Pirateria, YouTube-MP3.org chiuso. Le case discografiche hanno avuto la meglio

Pirateria, YouTube-MP3.org chiuso. Le case discografiche hanno avuto la meglio

Il popolare servizio di audio-ripping YouTube-MP3 è stato chiuso dopo essere stato battuto nella causa legale intentata dalla RIAA e da diverse case discografiche. Ecco i dettagli.

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Web
YouTube
 

Dopo una lunga causa legale realizzata da alcuni produttori discografici direttamente alla RIAA, l'associazione americana dell'industria discografica, è stato chiuso definitivamente il popolare sito di audio-ripping YouTube-MP3.org. La chiusura avviene per conto delle autorità giudiziarie che lo hanno dichiarato responsabile per oltre il 40% dei download illegali su internet. Una chiusura decisamente importante in questo settore visto che nel corso degli anni il portale aveva raggiunto addirittura oltre 60 milioni di utenti al mese.

Come funzionava? In modo semplice ed immediato era possibile accedere al sito ed incollare l'URL del video trovato su YouTube per avere senza attese la conversione in un file MP3 di alta qualità in modo del tutto gratuito. Palese che tutto questo andasse contro ogni regola del copyright e come le case discografiche per questo fossero fortemente arrabbiate con il creato di YouTube-MP3.org, Philip Matesanz, al quale è stato proibito di progettare, sviluppare o offrire qualsiasi altra tecnologia o servizio che pratichi proprio il cosiddetto "streamripping".

Grossi i danni subiti dalle case discografiche proprio a causa della violazione del copyright che hanno generato perdite nei riguardi degli introiti di vendite di album e canzoni. A Matesanz è arrivata anche la richiesta di risarcimento che chiama in causa oltre 304 canzoni illegalmente convertite dal sito web con le etichette discografiche pronte a chiedere una cifra intorno ai 150 mila euro di danni per ogni istanza.

Al momento il dominio del sito web di YouTube-MP3.org non funziona più e lo stesso è stato addirittura trasferito ad un'azienda di proprietà proprio di una delle case discografiche. Lo streamripping è senza dubbio una degli aspetti più infelici dei siti illegali e quello che è peggio è il fatto che il sito di Matesanz avrebbe addirittura generato ricavi da capogiro a discapito chiaramente delle case discografiche ma soprattutto anche dei cantanti o degli autori dei brani illegalmente scaricati. Oltre questo fattore, è stato anche discusso il fatto che il gestore guadagnava sulle pubblicità inserite sul proprio sito web ed è stata violata la DMCA (Digital Millennium Copyright Act), la legge degli Stati Uniti d’America sui diritti d’autore, che ha portato la conclusione delle sentenza definitiva consegnata alla Corte Distrettuale del distretto Centrale della California.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AkiraFudo31 Ottobre 2017, 17:06 #1
fuori uno, ne mancano solo altri novemilanovecentonovantanove
Wonder31 Ottobre 2017, 17:30 #2
Ogni qual volta che pubblico un filmato su Youtube con una musica protetta da copyright, Youtube stesso mi manda una mail che dice che tutti i diritti proveninti dalla visione del mo filmato sono retrocessi al propietario del copyright.
Quindi dei soldi guardando i video di Youtube arrivano sicuramente agli autori.
La stessa cosa deve avvenire quando il sito che estrae l'MP3 va a richiamare l'audio, e questa cosa la deve fare Youtube.
Fine delle dispute sui siti che estraggono l'MP3
yurizena31 Ottobre 2017, 18:02 #3
Originariamente inviato da: Wonder
Ogni qual volta che pubblico un filmato su Youtube con una musica protetta da copyright, Youtube stesso mi manda una mail che dice che tutti i diritti proveninti dalla visione del mo filmato sono retrocessi al propietario del copyright.
Quindi dei soldi guardando i video di Youtube arrivano sicuramente agli autori.
La stessa cosa deve avvenire quando il sito che estrae l'MP3 va a richiamare l'audio, e questa cosa la deve fare Youtube.
Fine delle dispute sui siti che estraggono l'MP3


ehhhhhhhhh jdownloader ?
TheZioFede31 Ottobre 2017, 18:09 #4
Ma quindi chessò, potrebbero fare causa alla mozilla vista che nel sito degli addons ci son parecchie estensione che fanno lo stesso lavoro? O c'è differenza dal punto di vista legale?
zappy31 Ottobre 2017, 19:05 #5
Originariamente inviato da: Wonder
Ogni qual volta che pubblico un filmato su Youtube con una musica protetta da copyright, Youtube stesso mi manda una mail che dice che tutti i diritti proveninti dalla visione del mo filmato sono retrocessi al propietario del copyright.
Quindi dei soldi guardando i video di Youtube arrivano sicuramente agli autori.
La stessa cosa deve avvenire quando il sito che estrae l'MP3 va a richiamare l'audio, e questa cosa la deve fare Youtube.
Fine delle dispute sui siti che estraggono l'MP3

il fatto che pio l'mp3 lo scarichi e lo ascolti quante volte vuoi non ti fa sorgere qualche dubbio sul fatto che le case discografiche accetterebbero?
Axios200631 Ottobre 2017, 19:12 #6
Grossi i danni subiti dalle case discografiche

E' stato ampiamente dimostrato che una copia pirata non corrisponde ad una copia non acquistata...

Ok, e' illegale... Attendiamo il sito clone a giorni...
Bivvoz31 Ottobre 2017, 20:41 #7
Link ad immagine (click per visualizzarla)

P.S: ma poi c'è qualcuno che scarica ancora gli mp3? Io li sento direttamente da YT
sterock7731 Ottobre 2017, 21:16 #8
Sul pc non mi fott€ nulla tanto non pago la banda e non scarico, sul cellulare con W10m, TUBECAST scarico e tengo o senza scaricare ascolto a display spento !
Angeland31 Ottobre 2017, 22:23 #9
Ma poi penso che si tratti di mp3 128 kbs....della serie viva la qualità

Io se posso ( sono un pò pignolo é vero) ascolto solo FLAC.
Fede01 Novembre 2017, 12:53 #10
Originariamente inviato da: Angeland
Ma poi penso che si tratti di mp3 128 kbs....della serie viva la qualità

Io se posso ( sono un pò pignolo é vero) ascolto solo FLAC.


woow , io invece appartengo alla plebaglia che si accontenta di un mp3 a 128Kbps perché non ha impianti e orecchie da super professionista.
in ogni caso trovo giusto che abbiano chiuso il sito.
Youtube fa pagare con le pubblicità (eludibili, ma torniamo sempre alla stessa storia...) e se uno scarica, indirettamente, evade.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^