Samsung Galaxy Note 9: preordini dal 24 agosto ma intanto ''scalda'' i motori con benchmark elevati

Samsung Galaxy Note 9: preordini dal 24 agosto ma intanto ''scalda'' i motori con benchmark elevati

Il nuovo Galaxy Note 9 di Samsung verrà presentato il prossimo 9 agosto e le attese per il Re dei phablet sono davvero elevate. Intanto si scopre che dalla metà di agosto potrebbe essere già in commercio. Ecco i dettagli.

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Telefonia
Samsung
 

Samsung vuole battere tutti sul tempo e dopo aver fissato un evento di presentazione del nuovo Galaxy Note 9 per il prossimo 9 agosto ecco che le indiscrezioni ultime parlano della possibilità che l'azienda riesca a commercializzare il proprio phablet addirittura dalla metà di agosto ossia circa una settimana dal suo annuncio. Tempi stretti per l'azienda che sembra voler giocare di anticipo con la concorrenza e soprattutto con Apple che sappiamo dovrebbe al solito presentare i suoi nuovi iPhone durante il mese di settembre.

Quello che sembra destare parecchio interesse è la differenza di approccio di Samsung rispetto allo scorso anno quando il nuovo Note 8 venne presentato in uno specifico evento il 23 agosto con una commercializzazione però poi addirittura per il 15 settembre ossia dopo 3 settimane. In questo caso i piani attuali sono ben altri e Samsung potrebbe guadagnare oltre un mese nei confronti del Note 8 ma anche degli altri concorrenti attuali.

Di certo la fretta non aveva portato bene all'azienda con il passato Note 7 che ricordiamo venne ritirato dal mercato per problematiche di batteria causate da difetti delle stesse e dall'estremo design dello smartphone. I controlli a posteriori fatti dall'azienda hanno portato ad una sicurezza ancora più elevata e dunque in questo caso sembra più che possibile per Samsung adottare un'accelerazione dei tempi di rilascio per questo nuovo Note 9 che oltretutto cambia hardware ma poco il design.

A livello hardware sapevamo, almeno fino a poche ore fa, che il nuovo Note 9 di Samsung avrebbe dovuto possedere l'attuale Exynos 9810. Di fatto però alcuni test sul portale Geekbench hanno rivelato un nuovo dispositivo dell'azienda con lo stesso codice del Note 9 ma con un processore diverso ossia il più nuovo Exynos 9820 che effettivamente era atteso per il prossimo anno e non per questo 2018. Con cosa allora sarà equipaggiato il nuovo phablet dell'azienda? Non è purtroppo possibile saperlo ma quello che è possibile osservare con i primi test di questo nuovo device con CPU di nuova generazione è l'eccezionalità dei risultati.

Effettivamente con il nuovo chip, Samsung, riesce ad ottenere un punteggio di 4.089 punti in single core e addirittura di 12.246 punti in multi core. Un vantaggio notevole rispetto ai soli 3.372 e 8.679 ottenuti con l'attuale Exynos 9810. Le indiscrezioni comunque sul chip di nuova generazione, che ricordiamo viene realizzato con processo produttivo a 7nm, parlano di una sua produzione di massa per il prossimo anno dunque è strano che il Note 9 possa realmente integrare questo nuovo chip.

Ricordiamo che dal Note 9 ci si attendere un prodotto con display da 6,4 pollici Infinity e AMOLED con risoluzione Quad HD+, 6 o 8 GB di RAM, storage interni che potrebbero addirittura partire da 64GB arrivando a 512GB. Quindi una fotocamera doppia al posteriore da 12MPx con sensori aggiornati, una frontale da 8MPx, batteria da 4.000 mAh e chiaramente l'insieme dei vari sensori per la scansione dell'iride per lo sblocco in sicurezza. Il tutto con Android 8.1 Oreo personalizzato dall'ormai nota Samsung Experience che si esalterà con l'adozione della nuova S Pen, con batteria integrata e connessione via Bluetooth. Il prezzo? In molti stanno dicono che l'azienda potrebbe allinearsi a Note 8 ossia 999€ per la versione da 64GB.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ork18 Luglio 2018, 09:13 #1
scalda i motori o surriscalda?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^