AGCOM fa le pulci al gruppo Amazon: diffidate due società

AGCOM fa le pulci al gruppo Amazon: diffidate due società

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha diffidato due società appartenenti al Gruppo Amazon al fine di regolarizzare la propria posizione di "operatori di servizi postali"

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:01 nel canale Web
Amazon
 

AGCOM ha mandato una diffida a due società controllate da Amazon e che lavorano per lo stesso colosso di Bezos per regolarizzare la propria posizione in qualità di operatore postale e come tali dovrebbero comportarsi. La novità è stata annunciata per mezzo di una nota stampa sul sito ufficiale, in cui si definisce l'operato di Amazon Italia Logistica S.r.l. e Amazon City Logistica S.r.l. qualificabile come "servizio postale".

Secondo l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni il servizio di recapito ai destinatari dei prodotti acquistati sul portale di rivendita online attraverso le due società - riconducibili ad Amazon EU S.R.L. - dovrebbe essere considerato "al pari di quelli svolti dai principali corrieri espresso terzi utilizzati da Amazon. In altre parole le due controllate dovrebbero rispondere alle normative di settore italiane e UE a cui rispondono tutti gli altri servizi postali appartenenti alla categoria.

AGCOM definisce l'attività postale delle due società come "il servizio di consegna che ha ad oggetto prodotti offerti direttamente dai venditori e recapitati ai clienti finali attraverso società controllate da Amazon, nonché il servizio presso gli armadietti automatizzati (locker) svolto da società del Gruppo Amazon". Entrando in possesso del titolo le due società appartenenti alla compagnia inizierebbero a rispondere degli stessi obblighi, fra cui quelli relativi alle condizioni di lavoro.

Amazon dovrebbe quindi essere "in regola con le disposizioni in materia di condizioni di lavoro previste dalla legislazione nazionale e dalle contrattazioni collettive di lavoro di riferimento vigenti nel settore postale", e anche "in regola con gli obblighi contributivi per il personale dipendente impiegato". Alla luce di questi dettagli è chiaro che la manovra dell'AGCOM deriva dai recenti scioperi minacciati dai dipendenti della compagnia alla vigilia del Black Friday.

Il termine per l'ottemperanza alla diffida è stato fissato dall'Aurorità in quindici giorni dalla ricezione dell'atto, entro i quali le compagnie dovranno rispondere annunciando i cambiamenti previsti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
alexdal06 Dicembre 2017, 16:37 #1
Come al solito in Italia se qualcuno fa qualcosa o assume o guadagna o va bene...si deve fare di tutto per ostacolare, cercare di far licenziare persone cosi ci guadagnano i sindacalisti che amano quando le persone non lavorano (secondo un sindacalista un autista di autobus che guadagna 1300 euro al mese dovrebbe scioperare ogni venerdì o prefestivo, cosi lo stipendio diminiusce di un quarto e poi fa altri scioperi perché non puo' dar da mangiare alla famiglia)

Le societa' di amazon di logistica penso siano in regola, ma comunque danno lavoro ad una schiera di persone che penso sia contente di lavorare.

Naturalmente un sindacato serio dovrebbe stare attento al salario orario e mensile e al numero di ore che si fanno.
Ma intanto si deve lasciar lavorare.

E che non si scrivano sui giornali: i poveri magazzinieri Amazon che devono camminare tanto. Se uno non e' in grado di camminare non cerca un lavoro di magazziniere in Amazon. Come si scrivesse: poverini i contadini che devono camminare sulla terra sporca invece che su un parquet! se uno lavora la terra e' naturale che sta a contatto con la terra altrimenti non sarebbe un contadino
FroZen06 Dicembre 2017, 16:56 #2
Ci si dimentica che se un gruppo agisce in barba alle regole fa concorrenza sleale a chi le regole le rispetta (come se ad amazon swervissero ulteriroi vantaggi competitivi), e poi leggo commenti come quello di cui sopra e mi cascano le braccia..... la fidelizzazione è una brutta bestia, l'ideologia pure.....
sniperspa06 Dicembre 2017, 17:03 #3
Originariamente inviato da: alexdal
Come al solito in Italia se qualcuno fa qualcosa o assume o guadagna o va bene...si deve fare di tutto per ostacolare, cercare di far licenziare persone cosi ci guadagnano i sindacalisti che amano quando le persone non lavorano (secondo un sindacalista un autista di autobus che guadagna 1300 euro al mese dovrebbe scioperare ogni venerdì o prefestivo, cosi lo stipendio diminiusce di un quarto e poi fa altri scioperi perché non puo' dar da mangiare alla famiglia)

