SoC progettati direttamente da Google sui prossimi smartphone Android?

SoC progettati direttamente da Google sui prossimi smartphone Android?

Sembra che Google stia pianificando un'esperienza Android del tutto pura, partendo dal suo consolidato software, sino ad arrivare all'hardware integrato

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Telefonia
GoogleAndroid
 

Google sembra interessata alla progettazione in proprio dei chip da integrare sugli smartphone Android. La novità è stata riportata in via non ufficiale da TheInformation e, se confermata, rappresenterebbe un cambiamento di notevole portata nel mondo degli smartphone. Si tratta di un processo che Apple ha intrapreso ormai da tempo, e che darebbe a Google la possibilità di dire la sua anche in ambito hardware.

Google sta valutando l'ipotesi di disegnare un chip per smartphone

Proprio come avviene in quel di Cupertino, la produzione dei SoC sarebbe delegata a società terze. I processori della serie Apple Ax vengono infatti progettati dalla Mela ma la produzione viene eseguita da società terze, come Samsung o TSMC negli ultimi anni. Le prime discussioni sul chip Google sono nate proprio quest'autunno, e nascono dal desiderio di produrre un dispositivo enterprise con tecnologia esclusivamente proprietaria.

Da qui la società avrebbe valutato l'ipotesi di disegnare anche un chip per smartphone, almeno stando al report di TheInformation. I benefici di una scelta così coraggoisa sono chiari a tutti: in questo modo Google avrebbe la possibilità di integrare nelle versioni future di Android funzionalità specifiche che necessitano un certo tipo di sinergia fra hardware e software. Si potrebbero integrare meglio tecnologie su cui Google lavora da tempo, come il supporto per la realtà virtuale o aumentata ad esempio.

La difficoltà principale al momento sembra essere legata alla ricerca di una società con cui collaborare per lo sviluppo. Se da una parte Google può rivolgersi ad uno dei tanti produttori Android low-cost, dall'altra questi potrebbero non essere all'altezza di sfornare chip caratterizzati dalle qualità richieste da Big G. Per quanto concerne la fascia alta, Google potrebbe costringere i produttori dei prossimi smartphone Nexus ad utilizzare esclusivamente i propri chip, offrendo "un'esperienza Google pura" partendo dal software sino ad arrivare all'hardware.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco09 Novembre 2015, 09:33 #1
Chissa' come reagiranno gli OEM partner di Google con Android.
devilred09 Novembre 2015, 09:54 #2
buona cosa se hanno intenzione di partorire un ecosistema come quello apple o windows, acquistare oggi un device android di fascia medio/alta e' da pazzi sia per tutti i problemi che ha oggi android sia perche' svalutano da paura.
nickmot09 Novembre 2015, 10:06 #3
Beh...
Era inevitabile: se Google vuole combinare qualcosa di buono a livello prestazionale e di aggiornamenti dovrà mettere qualche paletto sull'HW.
Dato che non può obbligare i produttori a fornire i moduli aggiornati o addirittura i sorgenti, non può far altro che produrli in proprio (o sceglierne uno di rifermento tipo qualcomm che già fornisce tutto) integrare il tutto già nel kernel AOSP e poi dire ai produttori: "carissimi, se usate i miei SoC avrete Android stock praticamente pronto da mettere sui vostri telefoni senza troppi sbattimenti".

Ennesimo giro di vite da parte di Google, ma dato che sono costretto ad android in quanto MS e Apple hanno preso la via delle padelle enormi e l'unico compatto decente in commercio è Android dovrò turarmi il naso e sperare che vengano fatte quante più azioni possibili volte a migliorare prestazioni e supporto SW nel mondo del robottino verde.
Marko#8809 Novembre 2015, 10:12 #4
Originariamente inviato da: nickmot
Beh...
E' inevitabile che se Google vuole combinare qualcosa di buono a livello prestazionale e di aggiornamenti dovrà mettere qualche paletto sull'HW.
Dato che non può obbligare i produttori a fornire i moduli aggiornati o addirittura i sorgenti non può far altro che produrli in proprio (o sceglierne uno di rifermento tipo qualcomm che già fornisce tutto) integrare il tutto giaà nel kernel AOSP e poi dire ai produttori: "carissimi, se usate i miei SoC avrete Android stock praticamente pronto da mettere sui vostri telefoni senza troppi sbattimenti".

