IDF Fall 2008 Day 2: MID, Roadmap e prodotti CE

IDF Fall 2008 Day 2: MID, Roadmap e prodotti CE

La seconda giornata dell'Intel Developer Forum Fall 2008 di San Francisco è all'insegna della cosiddetta "pervasive internet": dai Mobile Internet Devices sino alle soluzioni SoC che permetteranno di fruire la rete comodamente dalla televisione. Poi uno sguardo al futuro dei processori con un riassunto delle roadmap relative a tutti i comparti

di Alessandro Bordin, Andrea Bai pubblicato il 21 Agosto 2008 nel canale Processori
 

Introduzione

L'apertura dei lavori del secondo giorno di IDF spetta ad Anand Chandrasekher, vice president e general manager dell'Ultra Mobility Group, chiamato ad un compito non facile, ovvero convincere il pubblico della bontà dei sistemi cosiddetti MID, Mobile Internet Devices, promessi da anni e presenti sul mercato solo in pochi esemplari a causa di un'accoglienza da parte del pubblico che definire tiepida è già un azzardo. Ma di questo parleremo dopo, soffermandoci in questa introduzione sugli aspetti legati al mondo Internet ed al suo divenire.

Anand Chandrasekher, dopo aver sottolineato l'importanza che assume la possibilità di utilizzare il web ovunque, tema portante di questo IDF, ha mostrato una slide molto interessante, che permette di confermare le tendenze che i più attenti osservatori del web non mancano di sottolineare da tempo. Osservando la classifica dei siti più visitati nel 1999 appare chiaro come la consultazione del web attraverso motori di ricerca fosse l'attività più diffusa fra gli internauti.

Il 2005 ha dato i primi segni di un tangibile cambiamento nelle esigenze del pubblico che, pur continuando a fare un massiccio utilizzo dei motori di ricerca, ha portato nella top ten dei siti più visitati o utilizzati myspace.com, realtà user-generated di gran moda ancora oggi. Un segnale chiaro, come una presa di coscienza da parte degli utenti che il web è uno strumento al quale si può contribuire con idee e materiale proprio senza essere per forza programmatori o esperti di settore. Il 2008 vede ben 6 realtà su 10 create dal contenuto degli utenti, che permette di individuare definitivamente un cambio di rotta rispetto al passato.

A suffragio di quanto osservato in precedenza basta soffermarsi su alcuni numeri davvero impressionanti mostrati nella slide qui sopra: Facebook è passato nel giro di un anno da 52 milioni di visitatori unici al mese ai 132 milioni di quest'anno, mentre Youtube ha raggiunto quota 300 milioni, con una crescita dell'84% rispetto all'anno precedente, con un totale di circa 28 miliardi di minuti di filmati on-line. Impressionante.