Le societa' di amazon di logistica penso siano in regola, ma comunque danno lavoro ad una schiera di persone che penso sia contente di lavorare.

Naturalmente un sindacato serio dovrebbe stare attento al salario orario e mensile e al numero di ore che si fanno.
Ma intanto si deve lasciar lavorare.

E che non si scrivano sui giornali: i poveri magazzinieri Amazon che devono camminare tanto. Se uno non e' in grado di camminare non cerca un lavoro di magazziniere in Amazon. Come si scrivesse: poverini i contadini che devono camminare sulla terra sporca invece che su un parquet! se uno lavora la terra e' naturale che sta a contatto con la terra altrimenti non sarebbe un contadino


Evitare di parlare di cose di cui non si sa nulla o quasi (perchè questo è quello che se ne deduce dal post) non sarebbe così male...soprattutto in questo paese dove tutti sono esperti di tutto.

Lascerei certe uscite campate sul nulla ai commenti su facebook, sui forum di tecnologia si può evitare
ripe06 Dicembre 2017, 17:06 #4
Originariamente inviato da: sniperspa
Evitare di parlare di cose di cui non si sa nulla o quasi (perchè questo è quello che se ne deduce dal post) non sarebbe così male...soprattutto in questo paese dove tutti sono esperti di tutto.

Lascerei certe uscite campate sul nulla ai commenti su facebook, sui forum di tecnologia si può evitare


Madò veramente, mi sono cascate le braccia e non solo...
Wonder06 Dicembre 2017, 17:25 #5
@alexdal: veramente uno non cerca un lavoro massacrante. Uno cerca lavoro e c'è solo quello quindi o lo fai e ti accontenti del lavoro e della paga, oppure stai senza un soldo sul divano di qualcun altro
mak7706 Dicembre 2017, 18:21 #6
È giusto che l'agcom intervenga, anche se probabilmente più che per la difesa dei lavoratori lo fa perchè spinto da altri "servizi postali" che vorrebbero la loro fetta
Bisogna anche considerare che non tutte le lamentele sulle condizioni di lavoro in Amazon potrebbero essere veritiere. Vedi https://www.reddit.com/r/italy/comm...imento/dqad7xm/
Il problema è che tutto basato su rumor, non si sa più a chi credere. Un mio amico lavora in Amazon e non l'ho mai sentito lamentarsi, per esempio.
blobb06 Dicembre 2017, 18:33 #7
Originariamente inviato da: alexdal
Come al solito in Italia se qualcuno fa qualcosa o assume o guadagna o va bene...si deve fare di tutto per ostacolare, cercare di far licenziare persone cosi ci guadagnano i sindacalisti che amano quando le persone non lavorano (secondo un sindacalista un autista di autobus che guadagna 1300 euro al mese dovrebbe scioperare ogni venerdì o prefestivo, cosi lo stipendio diminiusce di un quarto e poi fa altri scioperi perché non puo' dar da mangiare alla famiglia)

Le societa' di amazon di logistica penso siano in regola, ma comunque danno lavoro ad una schiera di persone che penso sia contente di lavorare.

Naturalmente un sindacato serio dovrebbe stare attento al salario orario e mensile e al numero di ore che si fanno.
Ma intanto si deve lasciar lavorare.

