni e non più a un miglioramento ) nesuno mette in vandita una versione meno prestante di un proprio prodotto
nonikname22 Gennaio 2004, 11:08 #8
Secondo voi alla Intel immettono sul mercato una CPU su cui non sono stati fatti bench e prove ?? e il fatto che uscirà molto dopo l'Athlon64 dovrebbe far riflettere ..... a me ,quelli di Intel , mi sembrano tutt'altro che sprovveduti , poi il confronto non è ancora iniziato , quindi commentare una scelta architetturale mi può stare bene , ma da qui a dire che la cache L2 non serve quasi mai mi sembra un discorso più legato ad AMD , perchè per quanto riguarda Intel basta vedere la differenza fra un Celeron e un P4 della stessa frequenza per farsi un idea di come queste pipeline lunghe necessitano di quantitativi appropriati per funzionare al meglio..
Jaguarrrr22 Gennaio 2004, 11:10 #9

paulgazza mi fai ridere

paulgazza mi fai ridere:

parli di consumi ?
P4 consuma e soprattutto consumerà di più > 100 Watt

Parli di costi ?
AMD a parità di PR costa nettamente di meno, es:
2500 AMD = 130€
2600 P4 = 200€

P4 è una trade consumistico.
INTEL INTEL INTEL INTEL !!!

La gente che non capisce un cazzo e sente Intel 3,4 GHz... Oooooo

Poi si trova un pataccone da 500€ che puoi benissimo sostituire con una cpu meno costosta e meno consumante watt...

Io ho un barton 2500 @ 2000MHz/400 VCore default con 130€ e consumi decenti...
matteos22 Gennaio 2004, 11:10 #10
ho letto in giro,rumors,che il nuovo prescott dovrebbe avere 30 stadi di pipeline

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^