Intel Alder Lake sembra promettere bene: Ryzen 5000 presto battuti?

Intel Alder Lake sembra promettere bene: Ryzen 5000 presto battuti?

Alcuni test sul Core i5-12400 e il Core i9-12900K che circolano in queste ore riportano prestazioni piuttosto promettenti per le nuove CPU Alder Lake, superiori a quelle dei Ryzen 5000.

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Processori
IntelAlder LakeCoreRyzenZenAMD
 

Nelle scorse settimane Pat Gelsinger, CEO di Intel, ha dichiarato in maniera piuttosto roboante che il dominio prestazionale di AMD è agli sgoccioli. Le nuove CPU ibride Alder Lake in arrivo, a detta del massimo dirigente, segnano il ritorno dell'azienda al vertice delle mercato delle CPU client e un nuovo corso dopo anni di architetture stagnanti e processi produttivi bloccati.

In attesa di mettere concretamente le mani sulle CPU Alder Lake tra qualche settimana, è bene ricordare che Intel ha dichiarato ufficialmente che il P-core (Performance Core) della CPU è di media il 19% più veloce rispetto al core "Rocket Lake" dei processori Core di undicesima generazione. Un dato che fa certamente ben sperare e che sembra corroborato da alcuni test apparsi in rete in queste settimane.

Partiamo dal più recente, quello che riguarda il Core i5-12400, un processore con TDP di 65W che dovrebbe collocarsi nella fascia media del mercato. Particolare di questo modello è che, al contrario di altri, non avrà E-core basati su architettura Gracemont ma solo 6 P-core Golden Cove con Hyper-Threading, per un totale di 12 thread. Il tutto coadiuvato da 18 MB di cache L3, un clock "all core" pari a 4 GHz e uno massimo di 4,4 GHz (single-core).

Il processore, probabilmente una versione QS (Qualification Sample), è stato provato con il test integrato di CPU-Z e con Cinebench R20. Nel primo caso ha totalizzato 681 punti in single-core e 4983 punti in multi-core, dimostrandosi superiore al processore con 8 core / 16 thread Ryzen 7 2700X, all'ottimo Ryzen 5 5600X e al predecessore Core i5-11400. La stessa cosa si può vedere in Cinebench R20, dove il processore tocca 4784 punti in multi-core, superando il 5600X, e 659 punti in single-core facendo meglio di tutti i Ryzen 5000.

Un altro test si concentra su temperature e i consumi, con lo stress test di AIDA64 che mostra una temperatura di 60 °C e un consumo di 78,5W con tutti i core sotto carico. Non conosciamo però il dissipatore impiegato, quindi è difficile trarre conclusioni.

Per quanto concerne invece il modello di punta Core i9-12900K, un processore con 8 P-core, 8-E-core e 24 thread (solo i P-core supportano l'Hyper-Threading), il test in Cinebench R20 che circola in queste ore riporta 768 punti in single-core e 10545 punti in multi-core. Il processore, a quanto riportano le fonti, è stato testato su una motherboard B660 con memoria DDR4-3600, quindi non nello scenario potenzialmente migliore, ciononostante è più veloce di un Ryzen 9 5950X che si ferma a 650 punti e 10480 punti (dati Wccftech). Il test è stato svolto su Windows 11 che dovrebbe supportare al meglio l'architettura ibrida di questa CPU, anche se non è da escludere che arrivi qualche update mirato per il sistema operativo capace di migliorare ulteriormente la situazione.

Le prestazioni però non sarebbero accompagnate dall'efficienza, infatti il test con AIDA64 indica una richiesta di  257W e una temperatura di 108 °C, davvero elevata. Anche in questo caso conosciamo il sistema di raffreddamento, quindi sarebbe prematuro tirare le somme.

Questi test dipingono quindi una famiglia di CPU apparentemente più che competitiva, migliore dei già strabilianti Ryzen 5000. Le prestazioni negli scenari single-thread fanno pensare che i passi avanti si vedranno soprattutto in gaming, mentre in multi-core ci sarà più bagarre. A ogni modo è bene ricordare che in merito a questi test mancano molti dettagli e che si tratta di singoli test e scenari, per quanto comunque utili a farsi un'idea sommaria.

