Twitter sospende Steve Bannon, l'ex capo stratega del presidente degli USA Donald Trump

Twitter sospende Steve Bannon, l'ex capo stratega del presidente degli USA Donald Trump

Bannon durante una diretta in seguito alle elezioni sostiene la vittoria di Donald Trump e dichiara di voler vedere decapitati il virologo Anthony Fauci e il direttore dell' FBI Christopher Wray.

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Web
Twitter
 

Steve Bannon è stato direttore esecutivo della campagna elettorale di Donald Trump ed è considerato l'ideologo della politica del 45° presidente degli USA.

Bannon è un volto conosciuto nella politica statunitense, soprattutto quella legata al movimento "alt-right" (destra alternativa). Affermato sostenitore della destra nazionalista e sovranista, oggi Bannon viene associato anche ad alcuni movimenti di destra e populisti europei.

Steve Bannon

Lo scorso 20 agosto è stato arrestato per frode a bordo di uno yacht di lusso, accusato di aver sottratto indebitamente un milione di euro, tramite un giro di fatture false, dalle donazioni ricavate dal progetto "we build the wall". La raccolta fondi era destinata alla costruzione del muro anti migranti tra USA e Messico. Bannon viene processato e condannato a vent'anni di reclusione, poi rilasciato su cauzione di 5 milioni di dollari. Le denunce mosse a Bannon non finiscono qui: infatti, il politico statunitense è stato accusato nel 1990 da una collega per molestie sessuali e nel 1997 dalla sua seconda moglie per violenza domestica.

Bannon torna al centro della bufera dopo le recenti dichiarazioni shock durante una live streaming del suo talk show "War Room: Pandemic". Le pesanti dichiarazioni erano rivolte al noto virologo Anthony Fauci e al direttore dell' FBI Christopher Wray, considerati tra i maggiori colpevoli dell'esautorazione di Trump durante le ultime elezioni.

Bannon afferma: “Io metterei le loro teste sul patibolo. Giusto. Le metterei ai due angoli della Casa Bianca, come monito ai burocrati federali. O vai avanti con il programma o questa è la fine che si fa.” Parole forti per un uomo che è stato membro del consiglio per la sicurezza nazionale.

La live visualizzata da oltre 200.000 persone prima che Facebook lo rimuovesse, stessa linea adottata da YouTube. Twitter ha però deciso di adottare un metodo diverso, bloccando definitivamente l'account utilizzato per i podcast di Bannon, considerati in violazione alle policy della piattaforma e istigazione alla violenza.

Bannon ha un grande seguito negli USA per cui la politica di Twitter ha voluto tutelare i suoi utenti sospendendo definitivamente l'account e limitando la possibilità di diffusione dei suoi contenuti. Inoltre la società di social media ha anche creato una "politica di integrità civica" incentrata sulla segnalazione di tweet che sono considerati veicolo di informazioni contestate o fuorvianti relative alle elezioni.

Twitter ha inoltre affermato che Trump, avendo perso le elezioni, non godrà più del trattamento privilegiato che spetta ai capi di Stato e dunque i suoi tweet potranno essere cancellati fino ad arrivare alla sospensione dell'account, proprio come un normale utente.

Anche Facebook si sta muovendo sulle orme di Twitter censurando il seguitissimo gruppo dei sostenitori di Trump "stop the steal" accusato di diffondere affermazioni false e poco precise e con all'interno preoccupanti richieste di istigazione alla violenza da parte dei membri.

I canali YouTube e Facebook per "War Room: Pandemic" sono ancora attivi.

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pabloski09 Novembre 2020, 19:38 #1
"Quis custodiet ipsos custodes?", Marco Tullio Cicerone.
r134809 Novembre 2020, 20:35 #2
Originariamente inviato da: pabloski
"Quis custodiet ipsos custodes?", Marco Tullio Cicerone.


Twitter è un'azienda privata che non deve garantire libertà d'espressione a nessuno. Se l'alt-right vuole un luogo dove possa sparare le sue bischerate senza contraddittorio, si fondi il suo social network. Ah no aspetta, lo hanno già fatto con Gab: è una cloaca ed ha rilevanza sotto zero.
Gello09 Novembre 2020, 20:46 #3
Originariamente inviato da: r1348
Twitter è un'azienda privata che non deve garantire libertà d'espressione a nessuno. Se l'alt-right vuole un luogo dove possa sparare le sue bischerate senza contraddittorio, si fondi il suo social network. Ah no aspetta, lo hanno già fatto con Gab: è una cloaca ed ha rilevanza sotto zero.


Dai con FB non sono messi malissimo
medicina09 Novembre 2020, 20:55 #4
A Facebook va benissimo qualsiasi cosa, l'importante è che contribuisca a generare contatti. Pecunia non olet per Zuckenberg.
maxsy09 Novembre 2020, 21:11 #5
Bannon?
era ora

sta cosa a diversi ''italiani'' non piacerà
igiolo09 Novembre 2020, 21:21 #6
quindi hanno bannato Bannon
Cfranco09 Novembre 2020, 21:49 #7
dichiara di voler vedere decapitati il virologo Anthony Fauci e il direttore dell' FBI Christopher Wray

l'intolleranza nei confronti dell'intolleranza stessa è condizione necessaria per la preservazione della natura tollerante di una società aperta
E quindi giustamente i razzisti, fascisti, dittatori ed estremisti che lottano contro la libertà di parola non hanno alcun diritto di pretenderla per sé stessi ( ed esclusivamente per sé stessi )
Dal 20 Gennaio anche il suo capo fa la stessa fine se continua come adesso :
https://www.wired.it/attualita/poli...vilegi-perdita/
poaret09 Novembre 2020, 21:56 #8

@ maxsy

Ne seguiranno altri e tu riderai ,finchè un giorno banneranno anche te e non ci sarà piu' nessuno a ridere
matrix8309 Novembre 2020, 22:11 #9
Originariamente inviato da: poaret
Ne seguiranno altri e tu riderai ,finchè un giorno banneranno anche te e non ci sarà piu' nessuno a ridere

Se non sparo vaccate non c'è motivo per cui debba essere bannato. Sopratutto visto che siamo più che altro lurker e non postatori stile influencer delle cause perse.
19giorgio8709 Novembre 2020, 22:13 #10
Originariamente inviato da: r1348
Twitter è un'azienda privata che non deve garantire libertà d'espressione a nessuno. Se l'alt-right vuole un luogo dove possa sparare le sue bischerate senza contraddittorio, si fondi il suo social network. Ah no aspetta, lo hanno già fatto con Gab: è una cloaca ed ha rilevanza sotto zero.


twitter se per questo non è nemmeno una testata giornalistica eppure fa il "fact-checking" agli articoli con fonti certe e li sospende (vedi la storia del genocidio uighur ed i campi di concentramento cinesi)...forse non ti rendi conto di cosa sia la libertà di parola finché non ti si viene tolta.
twitter è un cancro ed ha vita corta

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^