Xiaomi vola in Italia: è al secondo posto tra i produttori di smartphone

Xiaomi vola in Italia: è al secondo posto tra i produttori di smartphone

Xiaomi scala la classifica italiana dei produttori di smartphone conquistando il secondo posto secondo i dati di Canalys. Continua l'ascesa dell'azienda cinese, che guadagna due posizioni rispetto al trimestre precedente. Un risultato incredibile, ottenuto in soli due anni e mezzo dall'arrivo nel nostro paese.

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Telefonia
Xiaomi
 

Xiaomi continua a scalare posizioni tra i principali produttori di smartphone, anche in Italia: in base all'ultimo rapporto di Canalys sul terzo trimestre, l'azienda cinese ha conquistato il secondo gradino del podio. Un traguardo che arriva a poco più di due anni fa dall'arrivo in Italia e che oggi vede Xiaomi strappare una quota del 19%, registrando una crescita su base annua del 122%.

"Siamo estremamente orgogliosi di questo risultato, perché dimostra che la strada seguita finora è quella giusta", ha affermato Leonardo Liu, General Manager di Xiaomi Italia. "La nostra strategia ora si focalizzerà sul consolidamento e il mantenimento di questa posizione, ma con lo sguardo sempre rivolto al gradino più alto del podio. Continueremo quindi a lavorare instancabilmente per portare prodotti sempre più innovativi al maggior numero di persone, forti della convinzione che chiunque meriti una vita migliore grazie alla tecnologia più cool. Ci aspettano mesi senza dubbio stimolanti!".

Il rapporto Canalys ha confermato la crescita del brand anche a livello europeo, dove Xiaomi mantiene il terzo gradino del podio della classifica degli smartphone spediti nel terzo trimestre, anche in questo caso con il 19% di market share e una crescita su base annua del 91%.

Guardando all'Europa occidentale, Xiaomi sale di una posizione, classificandosi al terzo posto, con una quota di mercato del 13% e una crescita su base annua del 107%. In Spagna, l'azienda cinese si conferma il primo brand di smartphone per il terzo trimestre consecutivo, con un incremento annuo del 93%.

63 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dwfgerw07 Novembre 2020, 11:13 #1
Pancottiglia, guerra da strada per il market share dei brand cinesi. Sicuramente ne venderanno a vagonate ai carrier a prezzi stracciati, non è certo un successo commerciale da fila ai negozi. Semplicemente hanno colmato il vuoto lasciato da huaweii in alcuni segmenti di mercato. La percezione del brand huwaeii è fortunatamente peggiorata molto...
Il calo di Apple nel q3 è fisiologico e legato principalmente all’attesa del ricambio annuale dei nuovi device 5g, ci sará un forte rimbalzo nel q4.
Gringo [ITF]07 Novembre 2020, 11:37 #2
Ottimo se lo meritano, al contrario di Samsung che ci ritiene lo scarica scarti del mondo, loro e il gioiello Exynos 990 che si fa fare il culo pure dal Mediatek 10000.
Xiaomi, sarà anche una "Cinesata" ma ha un Buona Interfaccia e tutto sommato un prezzo Hardware / Qualità, molto più corretto dell'attuale concorrenza.
(NON VENITEMI A DIRE CHE IL NOTE 20 E BUONO SUL RAPPORTO)
rebeyeah07 Novembre 2020, 11:38 #3
la verità secondo me è che oggi uno smartphone da 200€ soddisfa tutte le esigenze del 90% delle persone, me compreso che ne faccio un utilizzo lavorativo con mail, mappe, telegram whatsapp, scanner di rete wifi e ip, configurazioni modem e tutto quello che serve per it e telefonia.

