WhatsApp: ecco una nuova truffa pericolosa. Come riconoscerla e come difendersi

WhatsApp: ecco una nuova truffa pericolosa. Come riconoscerla e come difendersi

Da qualche giorno nelle chat di WhatsApp di molti utenti sta circolando una nuova truffa riguardante un fantomatico operatore Vodafone che promette agli utenti sconti e promozioni. Tutto fasullo ma ecco come difendersi e riconoscere la truffa.

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Telefonia
WhatsApp
 

WhatsApp torna agli onori della cronaca per l'ennesima truffa circolante nelle proprie chat di messaggistica che gli utenti continuano a condividere. Sappiamo quanto l'applicazione sia tra le più utilizzate dagli utenti e come dunque questa possa permettere di veicolare facilmente delle truffe che molti malviventi cercano di introdurre. Facile l'utilizzo dell'applicazione come facile dunque anche lo scambio di messaggi fasulli che possono però portare a situazioni poco piacevoli soprattutto se si tratta di truffe. L'esempio arriva proprio dalla nuova truffa che sta girando da qualche giorno e che riguarda un fantomatico operatore Vodafone il quale promette nel messaggio promozioni e sconti ma che tutto sono tranne che vere promozioni.

WhatsApp: il messaggio di Vodafone non è vero

Ultima solo in ordine cronologico sarebbe quella di un finto operatore Vodafone che contatta diversi utenti per promettere sconti e promozioni se si cambia tariffa telefonica. L’operatore di Vodafone chatta con gli utenti promettendo diversi sconti facendosi poi inviare i dati personali per poi rivenderli a terzi. Vodafone, che non contattata i propri clienti attraverso l’applicazione di messaggistica istantanea, ha informato gli utenti di non fidarsi di questi messaggi e di segnalarli al centro assistenza. Anche in questo caso, come accade per molte truffe che circolano su WhatsApp, a farne le spesse maggiormente sono le persone meno informate su questi tipi di truffe e poca dimestichezza con la tecnologia e gli smartphone.

Come spesso accade purtroppo, il fantomatico operatore di Vodafone, non è il primo a nascondersi dietro una chat e a creare una vera e propria truffa cercando di ottenere informazioni personali in modo fraudolente. L'obiettivo del truffatore chiaramente è quello di ottenere informazioni con dati personali e documenti come la carta di identità in modo da poterli poi rivendere o magari utilizzarli per intestare nuove SIM senza l'accordo del proprietario vero e proprio.

WhatsApp: come difendersi dalle truffe

Nel caso di queste truffe purtroppo non è sempre facile difendersi se non si conoscono. Proprio la poca conoscenza della materia potrebbe creare problematiche agli utenti che dunque si potrebbero ritrovare a chattare con uno sconosciuto pronto a rubare identità. Di fatto per evitare di cadere in una di queste truffe il suggerimento è quello di non rilasciare alcun dato sensibile tramite WhatsApp o tramite un semplice SMS. Non solo perché in questo specifico caso, ma anche con altre aziende, Vodafone non richiede mai tramite WhatsApp o tramite un servizio di messaggistica alcun dato personale ai propri utenti. Questo dunque non può che far suonare un campanello di allarme nei confronti degli utenti.

Ecco che non appena si venga contattati da operatori del genere, che sono poi fasulli, è sempre bene segnalare la cosa al Servizio Clienti in modo tale da poter evitare truffe del genere in futuro e soprattutto anche per altri utenti. Vodafone proprio in questi giorni sta invitando gli ignari utenti a segnalare immediatamente ogni tipo di messaggio strano.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
CYRANO17 Giugno 2019, 13:25 #1
"fantomatico " ?





Clmslmsmlsòmòsmòms
rebeyeah17 Giugno 2019, 13:50 #2

genio

l'autore è semplicemente un genio: è riuscito ad allungare a oltre 30 righe una frase da 6 parole.
mito!
gd350turbo17 Giugno 2019, 13:53 #3
o magari utilizzarli per intestare nuove SIM senza l'accordo del proprietario vero e proprio.

Soprattutto questo...
in giro c'è pieno di annunci di rivendita di sim "anonime" che poi non sono anonime ma intestate ad ignari cittadini.
Bradiper17 Giugno 2019, 14:32 #4
Ma più che altro c'è davvero ancora gente che ci casca.
gd350turbo17 Giugno 2019, 14:36 #5
Originariamente inviato da: Bradiper
Ma più che altro c'è davvero ancora gente che ci casca.


ohhhh che ci sono...

hai vinto un iphone, clicca qui per ritirarlo, fa ancora le sue vittime ad esempio.
LukeIlBello17 Giugno 2019, 15:40 #6

vabbe capirai

si sa che ormai what'sapp è usato da signorine buongiornissimo, mamme pancine terrapiattisti e tutta gente co sta "cultura"..
chi sa dove mettere le mani ormai usa telegram
ferste17 Giugno 2019, 16:00 #7
Originariamente inviato da: gd350turbo
ohhhh che ci sono...

hai vinto un iphone, clicca qui per ritirarlo, fa ancora le sue vittime ad esempio.


Ho cliccato, lo voglio color oro, ti mando indirizzo in pvt.
gd350turbo17 Giugno 2019, 16:27 #8
Originariamente inviato da: ferste
Ho cliccato, lo voglio color oro, ti mando indirizzo in pvt.





( e il bello è che si aspettano una risposta )
ferste17 Giugno 2019, 17:57 #9
Originariamente inviato da: gd350turbo



( e il bello è che si aspettano una risposta )


Ho qualche contatto Facebook che al "scrivi 1 sotto al post e guarda cosa succede"...lo fa davvero.
gatto2317 Giugno 2019, 18:04 #10
Originariamente inviato da: ferste
Ho cliccato, lo voglio color oro, ti mando indirizzo in pvt.


Lascia perde, io ho mi madre che crede alle favole, ho provato a spiegarglielo 1k volte ma nulla ogni volta che arriva uno spam di iphone vinto mi dice: "E se fosse vero?"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^