IDF 2007: Penryn e le cpu Tera-Scale

IDF 2007: Penryn e le cpu Tera-Scale

La prima giornata dell'IDF 2007 di Beijing, Pechino, è stata caratterizzata dalle molte informazioni su Penryn, nuova generazione di processori che sostituirà le cpu Intel Core 2, oltre che da uno sguardo alle potenzialità del Tera-Scale computing: un processore da 80 Core per una capacità di calcolo di 2 TeraFLOPS

di pubblicato il nel canale Processori
Intel
 

Introduzione

title.jpg (49493 bytes)

Nel corso del 2006 Intel ha presentato varie innovazioni nel mercato dei processori, contribuendo alla diffusione delle piattaforme Dual Core in molti segmenti di mercato oltre allo sviluppo dei primi sistemi basati su architettura Quad Core. I processori Core Duo, meglio noti con il nome in codice di Yonah, hanno rappresentato il punto di partenza con il quale Intel ha sviluppato le proprie cpu della serie Core 2 Duo prima e Core 2 Quad in seguito.

Nei primi 60 giorni di disponibilità sul mercato Intel ha commercializzato un totale di 5 milioni di processori della famiglia Core 2 Duo: si tratta della più rapida diffusione di nuovi processori Intel da sempre. Nei primi 150 giorni trascorsi dal debutto dell'architettura Core 2 Duo Intel ha immesso in commercio 40 differenti versioni di processore basate su tale architettura, tra sistemi desktop, server e workstation.

Nel periodo tra il debutto e la fine del 2006 Intel ha raggiunto valori record anche per i processori Core 2 Quad, presentati nel corso del mese di Novembre 2006: sono stati circa 130.000 i processori Quad Core per sistemi server, affiancati da circa 160.000 processori Quad Core per sistemi desktop. Per la fine del secondo trimestre 2007 un totale di 1 milione di processori Quad Core sarà stato messo in commercio da Intel tra server e desktop: si tratta di un valore numerico che rappresenta solo una piccola percentuale del totale di processori immessi sul mercato da Intel in due trimestri, ma in ogni caso una cifra che lascia intendere con quanta attenzione il produttore americano stia lavorando per migliorare la diffusione delle architetture Quad Core sul mercato.

1.jpg (46852 bytes)

Alla base di questo successo di Intel con le architetture Core 2 Duo e Core 2 Quad troviamo l'utilizzo della tecnologia a 65 nanometri, che ha contribuito nel corso del secondo trimestre 2006 per circa il 94% del totale dei processori Intel introdotti nel periodo. Sono circa 112 milioni i processori a 65 nanometri sino ad ora prodotti dal colosso americano: in questa cifra troviamo sia le soluzioni Core 2 Duo e Core 2 Quad, sia le cpu Pentium D serie 900.

2.jpg (51846 bytes)

Ovviamente la tecnologia produttiva a 65 nanometri ha raggiunto un livello di maturità, in questi 15 mesi dall'iniziale debutto sul mercato, tale da iniziare a far prefigurare quella che sarà l'evoluzione successiva. Il passaggio alla tecnologia produttiva a 45 nanometri permetterà ad Intel di raggiungere nuovi livelli di potenza, consumo e riduzione del leakage: 20% di incremento nelle prestazioni, quindi nella frequenza di clock, accompagnati da una diminuzione di 10 volte del leakage e da un raddoppio nella densità dei transistor, quindi del loro numero a parità di superficie del chip.

3.jpg (52505 bytes)

L'evoluzione successiva permetterà di utilizzare tecnologia produttiva a 32 nanometri a partire dal 2009, ma mancano al momento attuale ulteriori dettagli in merito: è evidente che con questo nuovo passaggio tecnologico Intel miri a ridurre ulteriormente il consumo, incrementando la densità di memorizzazione dei transistor e ove possibile incrementare le frequenze di funzionamento.

4.jpg (51326 bytes)

L'evoluzione delle architetture Intel prevede nuovi processori ogni anno e nuove architetture ogni 2 anni: ad un die shrink del processore si alterna, l'anno seguente, il debutto di una nuova architettura di processore. Di Nehalem si è già parlato negli scorsi mesi, ma all'IDF Intel ha anticipato il debutto nel 2009 di Westmere, evoluzione di Nehalem con tecnologia produttiva a 32 nanometri, e di Sandy Bridge nel 2010, nuova architettura di processore costruita con tecnologia a 32 nanometri. Di quest'ultima architettura non si conosce alcun tipo di caratteristica tecnica: Intel ha anticipato che questa nuova architettura è al momento nella fase preliminare di sviluppo all'interno dei propri laboratori.

 
^