Se 4 anni fa uno smartphone da 200€ era semplicemente osceno e lento, oggi invece anche samsung con la linea A è nel segmento economico di xiaomi e huawei.

in questo caso, xiaomi vende presumibilmente cell di fascia bassa e medio bassa, non credi ci siano tanti mi10 in giro come samsung s20
386DX4007 Novembre 2020, 12:13 #4
Comunque guardando un po' in giro la fascia bassa sembra effettivamente un po' relegata a sè senza molte alternative e in ogni caso ormai ragionare sul prezzo come "valore" dell' oggetto imho e' fuorviante. Si sono gia' sentiti di altri ambiti consumer dove magari altri prodotti venivano venduti teoricamente "in perdita" rispetto al loro valore perche' oggigiorno parrebbe sia tutta la galassia che gravita attorno ai prodotti consumer (a prescindere dal brand) il vero target. Basti pensare che ci sono feature phones che costano piu' di smartphones proprio perche' questa galassia di servizi non e' concepibile a quel livello di utenza e hardware e alla fine si paga davvero il costo del prodotto.
Quello che imho si e' un po' perso e' il prodotto come "oggetto finito" e che dia libertà all'utente di installare le applicazioni che si vogliono, avere una longevità che non dipenda da pochi aggiornamenti ufficiali, persino scegliere l'o.s. mentre invece la tendenza e' quella di tenere il cliente piu' vicino possibile a quella suddetta galassia (ogni brand ha la propria) di servizi e logiche per cui forse il vero guadagno inizia nel momento in cui lo si usa piu' che come una volta finiva nel momento in cui si usciva dal negozio.
Sandro kensan07 Novembre 2020, 12:17 #5
Originariamente inviato da: rebeyeah
la verità secondo me è che oggi uno smartphone da 200€ soddisfa tutte le esigenze del 90% delle persone, me compreso che ne faccio un utilizzo lavorativo con mail, mappe, telegram whatsapp, scanner di rete wifi e ip, configurazioni modem e tutto quello che serve per it e telefonia.


Concordo, un cell da 200 euro è più che sufficiente per le mie necessità e vedo anche per quelle tue e di molti a giudicare i risultati di vendita di Xiaomi e anche di Huawei.

Da fan di Huawei noto che il mercato di Huawei è calato solo di 1/3 mentre i 2/3 sono stati mantenuti. Quindi sono stati smentiti i gufi che dicevano che senza i servizi google non li avrebbe comprati nessuno. 2/3 del mercato Huawei si riferiscono a cellulari con AppGallery (terzo trimestre 2020). Questi 2/3 di smartphone venduti sono sia per il mercato italiano che europeo, quindi ottimo risultato per il terzo competitor dopo il Google play e l'App Store. Adesso c'è una alternativa al duopolio.

Inoltre mi si permetta di spammare un po' di volte una lista che conservo di banche che sono presenti nell'AppGallery di Huawei:

Unicredit:
https://appgallery.huawei.com/#/app/C103005531
Credito cooperativo:
https://appgallery.huawei.com/#/app/C101754489
Fineco:
https://appgallery.huawei.com/#/app/C102685157
Banco BPM:
https://appgallery.huawei.com/#/app/C101977115
Hello bank BNL:
https://appgallery.huawei.com/#/app/C102932445
WeBank:
https://appgallery.huawei.com/#/app/C102091711
UBI banca:
https://appgallery.huawei.com/#/app/C102001303
BPER:
https://appgallery.huawei.com/#/app/C102285381
Mediolanum:
https://appgallery.huawei.com/#/app/C102536833


Tinaba, IWbank, BNL app, Satispay, Intesa (iN lingua slava), Hype, Nexi Pay, Banca Sella, Bancaperta, YAP (funziona con Google Pay), Banca Reale, Banca d'Alba e molte altre nelle prossime settimane:

https://www.panorama.it/Tecnologia/...va-apple-google

Secondo un esperto del forum Huawei (Yurcek) l'app di Banca Intesa doveva arrivare a fine settembre ma a quanto pare hanno avuto dei ritardi. Arriverà a breve.
omerook07 Novembre 2020, 12:26 #6
tanta gente in questo momento sta più attenta alle spese, poi mettiamoci che gli italiani sono risparmiatori per indole, mettiamoci pure che uno xiaomi da 200 euro fa tutto più che dignitosamente ed il risultato è fatto.
io78bis07 Novembre 2020, 12:41 #7
Sicuramente ha influito il ban ad Huawei. Io li ho avuti entrambi e onestamente trovo che la qualità (sui modelli <250€) sia calata rispetto agli anni in cui cercavano di conquistare il mercato europeo.

