Core i7-6660U è il nuovo processore Intel per gli Ultrabook

Core i7-6660U è il nuovo processore Intel per gli Ultrabook

Novità tra i processori Intel per sistemi ultraportatili con il modello i7-6660U: architettura Skylake con due core e frequenza di clock che aumenta di 200 MHz rispetto al modello i7-6650U a parità di prezzo

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Processori
IntelCoreSkylakeUltrabook
 

Nuovo aggiornamento nella gamma di processori Intel per sistemi notebook, quello segnalato dal sito CPU-World. Nello specifico si tratta della CPU Core i7-6660U, proposta per sistemi a basso consumo della famiglia degli ultrasottili e degli Ultrabook che si affianca al modello Core i7-6650U offrendo una frequenza di clock superiore di 200 MHz quale massimo.

Le specifiche tecniche complete di questa CPU comprendono due core con tecnologia HyperThreading, frequenza di clock di 2,4 GHz e cache di tipo last level pari a 4 Mbytes di capacità. La tecnologia produttiva utilizzata è quella a 14 nanometri, con architettura Skylake. Non conosciamo al momento attuale la massima frequenza di lavoro in modalità Turbo di questa CPU: per il modello Core i7-6650U tale dato è pari a 3,4 GHz pertanto è ipotizzabile che per Core i7-6660U Intel si possa essere spinta oltre di 100 MHz oppure 200 MHz quale massimo.

Questa CPU integra al proprio interno anche sottosistema video, nella forma della GPU Intel Iris 540, il tutto mantenendo un TDP entro la soglia di 15 Watt quale massimo. Il prezzo di listino indicato da Intel è pari a 415 dollari, per lotti di 1.000 processori tasse escluse. La pricelist ufficiale di Intel è accessibile online a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7723 Marzo 2016, 14:44 #1
Uff.. Sti processori categoria U è vero che consumano poco però sono pure un tantino scarsi.. pure se li chiamano i7.
Vorrei vedere ogni tanto anche dei modelli di notebook anche più "tradizionali" a livello di spessore e con CPU un po' più performanti.

Le versioni HQ si trovano solo negli esosi portatiloni gaming. Una via di mezzo sarebbe gradita.
Pino9023 Marzo 2016, 14:51 #2
Core i7-6660U, altrimenti noto come il core SATANAAAAAAAA

https://youtu.be/MXKMO8o2H3Y?t=15s
demon7723 Marzo 2016, 15:01 #3
Originariamente inviato da: Pino90
Core i7-6660U, altrimenti noto come il core SATANAAAAAAAA

https://youtu.be/MXKMO8o2H3Y?t=15s


Eh tu ci scherzi ma ai tempi del Pentium III (taaaaato tempo fa), il Pentium 666mhz fu chiamato Pentium 667 per evitare menate sul 666..

Si, viviamo in un mondo pieno di idioti.
Itacla23 Marzo 2016, 15:39 #4
Originariamente inviato da: demon77
Uff.. Sti processori categoria U è vero che consumano poco però sono pure un tantino scarsi.. pure se li chiamano i7.
Vorrei vedere ogni tanto anche dei modelli di notebook anche più "tradizionali" a livello di spessore e con CPU un po' più performanti.

Le versioni HQ si trovano solo negli esosi portatiloni gaming. Una via di mezzo sarebbe gradita.


La verità è che questi processori U (soprattutto gli i7) sono ormai sufficienti per fare girare praticamente tutti i software necessari al 99% di utenti, con poche eccezioni.

Se ti servono vere e proprie workstation (tutto un'altro tipo di portatile) ne puoi trovare quante vuoi sul mercato con processori non U.
r0323 Marzo 2016, 15:52 #5

veramente...

Ho da poco un notebook con i7-6500U e ci faccio tranquillamente girare di tutto, da video editing a modellazione 3D. Rimane ottimo perché il notebook non va mai in throttling. Chiaro a fare un render ci mette più di un quad core tipo il 6300H, però c'è ben poco di cui lamentarsi.
Vash8823 Marzo 2016, 15:53 #6
A me sembra che la scelta nella gamma intel sia più ampia che mai. Per i tablet la linea atom, per i 2 in 1 la linea core M, core U per gli ultrabook, serie HQ per portatili mainstream ed ad alte prestazioni. Una volta scelto il tipo di dispositivo che si vuole dopo è facile orientarsi.
demon7723 Marzo 2016, 16:04 #7
Originariamente inviato da: Itacla
La verità è che questi processori U (soprattutto gli i7) sono ormai sufficienti per fare girare praticamente tutti i software necessari al 99% di utenti, con poche eccezioni.

Se ti servono vere e proprie workstation (tutto un'altro tipo di portatile) ne puoi trovare quante vuoi sul mercato con processori non U.


Originariamente inviato da: r03
Ho da poco un notebook con i7-6500U e ci faccio tranquillamente girare di tutto, da video editing a modellazione 3D. Rimane ottimo perché il notebook non va mai in throttling. Chiaro a fare un render ci mette più di un quad core tipo il 6300H, però c'è ben poco di cui lamentarsi.


Precisiamo, forse mi sono espresso male. Non volevo dire che fanno schifo, anzi sono assolutamente d'accordo sul fatto che ci fai di tutto.
Dicevo solo che vorrei anche nella stessa fascia di prezzo dei processori in versione più potente (e meno efficiente energeticamente) per chi cerca una potatile meno "portatile".
demon7723 Marzo 2016, 16:06 #8
Originariamente inviato da: Vash88
A me sembra che la scelta nella gamma intel sia più ampia che mai. Per i tablet la linea atom, per i 2 in 1 la linea core M, core U per gli ultrabook, serie HQ per portatili mainstream ed ad alte prestazioni. Una volta scelto il tipo di dispositivo che si vuole dopo è facile orientarsi.


Mainsteram? Ma dove? E' proprio questo che lamento.. per un portatile HQ non spendi mai meno di mille e passa euro.. anche perchè sono sempre desktop replacement da gioco..
ziobepi23 Marzo 2016, 16:25 #9
Il mio prossimo portatile sarà certamente 13.3", FULLHD, I5 CORE U.
Vash8823 Marzo 2016, 16:32 #10
Su amazon si trovano portatili con l'i5 6300HQ a 886€. Stiamo sempre parlando di chip più grandi e costosi da produrre, nella gamma alta delle soluzioni mobile. Si può anche scegliere una soluzione dual core i3 o i5 se si vuol risparmiare e avere prestazioni su un processore 45w, quelli sono i mainstream. La potenza in ambito mobile si paga salata.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^