Lancio estivo per Google Editions

Lancio estivo per Google Editions

Il servizio di vendita di e-book del colosso di Mountain View prenderà il via entro il mese di luglio, con importanti differenze rispetto alla concorrenza rappresentata da Amazon e da Apple

di pubblicata il , alle 15:49 nel canale Web
AppleGoogleAmazon
 

Emerge qualche dettaglio su Google Editions, il servizio di rivendita di libri digitali di Google, che sarà destinato a battagliare con i paritetici servizi messi a disposizione da Amazon e da Apple. Innanzitutto il periodo di lancio: il colosso di Mountain View assicura che Google Editions sarà pubblicamente disponibile nel corso del mese di luglio.

Google Editions seguirà però una filosofia differente rispetto ai servizi cui andrà naturalmente a concorrere: Google infatti mira a rendere disponibili i propri libri su un vasto numero di dispositivi, a prescindere da piattaforma e software, mediante un sistema di distribuzione via web tradizionale che consentirà a chiunque, dietro meccanismo di revenue-sharing, di poter aprire un proprio negozio virtuale "Google Editions" sul quale vendere i propri libri.

I libri acquistati, tuttavia, entreranno all'interno di una sorta di "cloud-library" e non potranno essere scaricati sul dispoitivo, restando disponibili solamente online: una caratteristica sicuramente limitante da un lato, ma che permette di poter accedere ai propri libri tramite qualunque dispositivo connesso in rete a prescindere, appunto, da piattaforma e software utilizzato.

Secondo le informazioni disponibili il catalogo che Google metterà a disposizione comprende dai 400 ai 600 mila titoli, ma la grande G cercherà di focalizzarsi principalmente sulle nuove pubblicazioni o sulle opere ancora in fase di stampa. Mancano tuttavia altri dettagli, come ad esempio quali siano gli accordi tra Google e gli editori o le politiche di prezzo (se saranno gli editori o Google a fissare il prezzo dei libri). Dettagli che lo stesso colosso di Mountain View si trova a dover ancora finalizzare.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor05 Maggio 2010, 15:50 #1
in pratica bisogna connettersi ogni volta che si vuole leggere qualcosa?
Rei & Asuka05 Maggio 2010, 16:04 #2
Ho capito anch'io cosi. Se fosse vero, lascio la coda
gul4schx05 Maggio 2010, 16:20 #3
siamo in 3 ad aver capito cosi, sinceramente mi sembra molto limitante, gia devo comprare il libro se sono fuori casa devo anche pagarmi la connessione per vederlo? beh nn mi sembra una mossa troppo intelligente
frankie05 Maggio 2010, 16:33 #4
boh, lati positivi e negativi.
Rei & Asuka05 Maggio 2010, 16:34 #5
Mi manca il positivo della faccenda Quale sarebbe?
ACMJ238205 Maggio 2010, 16:39 #6

magari il prezzo del libro...

se il prezzo del libro non è concorrenziale (ma DAVVERO concorrenziale) dubito che prenderà piede, soprattutto in italia, magari in altri paesi la connettività non è un problema (anche in strada) ma qui si
Demetrius05 Maggio 2010, 16:53 #7
il fatto che siano disponibili sono on-line è una speculazione di hwupgrade, visto che nell'articolo originario non ne trovo traccia, ed anzi altri siti concorrenti dicono il contrario.
Itacla05 Maggio 2010, 17:04 #8
il non essere dipendente dalla piattaforma che sta sotto a mio modo di vedere è un ENORME vantaggio rispetto ad Amazon e Apple Bookstore
rb120505 Maggio 2010, 17:11 #9
Il fatto di non essere multipiattaforma non avrebe niente a che vedere con l'eventuale requisito di essere online per leggere il libro acquistato. Da che mondo è mondo, è il software eseguibile ad essere o non essere multipiattaforma, non i dati.
Itacla05 Maggio 2010, 17:16 #10
Originariamente inviato da: rb1205
Il fatto di non essere multipiattaforma non avrebe niente a che vedere con l'eventuale requisito di essere online per leggere il libro acquistato. Da che mondo è mondo, è il software eseguibile ad essere o non essere multipiattaforma, non i dati.


ma non mi riferivo a quello.. stavo riflettendo sui vantaggi in sè. Ma credo che non utilizzerai proprio nessun software per fruire di quei libri, sarà tutto via browser.

Comunque stiamo parlando di Google, che basa il suo business sull'online.. qual'è la novità di un approccio del genere?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^