Ennesimo giro di vite da parte di Google, ma dato che sono costretto ad android in quanto MS e Apple hanno preso la via delle padelle enormi e l'unico compatto decente in commercio è Android dovrò turarmi il naso e sperare che vengano fatte quante più azioni possibili volte a migliorare prestazioni e supporto SW nel mondo del robottino verde.


Qualcosa si è mosso già con Android 6.0: ci sono dei paletti (ho in mente che ne hanno parlato per quel che riguarda la gestione batteria ma sicuramente c'è altro) che i produttori dovranno rispettare in fase di programamazione della propria rom. Non dico che si debba arrivare ad un sistema chiuso ma qualche limite non può che far bene imho.
calabar09 Novembre 2015, 10:12 #5
Se decideranno di progettare dei SOC per proprio conto, io chiedo una sola cosa (oltre a SOC decenti, ovviamente): driver open.
Magari si riuscirà a liberarsi di tutti quei produttori che non rilasciano nulla dei propri SOC impedendo un vero sviluppo su molti terminali.

Secondo me la cosa può anche essere vista nell'ottica del lancio del Project Ara, con Google che vuole creare uno standard aperto che consenta un approccio differente dal "blob" firmware dei telefoni attuali, puntando verso il modulare in modo simile a quanto avviene su PC.
maghahas09 Novembre 2015, 10:15 #6

Errata corrige?

I benefici di una scelta così coraggoisa
Bivvoz09 Novembre 2015, 10:23 #7
Che è sempre sto buonismo con Google?

"Così ci mettono degli spyware hardware direttamente nel SoC" non lo dice nessuno?
Beh provvedo io

Emiliano scelgo te, attacca con Scroogle pugno

P.S: spero non venga interpretata come trollata, era solo un modo lolloso per introdurre un argomento

P.P.S: sono contento che Google prende più in mano i terminali android, ormai è una giungla e prima o poi anche Google ne pagherebbe le conseguenze.
s0nnyd3marco09 Novembre 2015, 11:16 #8
Originariamente inviato da: devilred
buona cosa se hanno intenzione di partorire un ecosistema come quello apple o windows, acquistare oggi un device android di fascia medio/alta e' da pazzi sia per tutti i problemi che ha oggi android sia perche' svalutano da paura.


Se vogliono crearsi in casa un ecosistema stile Microsoft allora perche' hanno venduto Motorola alla Lenovo? Ripartiranno con un marchio loro?
Bivvoz09 Novembre 2015, 11:32 #9
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Se vogliono crearsi in casa un ecosistema stile Microsoft allora perche' hanno venduto Motorola alla Lenovo? Ripartiranno con un marchio loro?


Motorola l'hanno comprata per ciucciarsi dei brevetti e coprirsi le spalle dai troll secondo me.
Comunque la situazione di Google è delicata secondo me, attualmente hanno in mano il mercato smartphone ma non è in mano loro.
Sembra una contraddizione ma è vero, perchè da una parte la maggioranza del mercato usa android, ma dall'altra parte se Google fa qualcosa che non piace ai produttori quelli sono capaci di far sparire android da loro terminali.
Questo qualcosa potrebbe benissimo essere mettersi a produrre terminali in proprio.
Infatti anche per la serie Nexus Google è stata ben attenta a farli fare un po' a tutti per non scontentare nessuno.
nickmot09 Novembre 2015, 11:35 #10
Originariamente inviato da: Bivvoz
Motorola l'hanno comprata per ciucciarsi dei brevetti e coprirsi le spalle dai troll secondo me.
Comunque la situazione di Google è delicata secondo me, attualmente hanno in mano il mercato smartphone ma non è in mano loro.
Sembra una contraddizione ma è vero, perchè da una parte la maggioranza del mercato usa android, ma dall'altra parte se Google fa qualcosa che non piace ai produttori quelli sono capaci di far sparire android da loro terminali.
Questo qualcosa potrebbe benissimo essere mettersi a produrre terminali in proprio.
Infatti anche per la serie Nexus Google è stata ben attenta a farli fare un po' a tutti per non scontentare nessuno.


Ad eccezione di Sony, non ho capito perchè diamine a lei non sia toccato.
Un bel nexus compact venderebbe vagonate di terminali.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^