WhatsApp: ecco come si potrà pagare con il sistema di messaggistica di Facebook

WhatsApp: ecco come si potrà pagare con il sistema di messaggistica di Facebook

Il sistema di messaggistica più famoso, ed utilizzato, al mondo è pronto ad introdurre una nuova importante funzionalità: i pagamenti in-app. Inviare i soldi ad un amico tramite la chat sarà possibile nei prossimi mesi e il tutto semplificherà molte situazioni.

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Telefonia
WhatsApp
 

WhatsApp permetterà in futuro di scambiare denaro o pagare direttamente all'interno dell'applicazione. La conquista del mondo dei pagamenti digitali parte dall'India e dai paesi asiatici dove gli sviluppatori hanno già rilasciato una sorta di funzione all'interno dell'applicazione che permette agli utenti di inviare o ricevere del denaro direttamente dagli amici all'interno delle conversazioni. Uno strumento che al momento risulta in una fase ancora primordiale ma che potrebbe fare da apripista per gli altri paesi come l'Italia in un futuro vicino.

WhatsApp: come funzioneranno i pagamenti in-app

WhatsApp conta ormai quasi 2 miliardi di utenti al giorno. Un bacino enorme che è stato però messo in discussione dalle ultime problematiche accorse al sistema che hanno permesso ad alcuni malintenzionati di avere facilmente accesso tramite uno spyware agli account degli utenti semplicemente con una chiamata anche senza risposta. Aumentare la base degli utenti non è dunque facile per WhatsApp che oltre a porre sotto sicurezza l'intera applicazione deve in qualche modo portare qualche importante novità a chi la utilizza quotidianamente.

Ecco che l'idea di inserire in-app dei veri e propri pagamenti digitali potrebbe risultare una soluzione più che valida soprattutto per il fatto che l'applicazione è divenuta completamente gratuita da anni ormai. Come detto i primi test su di uno specifico sistema di pagamento digitale sono già partiti in India e Zuckerberg sembra sempre più intenzionato a portarli in USA, Europa e dunque anche in Italia. Proprio su questo l'azienda ha da poco assunto oltre 100 nuovi dipendenti che formeranno gruppo per sviluppare e risolvere problemi inerenti il sistema di pagamento in-app.

Facebook e la nuova moneta GlobalCoin

Proprio il CEO di Facebook e dunque di WhatsApp ha registrato in Svizzera pochi giorni fa una nuova azienda denominata Libra. Un segnale che porterebbe precisamente al progetto del fondatore del social network più popolare del mondo sulla possibilità di creare una propria moneta per i pagamenti su Facebook e dunque anche su WhatsApp. La moneta si chiamerà GlobalCoin, sarà stabile perché legata al valore del dollaro e arriverà già nel primo trimestre del 2020. Tuttavia, come proverebbe la sperimentazione con 200 milioni di utenti in corso in India da diversi mesi, l’esordio ufficiale non dovrebbe riguardare da subito l’intero impero social di Zuckerberg. 

Di fatto però quello che risulta interessante è la possibilità che almeno nella fase iniziale, Zuckerberg, decida di porre la propria moneta per i pagamenti e i trasferimenti di denaro per gli utenti di WhatsApp. Un sistema che potrebbe anche bypassare le carte di credito attuali visto che i quasi 2 miliardi di persone che ogni giorno si scambiano almeno un messaggio nelle chat potrebbero far divenire la GlobalCoin uno strumento di massa soprattutto per la comodità di non avere alcun tipo di spesa di commissione.

Le voci di un possibile approdo del social nel campo dei pagamenti digitali si rincorrono dalla fine del 2017. In pratica da quando David Marcus, ex presidente di PayPal, è stato accalappiato da Menlo Park per iniziare a lavorare al progetto. Un’evoluzione che Zuck reputa fondamentale per il futuro della piattaforma al punto di aver voluto già investire 1 miliardo di dollari.

Il trasferimento di somme di denaro tramite WhatsApp potrebbe essere una funzionalità distruttiva per il mercato dei pagamenti digitali. Aziende concorrenti come PayPal che finora è riuscito a proporre una specie di monopolio sul mercato. L’obiettivo sarà quello di rendere semplice il trasferimento di denaro proprio come l’invio di un messaggio. Pochi click per inviare denaro a un amico o riceverlo sul proprio conto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200629 Maggio 2019, 13:14 #1
WhatsApp conta ormai quasi 2 miliardi di utenti al giorno. Un bacino enorme che è stato però messo in discussione dalle ultime problematiche accorse al sistema che hanno permesso ad alcuni malintenzionati di avere facilmente accesso tramite uno spyware agli account degli utenti semplicemente con una chiamata anche senza risposta. Aumentare la base degli utenti non è dunque facile per WhatsApp che oltre a porre sotto sicurezza l'intera applicazione deve in qualche modo portare qualche importante novità a chi la utilizza quotidianamente.

Ecco che l'idea di inserire in-app dei veri e propri pagamenti digitali potrebbe risultare una soluzione più che valida
soprattutto per il fatto che l'applicazione è divenuta completamente gratuita da anni ormai.


E come puo' aumentare la sicurezza l'aggiunta di una funzione di trasferimento soldi?

Anzi, peggio. Whatsapp collegato a carte di credito oltre che al numero di telefono.

E i creatori di spyware sono maggiormente invogliati ad infettare Whatsapp


"Ehi Mark, i nostri utenti sono vittima di spyware, che rubano dati e foto"
"Aggiungiamo i soldi degli utenti, cosi' li rubano pure!"

Shurpaul29 Maggio 2019, 13:52 #2
Ottimo motivo per iniziare a cambiare applicazione messaggistica. Remember Skype anyone?
MikTaeTrioR29 Maggio 2019, 14:36 #3
1) nessun riferimento a blockchain o cryptovalute in tutto l'articolo, iniziamo bene
2) speriamo aprano la strada anche a pagamenti tramite altre cryptovalute, magari un po piu serie e affidabili di sto zuckCoin

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^