Originariamente inviato da: dwfgerw
Pancottiglia, guerra da strada per il market share dei brand cinesi. Sicuramente ne venderanno a vagonate ai carrier a prezzi stracciati, non è certo un successo commerciale da fila ai negozi. Semplicemente hanno colmato il vuoto lasciato da huaweii in alcuni segmenti di mercato. La percezione del brand huwaeii è fortunatamente peggiorata molto...
Il calo di Apple nel q3 è fisiologico e legato principalmente all’attesa del ricambio annuale dei nuovi device 5g, ci sará un forte rimbalzo nel q4.


Caspita Apple non era stata nemmeno nominata e ti sei sentito in dovere di difenderne i risultati. Alla faccia della fedeltà al marchio
blobb07 Novembre 2020, 13:01 #8
Originariamente inviato da: dwfgerw
Pancottiglia, guerra da strada per il market share dei brand cinesi. Sicuramente ne venderanno a vagonate ai carrier a prezzi stracciati, non è certo un successo commerciale da fila ai negozi. Semplicemente hanno colmato il vuoto lasciato da huaweii in alcuni segmenti di mercato. La percezione del brand huwaeii è fortunatamente peggiorata molto...
Il calo di Apple nel q3 è fisiologico e legato principalmente all’attesa del ricambio annuale dei nuovi device 5g, ci sará un forte rimbalzo nel q4.


mamma mia quanto astio su questa notizia,
xiaomi , hauwei oppo fanno ottimi telefoni con un buon rapporto qualità prezzo
non capisco perche la definisci paccottiglia..

per quanto riguarda apple ha diminuito le vendite, ed i motivi saranno molteplici
recoil07 Novembre 2020, 14:10 #9
Originariamente inviato da: rebeyeah
la verità secondo me è che oggi uno smartphone da 200€ soddisfa tutte le esigenze del 90% delle persone, me compreso che ne faccio un utilizzo lavorativo con mail, mappe, telegram whatsapp, scanner di rete wifi e ip, configurazioni modem e tutto quello che serve per it e telefonia.

Se 4 anni fa uno smartphone da 200€ era semplicemente osceno e lento, oggi invece anche samsung con la linea A è nel segmento economico di xiaomi e huawei.


ma sì effettivamente io ho un Samsung A20 che uso per sviluppo app, il mio telefono principale è un iPhone e la differenza è netta, però non mi sembra così male A20
ovviamente è molto più lento, display inferiore, foto molto più scarse ma io faccio il paragone con un top di gamma di 2 anni fa con ben altro prezzo

non ho ancora esperienza con Xiaomi perché abbiamo più che altro Samsung e Huawei per gli sviluppi però sto notando che come marchio lo spingono molto, in un centro commerciale grosso di Milano c'è il loro store e anche alla MW hanno buona visibilità
gd350turbo07 Novembre 2020, 14:19 #10
Originariamente inviato da: dwfgerw
Pancottiglia, guerra da strada per il market share dei brand cinesi. Sicuramente ne venderanno a vagonate ai carrier a prezzi stracciati, non è certo un successo commerciale da fila ai negozi. Semplicemente hanno colmato il vuoto lasciato da huaweii in alcuni segmenti di mercato. La percezione del brand huwaeii è fortunatamente peggiorata molto...
Il calo di Apple nel q3 è fisiologico e legato principalmente all’attesa del ricambio annuale dei nuovi device 5g, ci sará un forte rimbalzo nel q4.


Be' neanche iPhone è un successo commerciale da fila nei negozi,, dato che non ci sono più...

Quanto alla paccottiglia , be' c'è quella da 300 e quella da 1500 e ogniuno si prende la paccottiglia che preferisce

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^