AMD Phenom, TLB bug e prestazioni

AMD Phenom, TLB bug e prestazioni

Pubblicati alcuni risultati dei nuovi processori di casa AMD, che mettendo a confronto le prestazioni ottenute con e senza microcode correttivo

di pubblicata il , alle 16:22 nel canale Processori
AMD
 

Pubblicati alcuni risultati dei nuovi processori di casa AMD, che mettendo a confronto le prestazioni ottenute con e senza microcode correttivo

I risultati di alcuni test condotti da Tech Report sui nuovi processori della famiglia Phenom di casa AMD stanno facendo il giro del web per la particolarità dei valori ottenuti. I colleghi oltre-oceano hanno avuto la possibilità di sottoporre ad analisi un processore Phenom con e senza microcode per la correzione del cosiddetto TLB (Translation Lookaside Buffers) bug. Questo bug, di cui si è già parlato molto in questi giorni, sarebbe il responsabile di blocchi irreversibili dei sistemi equipaggiati con un processore AMD Phenom o Barcellona in particolari ambiti di utilizzo, sebbene non esistano ad oggi informazioni precise a riguardo.

La particolarità di questo bug, infatti, è che al momento attuale nessun tester è riuscito a riprodurlo; noi stessi abbiamo testato alcune versioni di processore Phenom afflitte da questo bug, senza evidenziare problemi di instabilità operativa.

AMD ha inoltre chiesto ai produttori di schede madri di aggiornare il BIOS delle motherboard, destinate ad ospitare i nuovi processori AMD, con un codice che permetta di aggirare il potenziale problema. Un codice che va a gravare sulle prestazioni, sebbene esistano pareri molto discordanti in merito alle differenze percentuali. Dopo questa dovuta premessa, analizziamo quanto testato da Tech Report, integrando quanto letto con alcune nostre considerazioni.

Le differenze riscontrate da Tech Report parlano di una media del 20%, a favore del sistema con microcode disabilitato, che scendono a circa il 14% escludendo dal computo i test che coinvolgono in maniera diretta la memoria. Differenze rilevanti dunque, sebbene sarà nostra premura cercare conferme di prima mano con i sistemi a nostra disposizione.

Ciò non toglie che un impatto sulle prestazioni come quello evidenziato dalle analisi di Tech Report sia estremamente elevato in senso assoluto, e spinga sempre più verso il rilascio di processori Phenom basati su revision B3, grazie alla quale il bug verrà corretto in hardware senza alcun tipo di instabilità operativa o penalizzazione prestazionale.

Abbiamo avuto occasione di parlare con personale AMD, chiedendo delucidazioni in merito. Quanto appreso è a nostro avviso interessante, che merita di essere condiviso con il pubblico. AMD paga, in questi giorni, una grossa "colpa", ovvero quella di aver parlato di bug per mezzo di un proprio referente. La quasi totalità dei chip, al proprio esordio, ha problemi di questo tipo, compresi quelli della concorrenza arrivando fino a quelli del mondo dei telefoni cellulari. Fornire patch e codice correttivo ai partner è un'operazione di normale amministrazione, che di solito si svolge in assoluto automatismo e senza scandali o sensazionalismi.

Senza un problema "TLB bug", non sarebbero esistiti test pre o post patch. Ora però l'attenzione è tutta lì, e rischia di mettere in ombra le reali potenzialità del progetto, o qualsiasi altra caratteristica. Non solo: nel famigerato TLB Bug sembra non essere incappato nessuno, anche in sessioni di testing massiccio di processori in piattaforme senza codice correttivo. Il paradosso, dunque, è che AMD sia stata costretta a rendere nota la risoluzione di un "non-problema" per mezzo di una patch, a sua volta colpevole di crearne uno sotto il profilo prestazionale. Ricordiamo inoltre che AMD metterà a disposizione la possibilità di disabilitare il microcode direttamente dal pannello AMD Overdrive. Alla prima occasione, sarà quello che faremo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