E che non si scrivano sui giornali: i poveri magazzinieri Amazon che devono camminare tanto. Se uno non e' in grado di camminare non cerca un lavoro di magazziniere in Amazon. Come si scrivesse: poverini i contadini che devono camminare sulla terra sporca invece che su un parquet! se uno lavora la terra e' naturale che sta a contatto con la terra altrimenti non sarebbe un contadino


te lavori?????
Poliacido06 Dicembre 2017, 19:06 #8
Originariamente inviato da: alexdal
Come al solito in Italia se qualcuno fa qualcosa o assume o guadagna o va bene...si deve fare di tutto per ostacolare, cercare di far licenziare persone cosi ci guadagnano i sindacalisti che amano quando le persone non lavorano (secondo un sindacalista un autista di autobus che guadagna 1300 euro al mese dovrebbe scioperare ogni venerdì o prefestivo, cosi lo stipendio diminiusce di un quarto e poi fa altri scioperi perché non puo' dar da mangiare alla famiglia)

Le societa' di amazon di logistica penso siano in regola, ma comunque danno lavoro ad una schiera di persone che penso sia contente di lavorare.

Naturalmente un sindacato serio dovrebbe stare attento al salario orario e mensile e al numero di ore che si fanno.
Ma intanto si deve lasciar lavorare.

E che non si scrivano sui giornali: i poveri magazzinieri Amazon che devono camminare tanto. Se uno non e' in grado di camminare non cerca un lavoro di magazziniere in Amazon. Come si scrivesse: poverini i contadini che devono camminare sulla terra sporca invece che su un parquet! se uno lavora la terra e' naturale che sta a contatto con la terra altrimenti non sarebbe un contadino


più che giusto, io diminuirei gli stipendi a tutti e farei in modo di abbassare le tasse solo ai grandi imprenditori così guadagnano ancora di più...e tartasserei a morte i piccoli...
aspetta un momento............. forse funziona gia così
hardwarestrider06 Dicembre 2017, 19:08 #9
Originariamente inviato da: alexdal
Come al solito in Italia se qualcuno fa qualcosa o assume o guadagna o va bene...si deve fare di tutto per ostacolare, cercare di far licenziare persone cosi ci guadagnano i sindacalisti che amano quando le persone non lavorano (secondo un sindacalista un autista di autobus che guadagna 1300 euro al mese dovrebbe scioperare ogni venerdì o prefestivo, cosi lo stipendio diminiusce di un quarto e poi fa altri scioperi perché non puo' dar da mangiare alla famiglia)

Le societa' di amazon di logistica penso siano in regola, ma comunque danno lavoro ad una schiera di persone che penso sia contente di lavorare.

Naturalmente un sindacato serio dovrebbe stare attento al salario orario e mensile e al numero di ore che si fanno.
Ma intanto si deve lasciar lavorare.

E che non si scrivano sui giornali: i poveri magazzinieri Amazon che devono camminare tanto. Se uno non e' in grado di camminare non cerca un lavoro di magazziniere in Amazon. Come si scrivesse: poverini i contadini che devono camminare sulla terra sporca invece che su un parquet! se uno lavora la terra e' naturale che sta a contatto con la terra altrimenti non sarebbe un contadino


Mai lette tante scemenze in un colpo solo...
shoxblackify07 Dicembre 2017, 00:18 #10
Originariamente inviato da: mak77
È giusto che l'agcom intervenga, anche se probabilmente più che per la difesa dei lavoratori lo fa perchè spinto da altri "servizi postali" che vorrebbero la loro fetta
Bisogna anche considerare che non tutte le lamentele sulle condizioni di lavoro in Amazon potrebbero essere veritiere. Vedi https://www.reddit.com/r/italy/comm...imento/dqad7xm/
Il problema è che tutto basato su rumor, non si sa più a chi credere. [B][U]Un mio amico lavora in Amazon e non l'ho mai sentito lamentarsi, per esempio[/U][/B].


diglielo alle iene anche....

però un attimo, bisogna vedere la mansione e di cosa si occupa il tuo amico, provo a indovinare: prende a calci i pacchi ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^