Facebook testa il 'Downvote': ecco come funzionerà

Facebook testa il 'Downvote': ecco come funzionerà

Non chiamatelo "Non mi piace", perché si tratta di cose differenti: il downvote sarà un nuovo metodo per segnalare contenuti inappropriati

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Web
Facebook
 

Nel corso del fine settimana sono stati pubblicati online alcuni screenshot raffiguranti il nuovo tasto "Downvote" su Facebook. Come confermato alla stampa americana da alcuni portavoce della compagnia, l'azienda di Zuckerberg sta considerando l'introduzione di un nuovo sistema di segnalazione dei commenti pubblici inappropriati. Il Downvote non è quindi un Non mi piace, e non funziona su tutti i post, ma una sorta di opzione di segnalazione messa ben in evidenza.

Il commento viene nascosto solo allo stesso utente che ha premuto su Downvote, e non a tutti. Si può inoltre segnalare se il contenuto fosse "offensivo", "fuorviante", o "non pertinente" con il post ad esso correlato e, a differenza dei "Mi piace" e delle "Reazioni", gli utenti non potranno visualizzare il conteggio del numero di downvote ricevuti dai commenti. Lo stesso team di sviluppo, infatti, tiene a precisare che downvote non ha molto a che spartire con il sistema di Like.

"Stiamo considerando una nuova feature per gli utenti in modo da avere un riscontro sui commenti delle pagine pubbliche. Al momento il nuovo sistema è in esecuzione per un piccolo gruppo di utenti, e solo negli Stati Uniti", ha scritto la compagnia in risposta alla richiesta di informazioni sulla nuova feature. "Non stiamo testando un tasto Non mi piace". Facebook continua quindi sullo stesso percorso, con l'obiettivo di creare discussioni costruttive e non distruttive.

La società ha già considerato più volte l'introduzione di un sistema alternativo al Mi piace, senza però offrire agli utenti degli strumenti per disseminare odio e sentimenti negativi. Proprio per questo nel 2016 ha introdotto le Reazioni sia sulla web-app che sui client mobile, dando la possibilità di esprimere empatia in più modi. Se in precedenza era possibile solo mettere il pollice in su, dal 2016 gli utenti possono esprimere tristezza, felicità, amore e molto altro.

Differentemente, però, downvote punta a rendere più semplice la moderazione dei commenti nelle pagine pubbliche da parte dello stesso utente, che può adesso decidere di nascondere i messaggi che ritiene offensivi. Questo almeno all'inizio: Zuckerberg ha già dichiarato di voler innovare il modo in cui il servizio gestisce la priorità dei contenuti, e il nuovo tasto downvote potrebbe essere un punto cruciale nella roadmap dei lavori prevista per il 2018.

Dando agli utenti la possibilità di impostare in maniera autonoma la moderazione di un contenuto, Facebook può ricevere dati molto importanti per la taratura dei propri algoritmi, ottenendo un quadro chiaro sulla tipologia di messaggi che la gente vuole effettivamente leggere sul social network. Con questo sistema Facebook potrà in futuro anche dare priorità ai migliori commenti, nascondendo o posizionando più in basso quelli che hanno ricevuto più downvote.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
niky8912 Febbraio 2018, 16:37 #1
Da quando un "non mi piace" sarebbe creare discussioni distruttive? Il "mi piace" a qualcosa di offensivo, sbagliato o altro invece è lecito.
fraussantin12 Febbraio 2018, 17:02 #2
Hanno già messo la faccia che ride e quella incazzata . Non bastavano ?
Telstar12 Febbraio 2018, 17:20 #3
Infatti io uso la faccia grrr al posto del dislike che non esiste.
sertopica12 Febbraio 2018, 20:50 #4
Sopprobblemi...
zarathustra21012 Febbraio 2018, 21:11 #5
fraussantin12 Febbraio 2018, 17:02 #2
Hanno già messo la faccia che ride e quella incazzata . Non bastavano ? Quelle sono reazioni al contenuto del post, non alla sua veridicità
fraussantin12 Febbraio 2018, 22:23 #6
Originariamente inviato da: zarathustra210
fraussantin12 Febbraio 2018, 17:02 #2
Hanno già messo la faccia che ride e quella incazzata . Non bastavano ? Quelle sono reazioni al contenuto del post, non alla sua veridicità


Invece il downlike ....

LOL..
_Wu-hsin_12 Febbraio 2018, 23:06 #7
Basta non arrivare ai livelli di "Majority Rule", episodio di The Orville...
zappy13 Febbraio 2018, 11:15 #8
prevedo guerre a base di piace/non piace e relative società di SEO che arruolano legioni di cinesi per promuovere o affossare qualche info/post/attività

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^