88 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Patrizio8707 Dicembre 2007, 16:40 #1
AMD non ne fa una giusta ultimamente...
AndreaG.07 Dicembre 2007, 16:41 #2
ma hai letto la news almeno!?
ninja75007 Dicembre 2007, 16:49 #3
se è vero e verrà tutto risolto con step B3 + bios maturi quel 20% è tantissimo imho
Korn07 Dicembre 2007, 16:56 #4
si ma non è chiaro se i test effettuati dai vari siti su queste cpu utilizzino patch, correttivi, eccetera, se fosse così phenom sarebbe un ottima cpu se debbuata altrimenti è solo una buona soluzione da fascia media
ninja75007 Dicembre 2007, 16:57 #5
Originariamente inviato da: Korn
si ma non è chiaro se i test effettuati dai vari siti su queste cpu utilizzino patch, correttivi, eccetera, se fosse così phenom sarebbe un ottima cpu se debbuata altrimenti è solo una buona soluzione da fascia media


c'è chiaramente scritto che hanno usato un phenom 9600 e una msi con e senza bios workaround
Korn07 Dicembre 2007, 16:59 #6
mi riferisco ai test fatti da hwupgrade e soci non questo specifico
Korn07 Dicembre 2007, 17:05 #7
beh confrontando i bench di questa news con la prova sempre di techreport del 19 novembre, si nota, come alla scadenza del nda i test hanno messo in mostra tutte le potenzialità del phenom, salvo altri bug
nonikname07 Dicembre 2007, 17:06 #8
AMD non ne fa una giusta ultimamente...


Sono daccordo ... infatti avrebbero potuto chiarire la telenovela con un comunicato ufficiale , sostituendo in futuro A COSTO ZERO le cpu a quei poveri cristi che hanno comprato l'opteron o il "Fenomeno" sulla fiducia...

Sono comunque rimasto perplesso dal fatto che nessuno sia riuscito a simulare l'instabilità operativa ..
Questa storia ha ancora troppi risvolti nebulosi per poter trarre una conclusione definitiva....

Boh... aspettiamo questo B3 e speriamo...
fantalorenzo07 Dicembre 2007, 17:07 #9
Quando acquistai qualche anno fa il 2500+ barton (immediatamente clocckato a 3200) fui felice di avere scelto AMD.
Lo scorso anno fui costretto (dal punto di vista prestazionale) ad andare sul Core2Duo E6600.
A gennaio, al nuovo cambio di pc, continuerò a comprare Intel, ovvero il nuovo Penryn, per lo stesso motivo.
A AMD va il mio augurio che si allontani al più presto dal baratro al quale è pericolosamente giunta perchè mi piacerebbe tornare a comprare le sue cpu... tuttiavia a Intel andranno i miei risparmi perchè intendo spendere bene i miei soldi.
MenageZero07 Dicembre 2007, 17:11 #10
ma il test del phenom fatto qui su hwupg, è stato fatto con bios avente il microcode-update lesivo delle prestazioni o senza ?

in fondo alla rece, nelle conclusioni, si afferma:

[I]"I test condotti in queste pagine sono stati eseguiti con bios aggiornati e bug disabilitato? Stando alle informazioni che abbiamo a disposizione al momento, la risposta è no: i bios delle schede madri utilizzate non sono dotati degli aggiornamenti che risolvono il problema con le translation lookaside buffer della cache L3, pertanto le prestazioni velocistiche registrate non soffrono dell'impatto del 10% preventivato con il fix"[/I]

ma il paragrafo conlcusivo di questa news, o meglio nello specifico le ultime due frasi, sembrano quasi suggerire che la stessa redazione sia nel dubbio se si aveva o meno la famigerata correzzione in fase di test:
(anche perché in questa news non viene fatto alcuna affermazione esplicita in proposito, in un senso o l'altro, relativamente al recente test)

[I]"Senza un problema "TLB bug", non sarebbero esistiti test pre o post patch. Ora però l'attenzione è tutta lì, e rischia di mettere in ombra le reali potenzialità del progetto, o qualsiasi altra caratteristica. Non solo: nel famigerato TLB Bug sembra non essere incappato nessuno, anche in sessioni di testing massiccio di processori in piattaforme senza codice correttivo. Il paradosso, dunque, è che AMD sia stata costretta a rendere nota la risoluzione di un "non-problema" per mezzo di una patch, a sua volta colpevole di crearne uno sotto il profilo prestazionale. Ricordiamo inoltre che AMD metterà a disposizione la possibilità di disabilitare il microcode direttamente dal pannello AMD Overdrive. Alla prima occasione, sarà quello che faremo."[/I]

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^