Pat Gelsinger potrebbe quindi avere ragione? Non possiamo escluderlo, ma sappiamo che AMD ha in cantiere una risposta per l'inizio del 2022 che prende il nome di 3D V-Cache. Insomma, il regno di Alder Lake potrebbe durare poco considerando che la rivale ha dichiarato che a parità di core e frequenza, 3D V-cache migliora le prestazioni di gioco in Full HD mediamente del 15% rispetto ai Ryzen 5000, con punte del 25%.

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kabuby7712 Ottobre 2021, 15:33 #1
State continuamente pompando le notizie sulle future cpu intel. Il problema attuale è che la scarsa produzione mantiene alti i prezzi dei dispositivi. Intel ha una posizione dominante nel mercato, non sarà certo orientata a fare sconti. Quindi ammesso che le cpu di 12ma generazione abbiano qualche percento in più di velocità su ryzen, nel momento in cui faremo il conto cpu + mb + ddr5 tutto nuovo(come al solito per intel...), forse sarà più conveniente comprare amd.
Getullio Alviani12 Ottobre 2021, 15:33 #2
Bene,Intel con una sola generazione ha pareggiato il divario in MT con la rivale,e come dice l'articolo si tratta provabilmente di QS,quindi non è detto che non ci sia un sorpasso,ed intanto l'anno prossimo arriveaà anche Raptor.
CrapaDiLegno12 Ottobre 2021, 15:34 #3
250 e rotti W non sono proprio pochini.
Non aveva detto che Intel sarebbe stata meglio anche nell'efficienza?
Aspetteremo il prossimo PP a 7nm EUV per sperare in consumi decenti, va
pengfei12 Ottobre 2021, 15:49 #4
Gelsinger...
Un accidente a secco me spaccasse
Pe' strada me pijasse na saetta
Per tutte le volte ch'io t'ho dato retta
Per tutte le volte ch'io t'ho dato retta
FroZen12 Ottobre 2021, 16:01 #5
Ma testare i zen3 su windows 11 si porta dietro un 15% di deficit, no? che mattacchioni
Gringo [ITF]12 Ottobre 2021, 16:39 #6
Ma testare i zen3 su windows 11 si porta dietro un 15% di deficit, no? che mattacchioni

Solo in Gaming, se fai bench non ci stà differenza..... (Tranne su 3DMark...)
demon7712 Ottobre 2021, 16:46 #7
Da attendere sempre l'arrivo dei bench ufficiali e possibiulmente su un SO che non sia uscito ieri.

Se intel ha recuperato terreno ottima notizia.
CrapaDiLegno12 Ottobre 2021, 16:58 #8
Originariamente inviato da: demon77
Da attendere sempre l'arrivo dei bench ufficiali e possibiulmente su un SO che non sia uscito ieri.

Se intel ha recuperato terreno ottima notizia.


Il SO uscito ieri serve proprio a trarre massimo vantaggio dalla nuova architettura ibrida di Intel.
Anche se il 12400K non ha E-core, quindi potrebbe non avere problemi di scheduler neanche su Win10.

Ma quei 250W con tutti i core in PL2 del 12900K...
PCFed12 Ottobre 2021, 18:22 #9
I punteggi che riesco ad ottenere in Cinebench R20 con il mio sistema sono paragonabile anzi molto simili (differiscono di qualche unità che si contano su una mano) alle prestazioni da voi rilevate con il processore Intel Core i5 12400.

Considerando quindi che l'i5 12400 è un 6 Core e 12 threads mentre l'i9 9900K è un 8 core e 16 thread significa che intel ha fatto un eccellente lavoro d'incremento delle prestazioni dei suoi processori.

Il mio PC è composto sommariamente da :

1) Processore Intel Core i9 9900K non overclokkato e raffreddato a liquido con radiatore 360 mm e tre ventole da 120 mm

2) 64 GByte complessivi di RAM DDR4 3600 Mhz (4 moduli da 16 GByte) impostati però da BIOS a 2666 MHz secondo le specifiche del controller di memoria interno al processore ma con timing più aggressivi (14-14-14-35-49 a 1,20V)

3) Motherboard basata su chip Intel Z390

4) Scheda grafica basata su GPU AMD Radeon RX580 con 8 GByte di memoria video DDR5

6) Due SSD da 500 GByte NVME PCI Express in configurazione RAID 0

7) Alimentatore 1000W con specifiche 85 Plus Platinum
PCFed12 Ottobre 2021, 18:25 #10
a dimenticavo ... le prestazioni le ho rilevate ovviamewnte in ambiente Windows 11 Pro ...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^